Mermazing: due cugine per il Made in Italy ecosostenibile

Oggi vi parliamo di un brand particolare, perché ha fatto del suo punto di forza l’eco-sostenibilità Made in Italy: Mermazing.

Ideatrici sono Alessia Porrello e Vanessa Sillano, che sentitesi ispirate dall’amore per la natura ed il rispetto per l’ambiente, sono partite dall’Econyl (un filo di nylon 100% rigenerato da materiali di scarto pre e post consumer come le reti da pesca abbandonate nei mari), ed hanno tirato fuori una collezione di costumi da spiaggia che vi proponiamo di seguito:

La collezione

La collezione Beachwear Spring/Summer 2020 di cui vi abbiamo mostrato le foto, sono proprio realizzati con i materiali di cui sopra, che garantiscono anche vestibilità duratura, rispettando l’impatto ambientale.

Ed è così che la collezione Estate 2020 di Mermazing, propone un colorato tuffo negli anni ‘90 con silhouette comode d’ispirazione athleisure e raffinati rimandi a icone della moda del tempo come Lady Diana e Pamela Anderson.
Novità di stagione è la linea profilata che comprende i modelli Elisea, Diana e Luana. “Elisea” è un bikini con reggiseno a triangolo morbido, in Lycra consistente, che si adatta ai fisici più diversi, abbracciando e sostenendo ogni tipo di seno. Lo slip è vezzoso con i laccetti sui fianchi e non eccessivamente sgambato sul retro. “Diana” è un intero in stile olimpionico, chic nella basicità delle tinte che nasconde un’anima sportiva sul retro e una allure femminile nella profonda scollatura. “Luana” è il due pezzi con reggiseno sportivo e slip a vita bassa che rievoca le atmosfere delle spiagge della California dove il fitness si fonde con il relax di una bella giornata passata al mare.

Un must del brand è rappresentato dalle creazioni in velluto (tessuto creato appositamente per il beachwear che si asciuga molto velocemente) nei modelli Vany, Giuly e Mia. “Vany” è un bikini con reggiseno con ferretto fermato con doppia cucitura, adatto a chi ha molto seno. Lo slip è una mutandine classica leggermente sgambata. “Giuly” è composto da reggiseno di tipo ginnico con spallina sottile e slip ridotto con ampia sgambatura. “Mia” è il classico costume intero con ampia scollatura.

I modelli realizzati in Lycra puntano sulla brillantezza del tessuto ripercorrendo le guide stilistiche utilizzate per la linea in Velvet. Martina, Malisa, Pamela, Nadia e Lina sono le proposte per questa gamma. “Martina” è un bikini con top ginnico e comodo slip leggermente sgambato. “Malisa” è l’intero continuativo delle stagioni precedenti, vero best seller di collezione, con spalline sottili e ampio scollo quadrato. “Pamela” è la novità 2020: intero ispirato alla mitica CJ Parker di baywatch interpretata dalla voluttuosa Pamela Anderson, è caratterizzato dal logo del brand impresso in modo oleografico. “Nadia” è un bikini dalla linea seducente con reggiseno brassiere con spalline rimovibili e slip a V sgambato con arriccio sul fianco. “Lina” è un bikini con reggiseno con ferretto fermato con doppia cucitura e slip a vita bassa.

La materia prima e l’Econyl

Andiamo nel dettaglio per capire cos’è l’Econyl. Si tratta di una materia prima che permette la creazione di nuovi prodotti, senza utilizzare nuove risorse e la produzione di questo materiale si sviluppa in quattro fasi principali.

Recupero: Si comincia con il recupero di rifiuti come reti da pesca, scarti di tessuto, moquette usate, plastica industriale – provenienti dalle discariche e dagli oceani di tutto il mondo. Una volta raccolti vengono puliti e ha inizio la lavorazione per recuperare tutto il nylon possibile.

Rigenerazione: Attraverso un innovativo processo di purificazione i rifiuti di nylon vengono rigenerati fino a tornare alle loro qualità iniziali. Il nylon rigenerato ha le stesse caratteristiche del nylon da fonte vergine o da petrolio, senza nessuna differenza di qualità o prestazioni.

Rifacimento: Il nylon rigenerato viene nuovamente trasformato in un filato perfetto per l’industria dell’abbigliamento, dei tappeti e della pavimentazione tessile.

Reinvenzione: I brand di moda e i produttori di tappeti utilizzano il nylon rigenerato per creare prodotti completamente

Il nylon rigenerato apre a infinite possibilità di utilizzo e design è assolutamente perché la sua sostenibilità non è un limite, ma un vantaggio per chi desidera preservare il nostro ecosistema anche indossando un capo di abbigliamento.

Potrebbe interessarti

Sarò con te

Sarò con te: Eccellenze della Moda e del Calcio si incontrano a Napoli

Un evento glamour ed esclusivo che metterà insieme le eccellenze della Moda e del Calcio, …

Le mosche in bianco 2019

Le mosche in bianco, la collezione 2019

La stagione estiva con Le mosche in bianco è ufficialmente aperta. A dichiararlo, il beachwear …

I gioielli di Marina Corazziari

Marina Corazziari Jewels ad Altaroma

I gioielli di Marina Corazziari “Crocevia di un incontro” sbarcano alla 21a edizione del World …

Lascia un commento