I luoghi segreti del Maschio Angioino

Si aprono le porte del Maschio Angioino da Carnevale a San Valentino

Una passeggiata al Maschio Angioino, dove si aprono le porte dei luoghi “segreti”, di norma non accessibili al pubblico, con gli eventi dedicati agli stessi.

Il Maschio Angioino di Napoli. Foto Ufficio Stampa
Il Maschio Angioino di Napoli. Foto Ufficio Stampa

A partire da domenica 11 febbraio 2018, sarà possibile visitare il sottosuolo del castello e salire sulla panoramica terrazza del maniero per andare all’avventura: Timeline Napoli, in collaborazione con Ars Mania, presenta una giornata di giochi, prove di abilità e conoscenza, per vivere la fortezza di piazza Municipio, e le sue vicende, da un punto di vista diverso.

L’iniziativa è dedicata a grandi e piccini: per i bambini (dai 6 ai 12 anni d’età), andrà in scena una caccia al tesoro in maschera, mentre sarà possibile, per ogni accompagnatore, partecipare a una visita tematica. Nel giorno di San Valentino (dalle ore 10 alle ore 16) il castello resterà aperto con gli itinerari storici di Timeline Napoli, che ripercorrono quei luoghi, dal sottosuolo alle terrazze, che raccontano la vita della Regina Giovanna e di altri illustri personaggi della storia.

Nel weekend, 17 e 18 febbraio, sarà possibile catapultarsi ai giorni di Lucrezia d’Alagno, grazie all’interpretazione dell’attrice Annalisa Direttore in abiti storici, e vivere in prima persona, attraverso la visita video interattiva “Il segreto celato” di IVI-Itinerari Video Interattivi, l’emozionante storia d’amore tra la dama preferita del Re e Alfonso d’Aragona.

Gli spettatori saranno dotati di speciali lenti oled e potranno passeggiare – virtualmente parlando – in quegli ambienti del castello che ancora oggi non sono accessibili al pubblico. E per i curiosi di esoterismo, è possibile lanciarsi alla scoperta del mistero del Graal con la visita guidata ideata dagli studiosi e ricercatori di IVI.

Potrebbe interessarti

Gli artisti lirici del cast

Enrico Caruso si ricorda al Maschio Angioino

Dopo il grande successo riscosso al Teatro Politeama per il Forum delle Culture e al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.