Pino Oliva: la sua battaglia dal Covid al Peppy Night Fest

Oggi parliamo di una difficile battaglia, quella dell’imprenditore teatrale, Pino Oliva. Dopo aver dovuto combattere in prima persona contro il Covid19 ed essersi fortunatamente ripreso con non poche peripezie mediche, il suo primo pensiero è stato ancora una volta il Teatro Troisi.

Pino Oliva del Teatro Troisi di Napoli
Pino Oliva del Teatro Troisi di Napoli

Tant’è che, dopo essere stato l’ultimo a fermarsi di fronte alle restrizioni sanitarie e aver provato sulla propria pelle gli effetti del temibile coronavirus, l’inarrestabile gestore della storicizzata sala di via Leopardi si è subito rimboccato le maniche tornando in prima linea. Un vero miracolo quello di Pino Oliva che lasciandosi alle spalle la brutta esperienza Covid, si è presto rimesso in gioco partecipando alla realizzazione e ospitando nella sua sala il popolare show “The Peppy Night Fest”.

Benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo a Pino Oliva. Sempre in trincea per un teatro che non intende fermarsi di fronte al Covid lei ha vissuto in prima persona la brutta esperienza coronavirus?

Purtroppo ho contratto il Covid sulla fine dello scorso anno e l’esperienza mi ha molto segnato. Sono stato in gravi condizioni a seguito delle serie complicanze polmonari avute e se sono qui a parlarne lo devo solo alla solerzia medica e alla bravura del direttore dell’Ospedale Loreto Mare, dottor Michele Ferrara e della coordinatrice di quel quarto piano della struttura di via Vespucci, definito area Covid, dottoressa Maria Casciello.

Una volta ripresosi dalla brutta avventura il suo primo pensiero è andato subito al suo teatro?

Ho sempre combattuto affinché il Teatro Troisi non soccombesse dinanzi alle restrizioni. Fin dai primi giorni di lockdown ho deciso di dare vita a spettacoli e incontri in streaming. Oggi, in attesa che tutta possa riprendere nel migliore dei modi e che si possa pensare ad un nuovo cartellone, mi è piaciuto dare corpo in sinergia con Canale 21 ad uno spettacolo affidato ad un beniamino del pubblico napoletano come Peppe Iodice.

Ci può parlare di questo nuovo show?

The Peppy Night Fest, è uno show televisivo dove a farla da padrone sono l’allegria, la comicità e la musica insieme a tanti eccezionali ospiti. Condotto dall’attore Peppe Iodice in diretta dal palcoscenico del teatro Troisi, ogni venerdì su Canale 21 alle ore ore 21, il tutto somiglia ad un “talk show” intriso di note e comicità. Insieme a Iodice e ai tanti interventi a sorpresa ci sono anche i bravi attori, Francesco Mastandrea e Francesco Procopio, mentre le musiche sono affidate alla consolle di Daniele Decibel Bellini.

Cosa immagina per il futuro del Teatro Troisi?

Innanzitutto tanta voglia di restare insieme al nostro pubblico e poi, delle nuove occasioni per ridare ancora vita allo spettacolo dal vivo e a quel teatro sinonimo di divertimento, cultura e sviluppo sociale.

Potrebbe interessarti

Mpriesteme a mugliereta a Teatrando sotto le stelle

Mpriesteme a mugliereta: Fabio Brescia per “Teatrando sotto le Stelle” all’insegna della rinascita artistica per Napoli

Il ritorno sulla scena di Mpriesteme a mugliereta con Fabio Brescia e le parole di Rino Manna, come spunto di ripresa artistica per Napoli

Teatrando sotto le stelle - Conferenza Stampa

Teatrando sotto le stelle: il racconto degli artisti in programma

Il programma di "Teatrando sotto le stelle è la kermesse" che riunisce i nomi della musica e del cabaret di Napoli, tutti insieme.

Peppe Iodice mostra il contratto proposto a De Magistris per dedicare una strada a Mario Merola. Foto di Lele Vottis

Peppe Iodice: dedichiamo una strada a Mario Merola

Peppe Iodice chiede al Sindaco De Magistris di dedicare una strada o una piazza al compianto artista Mario Merola