Come curare la pelle dopo l’estate

Se siete amanti del mare e durante la bella stagione state distesi al sole quasi tutti i giorni, al rientro dalle vacanze potreste ritrovarvi con la pelle screpolata. I raggi solari infatti implicano una maggiore secchezza, per cui l’epidermide, a lungo andare, ne risente.

Per questa ragione è bene prendersi cura del proprio corpo non solo con la protezione solare ma anche con creme idratanti e nutrienti, specifiche per il vostro tipo di pelle, da spalmare inoltre sul viso.

Crema per il corpo

Quali prodotti usare?

Ricordate sempre che è necessario idratare la pelle anche dall’interno, quindi bere almeno 2 L di acqua e seguire una dieta sana, applicando, dopo una giornata di mare, una buona crema Doposole e anche degli oli che mantengono l’idratazione della pelle.

Un esempio è l’olio di mandorle dolci, che lenisce e dona morbidezza dopo che ci si è detersi. Ma ce ne sono anche molti altri, come quello di oliva, ideale soprattutto per la pelle secca, di jojoba o calendula, per le epidermidi più soggette alle screpolature e alle irritazioni.

Se vi scottate, invece, una buona soluzione è il gel di aloe vera, che calma e rinfresca la pelle.

Inoltre è consigliabile effettuare periodicamente degli scrub, non solo sul corpo ma anche sul viso, accompagnando tutto con delle maschere purificanti o idratanti. Questa pratica è molto importante se si vogliono eliminare le cellule morte e, in questo modo, si aiuta anche il corpo ad abbronzarsi in maniera omogenea.

Subito dopo dovrete applicare una crema idratante oppure l’olio di argan, che non unge e che consente alla pelle di restare giovane. Non trascurate inoltre di mangiare bene, quindi non trascurate frutta e verdura, che contengono sostanze antiossidanti in grado di contrastare i radicali liberi.

Gli ortaggi inoltre sono ricchi di nutrienti come i carotenoidi, la vitamina E, lo zinco e il magnesio, che comportano anche una valida produzione di acido ialuronico. Il collagene, altro componente fondamentale per la salute della pelle, assicura invece una buona elasticità del tessuto cutaneo.

Anche se viene prodotto in maniera naturale dall’organismo, mangiando uova, salmone e semi di girasole, lo integrerete e quindi darete maggiore beneficio al corpo.

Gli effetti dell’estate sulla pelle

Dopo l’estate, il corpo si rilassa e si ha una sensazione di benessere tale che è possibile rientrare in città e affrontare la stagione lavorativa senza problemi. Tuttavia non sono questi gli unici effetti del caldo sulla pelle: parliamo dell’abbronzatura, della disidratazione, dell’invecchiamento cutaneo e delle macchie.

La pelle, quando è ben colorata, è in grado di nascondere gli inestetismi e di risultare molto luminosa ma, allo stesso tempo, il sole consente di sviluppare la vitamina D, molto importante per la salute delle ossa. Allo stesso tempo, però, il caldo rende la pelle secca e disidrata l’organismo, ecco perché è importante la detersione dopo un bagno in mare.
Anche per questo motivo è importante ricordare di bere almeno 2 L di acqua al giorno.

A causa dell’accumulo di melanina, dovuto all’età ma anche a un’esposizione al sole senza protezione, la pelle invecchia e può sviluppare quelle che si chiamano macchie, ovvero un’iperpigmentazione con effetti ottici assai sgradevoli.

Come possiamo proteggere la pelle?

A parte ciò che abbiamo già detto, ovvero mangiare sano e idratare la pelle, ci sono altri consigli che potete seguire per contrastare gli effetti negativi del sole e del caldo. Usate sempre la crema solare, soprattutto la protezione 50 durante le prime esposizioni, quando la pelle è più chiara e ha bisogno di maggiore difesa.

Subito dopo è però fondamentale applicare anche il doposole, al posto della crema idratante o nutriente dopo la doccia o il bagno, e usarlo con costanza per tutta la durata dell’esposizione al sole.

Per quanto concerne il viso, a questo si devono riservare tutte le cure del caso, quindi potete optare tanto per una maschera, da applicare almeno una volta alla settimana, da acquistare, tanto per una da fare in casa da soli, con ingredienti come l’argilla, l’olio e il miele o ancora lo yogurt.

Se vi scottate e iniziate a spellare, dovrete idratare a fondo la pelle, quindi usare il gel di aloe vera, il burro di karitè o scegliere doposole che contengano sostanze del genere e che garantiscano di nutrire l’epidermide senza lasciarla unta.
Il risultato sarà una pelle sana, ben abbronzata e che non va incontro alle conseguenze negative dei raggi solari.

Potrebbe interessarti

Consigli per mantenere in salute l’organismo

Mantenere in salute l’organismo: quali consigli?

Qualche consiglio pratico e informazioni su alimentazione scorretta e regime di riposo per mantenere l'organismo in salute.

Antonio Medugno - Cover

Antonio Medugno: il mio impegno sul lavoro mi hanno salvato

Oggi raccontiamo la storia di un emergente, ma che ha uno sfondo sociale molto importante …

Ragazza che dorme

Come conciliare il sonno durante l’inverno

Con l’arrivo delle basse temperature è molto bello restare nel letto al calduccio sotto le …