Agata Fortis
Agata Fortis

Agata Fortis, presenta Story Impact

Agata Fortis fin da piccola studia alla scuola americana “Marymount school” di Roma, durante la quale apprende l’inglese, come fosse una seconda lingua, e si avvicina all’arte; infatti la scuola, grazie anche all’impronta americana, dava una grande importanza alla musica e al teatro.

Viene selezionata da Gabriele Muccino per un workshop tenuto da lui in persona, alla scuola Studio Cinema International dove poi si iscriverà al corso annuale e dove attualmente sta studiando. L’attrice ha preso parte alla serie “Speravo de morì prima” di Luca Ribuoli nei panni di Sarah Felderbhaum e nel 2020 ha girato “ Bla bla Baby” di Fausto Brizzi, in uscita nelle sale ad Aprile 2022.  A Luglio ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista in un cortometraggio, dal titolo “ L’altra metà” (“The other half”) prodotto da Lucas A. Ferrara, produttore americano e diretto da Luigi D’Angelo. Ad ottobre Agata partecipa nuovamente come attrice protagonista al fianco di Michele D’Anca al 48h film project con la produzione Vitruvio Entraitenement dove realizzano il corto “ Anti”.

Ciao Agata Fortis, grazie per la tua disponibilità e benvenuta su “La Gazzetta dello Spettacolo”. Sei giovanissima ed hai anche un curriculum ricco di esperienze. Raccontaci della tua esperienza al workshop con Gabriele Muccino? Com’è stato lavorare con lui?

Lavorare a stretto contatto con Gabriele Muccino è stata un’esperienza meravigliosa, non solo perché è un grandissimo professionista ma anche perché a livello umano è davvero una persona che vale la pena conoscere: dolce, disponibile, empatico, cerca di creare un feeling con tutti gli attori e ci tiene davvero al risultato, non si accontenta di fare la scena in modo credibile, ma deve essere perfetta! E dà tutto sé stesso per comprendere l’attore che ha davanti e fargli tirar fuori tutto quello che sa dare. Questo è il compito di un vero regista, aiutare l’attore, stimolarlo e riuscire a capire quali sono realmente le sue corde e a fargliele tirar fuori. Gabriele riesce a fare tutto questo. Fui molto fortunata ad essere selezionata per quel workshop, perché fu una delle mie prime esperienze formative importanti e ad oggi è sicuramente una di quelle che mi ha segnata e fatta crescere di più.

La cosa che mi ha incuriosito molto, è la tua partecipazione alla serie “Speravo de morì prima” di Luca Ribuoli nei panni di Sarah Felderbhaum e Nel Dicembre del 2020 gira “ Bla bla Baby” di Fausto Brizzi, in uscita nelle sale ad Aprile 2022. Che cosa puoi dirci di queste due esperienze?

In realtà “Speravo de Morì prima” è stato un caso fortuito, ad essere totalmente onesta ero andata sul set per lavorare in un altro piccolo ruolo, ma il regista mi ha notata e mi ha chiesto di interpretare la moglie di De Rossi in quel quinto episodio della serie che parlava della famosa festa dei quarant’anni di Totti…e in un attimo mi sono ritrovata al fianco del bravissimo attore Marco Rossetti che interpretava De Rossi, mio marito! È stata una piccola esperienza ma davvero significativa. Poi è arrivato Bla Bla Baby di Fausto Brizzi, il mio primo lavoro destinato al cinema, dove vesto i panni della segretaria personale dell’affascinante e meschino amministratore delegato della Green Light, interpretato da Cristiano Caccamo, multinazionale dove lavorano i nostri protagonisti! Sono andata a vederlo al cinema appena uscito e devo dire, e non perché sono di parte, che è una commedia davvero carina e brillante che suggerisco! E da ieri è disponibile su sky cinema e now tv con un cast eccezionale, un bravissimo e simpaticissimo Alessandro Preziosi, Matilde Gioli, Massimo De Lorenzo, Fabrizio Nardi, Maria Di Biase, Nicolas Vaporidis e tanti altri!


News professionali e sogni nel cassetto di Agata Fortis

Ho appena finito di girare per “ Story Impact” un progetto sociale che condivido moltissimo, che ha come obiettivo quello di sensibilizzare gli spettatori su alcune tematiche delicate, che esiste ormai da tempo ed è diventato virale sulle più importanti piattaforme social! Per il resto, continuano ad arrivare provini e proposte…ma al momento, anche un po’ per scaramanzia, non posso svelare nulla! Posso dirvi però che quest’estate ho avuto dei lavori come conduttrice di festival cinematografici importanti che si sono rivelate delle esperienze molto impegnative, formative ma gratificanti e divertenti al tempo stesso che mi hanno regalato anche l’interazione diretta con il pubblico, cosa che avendo da sempre recitato davanti ad una macchina da presa, mi era mancata! Credo che anche questa strada la vorrò coltivare…Ma il vero sogno nel cassetto è che arrivi presto un lavoro al cinema da protagonista. Amo questo mestiere, ho tanta voglia di comunicare, arrivare agli altri e aspetto solo di mettermi alla prova!

Autore: Sara Morandi

Insegnante per vocazione, giornalista per passione. Amo il teatro perché incarna le emozioni viventi delle nostre anime. Ho sempre scritto di spettacolo e questo mi ha reso felice e mi rende tuttora. Divoro libri e il mio sogno sarebbe quello di scrivere un romanzo.

Potrebbe interessarti

Giorgia Giacometti

Giorgia Giacometti: con la musica mi racconto senza filtri

Per chi ancora non conoscesse Giorgia Giacometti la introduciamo come cantante e cantautrice, ma anche produttrice musicale

Giordano - Per non piangere più

Giordano: il nuovo è “Per non piangere più”

Giordano nasce nella periferia di Roma e scopre la sua passione per la musica partecipando a diverse serate karaoke.

Rebecca Ingrassia

7 Voci: la nuova canzone di Rebecca Ingrassia

Rebecca Ingrassia, figlia di Giampiero e nipote di Ciccio, ci racconta e si racconta attraverso la sua canzone: 7 voci.

Lascia un commento