L’esperto risponde: Dottor Tito Marianetti

La la rubrica L’esperto risponde, incontriamo oggi il rinomato Dottor Tito Marianetti, specializzato in chirurgia maxillo-facciale, che porterà la propria esperienza di medico estetico in campo televisivo per aiutare i telespettatori a diventare più belli.

Dottor Tito Marianetti. Foto da Ufficio Stampa
Dottor Tito Marianetti. Foto da Ufficio Stampa.

Il Dottor Marianetti approda a Rai Due a Detto Fatto e si “misurerà” con tutto il cast della trasmissione, che quest’anno, dopo l’abbandono della presentatrice storica Caterina Balivo, vedrà in azione la new entry Bianca Guaccero.

Salve dottor Tito Marianetti, come si sente ad affrontare il grande pubblico di Detto Fatto?

Sono emozionato all’idea di intraprendere questa nuova esperienza: ammetto che è una bella sfida professionale dover far confluire in un’unica realtà le mie competenze di chirurgo insieme alla particolarità del contesto in cui mi troverò! Spero che il pubblico possa apprezzarmi per quello sono, io di mio farò del mio meglio, come ho sempre fatto!

Ha preparato qualche “strategia” per rendere più efficace la sua comunicazione?

Sono sincero, non ho studiato nessuna strategia mediatica: presenterò i temi di chirurgia estetica a me affidati e giocherò sull’essere me stesso confidando nella benevolenza e nella magnanimità degli spettatori.

A quale tipo di pubblico sente di rivolgersi in modo particolare?

Non voglio rivelare troppo sulla mia partecipazione al programma, ma spero di poter “abbracciare” più pubblico possibile: donne, uomini, giovani e meno giovani. Sono comunque consapevole che il tema da me trattato è di preferenza maggiormente femminile.

Può dirci qualcosa in più su di lei, tipo che studi ha fatto e come mai ha deciso di diventare un chirurgo estetico?

Certamente! Sono laureato in Medicina e Chirurgia all’università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e specializzato in chirurgia Maxillo-Facciale alla Sapienza. Ho completato la mia formazione presso alcune Università straniere: la Texas University in USA e la Universidad Complutense di Madrid in Spagna. Provengo da una famiglia di medici e ho sempre pensato di avere nel DNA la passione per la medicina: mio padre è anch’egli un medico chirurgo specializzato in odontoiatria e le mie due sorelle sono rispettivamente un chirurgo specializzato in medicina generale e un’odontoiatra. Il mio destino era in qualche modo segnato e…la passione per il mio lavoro ha fatto il resto!

Quali sono gli interventi che esegue più frequentemente? Essendo un chirurgo maxillo facciale ho da sempre dedicato la mia pratica professionale alla medicina e chirurgia estetica di un solo distretto del corpo, il viso: gli interventi che eseguo più frequentemente riguardano la rinoplastica e la chirurgia ortognatica, una branca particolare della chirugia maxillo facciale che si occupa di malocclusioni dento-scheletrice.

Come si spiega il clamoroso boom della chirurgia estetica nel nostro paese?

Al giorno d’oggi, il valore che attribuiamo alla nostra immagine personale è notevolmente aumentato rispetto a qualche decennio fa: l’idea, spesso generale, è che l’essere belli sia un valore assoluto da raggiungere per avere successo nella vita… a discapito del resto. A mio parere è molto importante valorizzarsi e concedersi dei miglioramenti, tuttavia l’essere eccessivamente concentrati sui dettagli e pretendere la perfezione non è un aspetto positivo per la vita di nessuna persona. La ricerca della perfezione deve essere un anelito costante del chirurgo, ma il paziente deve concentrarsi sulla correzione delle imperfezioni.

Le è mai capitato di rifiutarsi di eseguire un “ritocco” su qualcuna delle sue pazienti perchè magari era esagerato?

Mi capita più spesso di quanto non possa immaginare: per me è prioritaria, in tutti gli interventi cha faccio, la naturalezza del risultato. Non amo gli stravolgimenti estetici che alcuni medici accettano di intraprendere a favore del loro portafogli. L’etica professionale dovrebbe venire prima di tutto il resto.

Seguiva Detto Fatto nelle scorse edizioni?

Ho seguito diverse puntate, soprattutto nel periodo natalizio quando ho qualche giorno in più di pausa. Ho sempre trovato il programma interessante soprattutto per il risvolto utile che propone ai telespettatori… si può sempre imparare qualcosa!

Apprezzo l’ironia di Giovanni Ciacci e la sua innata capacità di intrattenere i telespettatori; Mia moglie è un’appassionata dei tutorial di Titty e Flavia, le esperte dell’economia domestica mentre ai miei bambini piacciono tantissimo le imitazioni di Gianpaolo Gambi nella versione Malgioglio.

Come vede l’arrivo di Bianca Guaccero nel programma al posto di Caterina Balivo?

Considero entrambe delle grande professioniste e sono certo che Bianca sarà perfettamente a suo agio nel ruolo di padrona di casa. Non la conosco ancora personalmente ma la seguo già sui social e devo dire che mi piace moltissimo: ha un’ottima verve e penso che farà scintille all’interno della nuova edizione!

Potrebbe interessarti

Gli uomini sono come le lavatrici, di Caterina Balivo

Caterina Balivo presenta il suo libro

Gli uomini sono come le lavatrici è il libro di Caterina Balivo, uno dei volti femminili …

Giovanni Ciacci alla presentazione del libro La Contessa a Napoli

Giovanni Ciacci: amo i fatti, la teoria la lascio agli altri

Abbiamo incontrato Giovanni Ciacci nello splendido scenario di Palazzo Caracciolo a Napoli. Città che lo …

La contessa di Giovanni Ciacci

Giovanni Ciacci, La Contessa sbarca in TV?

Periodo d’oro per Giovanni Ciacci, lo stylist della trasmissione televisiva “Detto Fatto“, che troviamo anche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.