Martina. La lotta coraggiosa di un leone sorridente

Martina. La lotta coraggiosa di un leone sorridente

Martina. La lotta coraggiosa di un leone sorridente è un libro davvero particolare in cui si racconta la storia di una vera e propria leoncina, Martina Ciliberti, nata nel 1999 a Maddoloni, in provincia di Caserta, in quella Terra di Nessuno dove per anni rifiuti pericolosi sono stati sversati o bruciati in discariche abusive.

Martina. La lotta coraggiosa di un leone sorridente

Martina Ciliberti, si è ammalata di tumore a 14 anni e dopo anni di terapie, ricoveri, operazioni, paure e speranze, ha smesso di combattere nel marzo del 2017: “La mia non è solo una lotta contro la malattia, la mia è anche una lotta per la verità, la giustizia di un popolo stanco di veder morire sempre per la stessa causa”. Chiamano in causa la politica e tutta la società le parole di Martina, con la speranza che qualcuno possa intervenire su una delle piaghe più invsive del secolo.

La prefazione del volume è stata affidata a Maurizio Costanzo: “La storia di questa guerriera coraggiosa, che non smetteva di sorridere neanche nei giorni più duri, è emblematica di come i ragazzi, dai quali ci si aspetterebbe fragilità e vulnerabilità, siano invece capaci di insegnare a noi adulti cosa sia il senso del vivere” 
Il libro, pubblicato nel 2018 da Infinito Edizioni, è stato realizzato nell’ambito del progetto La casa a colori di A.G.O.P Onlus, l’Associazione Genitori Oncologia Pediatrica che da oltre 40 anni fornisce assistenza ai ragazzi malati e alle loro famiglie.

Lo scorso 14 Giugno il libro è stato presentato al Policlinico Gemelli a Roma “Ora non è più un mistero che l’incidenza di alcune patologie lì è più alta che altrove”, queste le parole di Antonio Ruggero, responsabile del Reparto Oncologia Pediatrica del Gemelli, che per qualche anno è stata sia la casa che la scuola di Martina: “Qui la ragazza è riuscita a frequentare quelle lezioni che la malattia le impediva di fare insieme ai suoi compagni di classe.”  

“Il diritto allo studio, come quello alla salute, è garantito dalla Costituzione. L’importanza terapeutica della scuola in ospedale è crescente. In Italia esiste dal gennaio del 1986, e le testimonianze dei ragazzi ci mostrano quanto il nostro lavoro sia importante”, sottolinea Daniela Di Fiore, una delle insegnanti in corsia e coautrice, insieme a Stella Ciliberti, la quale si dice essere “Orgogliosa di aver combattuto al suo fianco e contenta di aver dato vita al libro a cui mia sorella teneva tanto!”

Alla presentazione di Martina. La lotta coraggiosa di un leone sorridente ad accompagnare Stella Ciliberti e Daniela Di Fiore sono intervenuti anche Benilde Naso Mauri, (Presidente di A.G. O. P. Onlus) Gabriele Manzo (giornalista di Rtl 102.5 ) ed anche lo stesso Maurizio Costanzo in collegamento video.

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Francesca Ghezzani

Fatti e storie da raccontare, torna Francesca Ghezzani

Giunta alla sua quarta edizione, è ripartita la trasmissione "Fatti e storie da raccontare". Ne parliamo con Francesca Ghezzani.

Psicofarmaci e solitudine. Foto dal Web

Psicofarmaci: perché è importante ridurre lo stigma

La salute mentale sta a poco a poco diventando un argomento di cui si parla più apertamente: un focus sulle terapie da seguire.

Casino di Sanremo. Foto di Sailko da Wikipedia - Opera propria

Casino italiani più famosi: i luoghi

La tradizione italiana con i casino è lunga oltre 300 anni. Ecco i luoghi più famosi e storici d'Italia dove nasce questa attrazione.

Lascia un commento