Balossa… immaginando mete lontane

Che sia con gli occhi o con la valigia, si tratta di solito di mete lontane e affascinanti: Firenze, Londra, Parigi, New York, Milano, Kiev e Balossa, i cui concetti di performance e fascinazione sono alla base del suo design.

Balossa FW 21-22

Ha presentato una personale visione del rapporto fra gli amanti del minimalismo con tagli design, linee geometriche e texture essenziali in un mood bianco candido  attraversato da imperiosi flash di arancio dorato, lampi di sky blu, per uno stile urbano ricco di messaggi, una collezione totalmente sorprendente, strutturata e allo stesso tempo destrutturata da livelli di abiti, orli e asimmetrie, t-shirt, giacche, gilet, per  uno styling di livello al cui vertice si trova  la camicia bianca, ispirazione che nasce da lontano, capo dal gusto internazionale, focalizzando la creazione di uno showroom digitale, in un certo senso “digitalizzando” il modo di fare una collezione, dando importanza primaria ai contenuti correlati, come l’immagine comunicativa, e poi il prodotto.

Balossa gioca con il potere ipnotico delle forme, asimmetriche, combinando geometrie secondo le regole della stilista Indra Kaffemanaite. Ogni elemento ci regala un’atmosfera di mistero, trasognante e dalla sensuale poetica in un mondo che va di corsa, in cui nulla è stabile e tutto è in evoluzione, la stilista racconta una storia, quella di una donna dall’eleganza contemporanea, una donna speciale che indoviniamo attraverso il suo outfit, decostruendo la camicia, ma anche il pantalone, la gonna, il corsetto, mescola texture a contrasto, gioca in uno scontro diretto tra il minimalismo e l’astratto, un tratto tipico della coscienza orientale che si sposa perfettamente al minimalismo occidentale per impersonare una donna che muta, dalla mattina alla sera, nei suoi mille impegni, di lavoro e di famiglia, una perfetta armonia tra deciso e morbido, ampio e aderente per sbocciare, infine, come da un bozzolo, per un incontro d’amore, decisa e sensuale per un nuovo percorso di moda e design houte-de-gamme.

In questo mondo sconfinato del fashion il progetto FW 2021 di Indra Kaffemanaite, indipendente e forza creativa tra rottura e costruzione, come sono oggi le donne moderne.

Potrebbe interessarti

Balossa Essence of Fetish - Photo production Elster - Direction Alexandra Sorokina - Art direction Dmytro Stepanchuk - Photo Maksym Bilousov

I profumi Balossa con Essence of Fetish

Oggi parliamo di profumi, qualcosa che non è maschile o femminile, ma è pura comunicazione. …

Balossa, collezione Autunno Inverno 2020-2021

Balossa, collezione Autunno Inverno 2020-2021

Oggi vi raccontiamo della collezione Autunno Inverno 2020/21 di Balossa presentata alla Milano Fashion Week. …

LVIV Fashion Week

LVIV Fashion Week, sfila un brand italiano

Un Brand italiano sbarca alla LVIV Fashion Week, con la sua collezione Summer Spring 2020 …

Lascia un commento