Sara Tommasi: dalla TV al mondo della musica, eccola in abito bianco a Sanremo

Sara Tommasi. Foto dal Web

Chiacchierare con Sara Tommasi è sicuramente una delle esperienze che riesce a metterti più a tuo agio, in un periodo di forte “impaccio emotivo” come quello attuale. La sua rinascita personale e professionale passa per due “note colorate” della sua vita: la serenità affettiva trovata nelle braccia del suo agente Antonio Orso e il rapporto con la musica, che la vede protagonista di “Vis a Vis”, del misterioso e mascherato duo umbro “Luci da Labbra“.

Ma facciamoci raccontare dalla sorridente Sara le sue sensazioni in merito.

Benvenuta a Sara Tommasi su La Gazzetta dello Spettacolo. Negli ultimi mesi la tua vita artistica è molto vicina alla musica prima con Sciarra e poi con i Luci da Labbra. Hai sempre sentito dentro questa passione?

Grazie a voi… La musica è sempre stata dentro me, soprattutto se parliamo di musica dance, vista la mia passione per il ballo sin dall’adolescenza. L’idea dei Luci da Labbra di scegliermi tra tante, infatti mi ha fatto sentire onorata. Posso dire che mi sento un po’ “madrina” di questo nuovo movimento che mi sta coinvolgendo in una nuova veste artistica, come dicevi con Sciarra, poi con i Luci da Labbra e chissà se in altri momenti in un futuro prossimo.

Nella tua carriera sei stata una valletta, attrice in film e serie TV e anche modella per le pubblicità. Oggi che tutto il mondo si è spostato sui social network, che paragone fa Sara Tommasi rispetto alle carriere che prima nascevano in TV?

Alla fine penso che il progresso è giusto e ben venga che le cose si evolvano. Forse prima c’era più preparazione perchè chi voleva seguire questa carriera era sempre li a fare corsi di portamento, di recitazione, di canto, poi passava per i mille provini dove partivi alle 5 del mattino con il treno prima di arrivare ad un ruolo. Con l’avvento dei social network basta una foto o un video e si diventa virali e “famosi” con molta semplicità.

C’è un provino che ricordi con emozione?

Si! Assolutamente quello di Veline, per il quale non fui presa, però subito dopo mi chiamò Antonio Ricci e mi disse: “Sara sei nella squadra di Paperissima!”. Quello sicuramente è uno dei casting che ricordo con soddisfazione, anche perchè da li si è poi aperta la mia carriera televisiva. Non ero una Velina, ma una Paperetta… ma da li è arrivata Simona Ventura e L’Isola dei Famosi ed il resto è storia…

Sara Tommasi in vesti da Paperetta a Paperissima. Foto dal Web
Sara Tommasi in vesti da Paperetta a Paperissima. Foto dal Web

Passiamo al cinema: se più appassionata di film o di serie TV?

Più di serie TV a dire il vero! Mi piace CSI, The Big Bang Theory… vario tanto!

Si sta tanto discutendo del Festival di Sanremo in questi giorni: si fa, non si fa… tu sei stata di recente nella città dei fiori e con un abito bianco. Ci racconti questa storia?

Ho anticipato i tempi (ndr ride). E’ stata una bella esperienza perchè ho cantato davanti all’Ariston ed avevo un abito da sposa stupendo. Era la mia prima esperienza di canto e farla davanti all’Ariston è stata una vera soddisfazione…

La domanda è d’uopo: ma ti vedremo a Sanremo?

Beh ho notato che sul sito di Sanremo è passata la notizia che sono stata li, però… chissà…

E un reality show?

Mi hanno proposto qualcosa lo scorso anno per il Grande Fratello VIP, ma attualmente sono impegnata su altri fronti.

Parliamo di Sara dietro le quinte, ma senza entrare nel personale. In questo periodo di pandemia è tutto fermo e si sta avvicinando il Natale. Tu come stai vivendo le tue giornate di felicità anche insieme ad Antonio?

Io e Antonio ci siamo conosciuti Febbraio scorso e da Maggio conviviamo. E’ un amore pulito, costruttivo e bello che viviamo. Lui in questo periodo riesce comunque a lavorare tanto (e sta sempre al telefono per questo), però abbiamo preparato l’albero, facciamo la spesa, stiamo insieme, quindi diciamo che a livello personale bene. Riusciamo a fare passeggiate e stare rilassati e per ora va bene così!

Un augurio di Sara Tommasi ai lettori de La Gazzetta dello Spettacolo…

Tenete duro perchè tutto passa, come dice il celebre aforisma attribuito a Eraclito: Panta Rei!

Le foto di Sara Tommasi in abito bianco sono di Riccardo Santovito.
L’abito da sposa è di Paola D’Onofrio.

Potrebbe interessarti

Luca Lombardo e Lo stato sociale a Sanremo 2021

Luca Lombardo: un trasformista a Sanremo

Terminato il Festival di Sanremo 2021, continuiamo a parlare della kermesse canora, e nello specifico il trasformista Luca Lombardo.

microphone-2130806_1280

Ibrahimovic a Sanremo: critiche e perplessità dopo la prova del palco

Festival di Sanremo, archiviato il codone di polemiche: è il momento di fare i conti con i spettatori e share forniti dall'Auditel.

Maneskin. Foto di Gabriele Giussani

Maneskin: le prossime date dopo Sanremo

Termina Sanremo 2021 con il grandissimo trionfo dei Maneskin, che portano il rock in scena e vincono con il brano “Zitti e Buoni

Lascia un commento