Diego Laurenti - Iutubber
Diego Laurenti - Iutubber

Diego Laurenti: Iutubber per passione… e professione

Incontriamo oggi Diego Laurenti, che in molti sul mondo del web conoscono come “Iutubber”. Non tutti conoscono però il vero Diego, diviso tra web, musica e comicità, e per questo oggi ci facciamo raccontare chi è dietro la telecamera.

Benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo. Tanti social e musica. Chi è Diego Laurenti?

Il bambino che a 10 anni si innamorò del palco, delle luci e del pubblico durante una recita di 5a elementare. Ancora oggi, a 31 anni, resto molto bambino dentro e provo a realizzare i miei sogni studiando e provando a migliorarmi di giorno in giorno.

La creatività è alla base del lavoro sui social. Tu come la impieghi?

Essendo innanzitutto uno spettatore. Passo tante ore a guardare tantissimi contenuti. Credo che l’ispirazione provenga da tanti stimoli: città in cui vivi, persone che frequenti, musica che ascolti e video che guardi. Quando invece arriva il mio turno impegno la mia creatività in tutte le fasi della produzione: dalla fotografia del video all’esportazione del video finale.

E invece parlando proprio di musica, cosa ascolti?

Le mie playlist di Spotify hanno due dominanti: i Queen e Stromae. Per il resto spazio tantissimo dal punk rock al jazz e swing, dalla musica elettronica alla musica funky. La musica è bella in ogni salsa.

Qual è la tua icona a cui ti ispiri maggiormente?

Nel campo musicale è proprio Stromae… per quanto riguarda il settore web e social mi ispiro in piccole parti a tutti i creator che seguo da spettatore. La propria identità artistica è sempre una la somma di ciò che amiamo guardare ed ascoltare.

Che rapporto hai con la fotografia e i video?

Ne sono completamente ADDICTED. Amo la fotografia ed il video-making perché sono strumenti con cui toccare l’anima e raccontare momenti, idee, pensieri. Purtroppo e per fortuna la tecnologia va avanti in maniera repentina. Ogni anno vengono prodotte camere con features fantastiche e sensori sempre più
performanti, PER FORTUNA. Non riesco a comprarle tutte, PURTROPPO.

Come riesci a gestire il tuo tempo?

Nella maniera più facile del mondo: Se ho voglia lo faccio sennò no. Creare contenuti richiede tanto amore e attenzione e quindi bisogna farlo nel momento che trovi sia più giusto. A parte quando c’è qualche scadenza pubblicitaria… in quel caso riordino tutto affinchè tutto avvenga coi tempi e lo spirito adatto.

Diego ci vuoi parlare dei tuoi prossimi progetti?

Nei miei progetti c’è quello di creare un team di produzione con cui dividere compiti, successi e sconfitte. Dare sfogo alla creatività condividendo un obiettivo comune. In quel caso sono pronto ad aggiungere una lettera al mio nickname: iutubberS.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il teatro Ariston pronto per Sanremo 2023. Foto da Google

Sanremo 2023: chi vince secondo Google?

È già Festival di Sanremo 2023 mania ed impazza su Google la ricerca del vincitore di questa edizione: ecco i candidati.

Gianpiero Rotoli

Gianpiero Rotoli: amo poter conoscere nuovi luoghi e persone

Incontriamo l'attore Gianpiero Rotoli, lo conosciamo per aver preso parte, sin dalla prima serie, a "Le indagini di Lolita Lobosco"

Cosetta Turco

Cosetta Turco: tornerei volentieri in televisione

Una carriera felice nell'ambito dello spettacolo, per Cosetta Turco, ed un figlio ed un marito e tanti nuovi progetti.

Lascia un commento