Jim Scary torna dal suo pubblico italiano con l’Ep Groton

Jim Scary torna in Italia da Long Island (NYC) per presentarci il suo nuovo EP dal titolo Groton uscito esclusivamente Soundcloud.

Groton Ep di Jim Scary
Groton Ep di Jim Scary

Pubblicato a mezzanotte del 21 gennaio, nella notte della luna rosso sangue, questo EP di 5 brani intitolato Groton, è stato realizzato interamente dal producer Iboibeats, il progetto è stato creato e registrato a Long Island, New York.

«Questo è solo l’inizio per me come artista – spiega Jim – poiché intendo rimanere coerente nel pubblicare nuova musica ogni mese, e talvolta anche settimanalmente.»

Groton EP dura meno di 10 minuti, ogni canzone è molto breve e alcuni hanno una lunghezza inferiore al minuto.

Jim Scary indossa una maschera in tutti i suo video, e su tutte le sue apparizione pubbliche e sui social. E’ parte della sua immagine, del suo messaggio e del suo viaggio artistico, il restare anonimo e separarsi dall’immensa quantità di artisti che inondano l’industria musicale.

Il genere che propone Jim Scary è un Rap / Hip-Hop ma con un suono nuovo che sta ricercando per proporlo nei suoi progetti, è quindi molto difficile da catalogare.

Mystic, uscita a dicembre, è la traccia di apertura di Groton, ed è un’introduzione breve, spigolosa e misteriosa in cui esce la parte più rap / hip-hop di Jim.

Groton contiene 5 brani ed è stato rilasciato il 21 gennaio 2019.

Tracklist

1 Mystic
2 Ambiance
3 In my head
4 Its you
5 I see things

Potrebbe interessarti

Manuel Aspidi. Foto da Ufficio Stampa

Manuel Aspidi, ciò che ho imparato da mia nonna

Oggi incontriamo Manuel Aspidi, che si presenta con “Un angelo per me”, un brano delicato, …

Valentina Parisse. Foto di Luz Gallardo

Valentina Parisse, ecco Tutto Cambia

La cantante e autrice romana Valentina Parisse arriva con il nuovo singolo Tutto Cambia, e …

Gaetano Guardino. Foto da Ufficio Stampa

Gaetano Guardino omaggia Astor Piazzolla

Il chitarrista Gaetano Guardino pubblica il videoclip in omaggio ad Astor Piazzolla “Libertango”, e l’EP …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.