Oscar Di Maio, vittima di una fake news

Un meme scherzoso porta l’attore Oscar Di Maio ad una diretta Facebook per chiarire i dilemmi

Facebook pullula di meme, ma a volte quando si esagera, il tutto rischia di diventare di cattivo gusto ed un attore si vede costretto a difendersi da chi non capisce la linea tra realtà e finzione.

Oscar Di Maio in diretta Facebook
Oscar Di Maio in diretta Facebook per spiegare la verità sul meme

Vittima di uno “scherzo” del social network post-elettorale è stato Oscar Di Maio (al secolo Oscar Paolozzi), attore ed autore teatrale napoletano, conosciuto a molti come “‘o Cafone“, ma che tanti sanno essere un esponente di una delle tre famiglie nobili del teatro napoletano che si sono fatte portatrici d’arte dal 1875.

Il Meme incriminato su Oscar Di Maio. Foto da Facebook
Il Meme “incriminato” su Oscar Di Maio. Foto da Facebook.

Oscar di Maio ha ritrovato la sua foto in una immagine-scherzo che dice: “Questo è Oscar Di Maio, padre di Luigi. Grazie al figlio è stato assunto come portaborse. ora guadagna 15.000 euro al mese. Condividi se sei indignato“.

Una di quelle immagini che si vedono spesso su Facebook o Instagram, ma che purtroppo questa volta non ha avuto proprio un epilogo solo divertente, come probabilmente era nelle buone intenzioni dell’ideatore della stessa.

Il Luigi menzionato nel meme, è inteso come il leader del Movimento 5 Stelle, con il quale Oscar specifica nella diretta di “non avere alcun tipo di rapporto“.

Oscar è già stato “vittima” di una situazione del genere anni fa, quando tanto si parlava di Francesca Pascale (in passato una sua valletta), ed essendo lui un caratterista, ha giocato in passato con la sua immagine anche su una vaga somiglianza con Silvio Berlusconi (si ricorda il video parodia fatto con Luca Sepe), riuscendo a far ben comprendere l’ironia della satira politica.

Questa volta però, non sembra essere stato semplice perchè una diretta è stata necessaria per chiarire una posizione che diventa pericolosa, nel momento in cui i messaggi privati ricevuti dall’attore, non sono più solo di affetto o di simpatia, ma diventano critiche: critiche di chi prende sul serio tutto quello che viene scritto sul Web.

Che l’era delle fake news di Facebook cominci a fare le prime vittime? Speriamo in una soluzione rapida e tutta la nostra vicinanza all’attore che si è trovato “vittima” di bulli del web, che (forse) non conoscendolo come tale lo hanno preso di mira da “indignati” per un tale reddito.

Potrebbe interessarti

Mettimmece d'accordo e ce vattimme

Mettimmece d’accordo e ce vattimme

Mettimmece d’accordo e ce vattimme con Oscar di Maio, Alessandra Borrelli, Rosario Barra, Diego Consiglio, …

Nu bambeniello e tre San Giuseppe con Oscar Di Maio

Nu bambeniello e tre San Giuseppe

Torna il classico di Natale con Nu bambeniello e tre San Giuseppe Nu bambeniello e tre …

Diego Macario per Napoli in Rivista

Diego Macario e Napoli in rivista

Napoli vista con gli occhi di Diego Macario Dopo il debutto di “Ma che rivista”, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.