Marika Costabile in scena con Hamlet Travestie

La bella Chanel (al secolo Marika Costabile) de I Bastardi di Pizzofalcone, sbarca al teatro con lo spettacolo Hamlet Travestie.

Giovane, sincera, piena di talento, la Costabile è pronta ad accogliere gli spettatori al teatro Corallo di Torre del Greco (NA) per trascinarvi nel mondo di gioia, dispiaceri e follia della famiglia Barilotto.

Bentornata con noi, Marika Costabile. Come stai? So che presto sarai in scena a teatro…

Marika Costabile. Foto di Pasquale Barra
Marika Costabile. Foto di Pasquale Barra

Il 12 maggio dopo anni di astinenza calcherò nuovamente le tavole del palcoscenico per dar vita alla mia Amalia. Hamlet Travestie è uno spettacolo scritto da Emanuele Valenti e Gianni Vastarella e portato in scena dalla compagnia “Ladri di Copioni” un gruppo di giovani amanti del teatro. Due cari amici, fondatori, di questa compagnia mi hanno chiesto una mano per realizzare questo spettacolo ed io trasportata dall’amore per il teatro, dall’effetto che mi lega a loro e dalla bellezza di queste testo non ho potuto dire di no.

Come descriveresti la tua Amalia?

Il mio personaggio è quello di Amalia una donna più adulta di me, già mamma.Una donna che vede da un giorno all’altro la sua famiglia sgretolarsi,ma lei non si lascia abbattere anzi è pronta a tutto per rimettere in piedi la sua adorata famiglia. Raccontata così sembra una tragedia, ma non lo è. È un susseguirsi di imprevisti, malintesi e scene divertenti, il tutto avvolto da una nube di dubbi e mistero. Sarà poi proprio il pubblico a dover trovare una propria interpretazione a tutto questo.

E lo spettacolo teatrale come ce lo presenteresti?

Hamlet Travestie da John Pool a William Sheakspere ad Antonio Petito parla di unafamiglia napoletana a noi contemporanea, i Barilotto.
Questo sgangherato nucleo familiare, già quotidianamente impegnato nella gestione di una bancarella e dei molti debiti da saldare, vede aggravarsi la propria situazione quando uno di loro il giovane Amleto…Il ricavato della serata sarà devoluto in beneficienza a “Gocce d’amore ONLUS.

Cosa ha rappresentato, per te, tornare a teatro?

Riprendere i ritmi teatrali non è stato facile.Con questo spettacolo è stato un po’ come tornare alle origini… ammetto di aver un po’ d’ansia per il debutto. Confrontarsi direttamente con il pubblico non è mai facile, sentire subito sulla tua pelle le loro reazioni ed emozioni. Ma sono convinta che l’amore e l’impegno premiano sempre.

Dopo il successo della serie ‘I Bastardi di Pizzofalcone‘ , in che modo stai vivendo questo bel momento professionale?

Questo lavoro che tanto amo è un lavoro che sopratutto, per chi come me è all’inizio , non ti da tanta stabilità. Ci sono dei periodi fermi ma questo non mi abbatte anzi uso questo momento per studiare e approfondire le mie conoscenze. Ci sono tanti progetti interessanti all’orizzonte, spero che presto si realizzino così da poterne parlare anche con voi!

Potrebbe interessarti

I bastardi di Pizzofalcone tornano sul set. Foto da Facebook

I Bastardi di Pizzofalcone tornano sul set

Con una foto pubblicata sui social network, parte il countdown per la terza stagione I …

Miriam-Candurro-per-La-Gazzetta-dello-Spettacolo-Cover

Miriam Candurro: essere Artisti significa “lasciare un segno”

Incontriamo Miriam Candurro, attrice nota al grande pubblico per essere una delle protagoniste della soap …

Simona Tabasco. Foto di Luisa Carcavale

Simona Tabasco, è lei l’attrice rivelazione dell’anno

Oggi vi raccontiamo di Simona Tabasco, che riceve il premio come attrice rivelazione dell’anno in …

Lascia un commento