Miss Trans Europa, vince Alessia Cinquegrana

Operata con tecniche innovative l’altra sera sul palco della Mostra d’Oltremare, Alessia Cinquegrana si è aggiudicata il titolo di Miss Trans Europa, alla X edizione del bel concorso organizzato come ogni anno dall’attrice e trans napoletana Stefania Zambrano.

Miss Trans Europa 2019 Alessia Cinquegrana
Miss Trans Europa 2019 Alessia Cinquegrana

Già miss Trans Italia nel 20014, Alessia è riuscita a coronare il suo grande sogno grazie al dottor Silvio Smeraglia, medico chirurgo specialista in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica, noto per le sue tecniche uniche e innovative di rimodellamento sartoriale del corpo, che con diversi interventi le ha donato con tecniche assolutamente non invasive quella femminilità alla quale la Cinquegrana, ha sempre ambito.

Non solo chirurgia, perché come on tutti i casi seguiti da Smeraglia, l’equipe medica è formata anche per fornire l’adeguato supporto piscologico nella fasi che precedono e seguono gli interventi veri e propri. Un metodo innovativo, che coniuga quindi la comprovata abilità del chirurgo alle esigenze di ogni singola paziente in cerca di motivazioni e di supporto alle sue scelte.

Gli ospiti

Arduo il compito della giuria composta da Ileana Capurro, avvocato e presidente di Atn (Associazione Transessuale di Napoli), Antonio D’Addio, giornalista, direttore di Sciuè, vicedirettore de Lo Strillo e collaboratore di varie riviste nazionali, Marzia Mauriello, docente di Antropologia Medica e ricercatrice, Carmine Ruggiero, opinionista senza peli sulla lingua, Tanya Di Martino, vicepresidente dell’associazione Pride Vesuvio Rainbow ed organizzatrice di Erotika. Numerosi gli ospiti che si sono succeduti durante l’evento: il ballerino Mario Vincitore, la cantante Alessia, il neomelodico Ciro Muoio, Samantha delle Coccinelle, la star della musica napoletana Stefania Lay e il divo della serata Angelo Sanzio, il Ken italiano, che è stato accolto con tanto affetto e calore. E ancora: la bella e sensuale Arianna Maravolo, Miss Campania 2018, la giornalista Maria Consiglia Izzo, l’attrice Anna Brancati, vista ne “La Parrucchiera” e in “Gomorra” e protagonista di un corto che sarà presentato al Social Word Film Festival e alla Mostra di Venezia, Sara Finizio, vincitrice dell’edizione 2018, Salvatore Campanile, Salvatore De Vito, Alessia Finizio, La Duchessa, Loredana Rossi, vicepresidente di Atn, Valentina Viglione, Gianluca Mulè, Deo Tattoo e tanti altri. L’intera manifestazione è stata trasmessa in diretta sul canale video di Il Piccole Magazine e Piccole Trasgressioni. Le concorrenti in gara sono state capitanate da Mary Sommella, Miss Trans Europa 2015 (squadra bianca) e da Jennifer De Santis, Miss Trans Europa 2016 (squadra blu): Anna Lopez, Federica Abate, Vittoria Rodriguez, Anny Fiorentino, Alessia De Leo, Pamela Renzi, Sarah Avolio, Felisia Bulgari, Alessia Cinquegrana, Luana Iammarino, Alessandra Langella, Guendalina Rodriguez, Luciana Palumbo, Roberta De Silva, Cinzia Sacco e Susy Sannino. Questi i premi speciali: Miss Cinema Alessandra Langella, Miss Eleganza Federica Abate, Miss Top Model Luana Iammarino, Miss Curvy Alessia De Leo, Miss Gambissime Cinzia Sacco, Miss Web Satah Avolio, Miss Beauty Anny Fiorentino, Miss Portamento Susy Sannino, Miss Ragazza Immagine Felisia Bulgari, Miss Sorriso Anna Lopez, Miss Make Up Vittoria Rodriguez, Miss Pin Up Guandalina Rodriguez, Miss Total Look Luciana Palumbo. Le dieci finaliste sono state Federica Abate, Anny Fiorentino, Pamela Renzi, Sarah Avolio, Felisia Bulgari, Alessia Cinquegrana, Luana Iammarino, Alessandra Langella, Luciana Palumbo e Roberta De Silva.

La classifica

Questa la classifica: Miss Critica, che equivale ad un primo posto assegnato dai giornalisti, Luciana Palumbo, al sesto posto Anny Fiorentino, al quinto Roberta De Silva, al quarto Pamela Renzi, al terzo Felisia Bulgari, al secondo Sarah Avolio, al primo posto Alessia Cinquegrana.

Le dichiarazioni

“Si sta realizzando un mio sogno, ci tenevo tanto a vincere questa corona, durante la mia carica mi batterò per i nostri diritti e per esaudire un altro mio desiderio, quello di adottare una bambina” – ha dichiarato un’emozionata Alessia. “Mi dispiace cedere la corona, ma mi tocca, l’ho portata con serietà e professionalità, grazie al concorso ho partecipato a Ciao Darwin e ho preso parte al nuovo film di Christian De Sica” – ha detto Sara Finizio, Miss Trans Europa 2018. “Sono contenta e soddisfatta di questa edizione, ho acceso i riflettori sul bullismo che sta aumentando sempre di più, sull’ondata di odio nei nostri confronti che sta portando il nuovo Governo, sull’arretratezza della Chiesa e ho lanciato una campagna di prevenzione sull’uso del preservativo, non è possibile che ci siamo 10mila casi di sieropositività ogni anno” – ha concluso Stefania Zambrano. Appuntamento al 2020

La polemica tra attrice e trans

La decima edizione di Miss Trans Europa si è svolta venerdì e sabato scorsi alla Mostra d’Oltremare, con la partecipazioni di volti assai noti come quello della conduttrice Sofia “La Papessa” Meihel, oltre che della stessa Zambrano.

Anna Brancati e Guendalina Rodriguez
Anna Brancati e Guendalina Rodriguez

Fra gli ospiti d’onore anche l’attrice pugliese ma di origine flegrea, Anna Brancati, che con la Zambrano aveva recitato nel film “La Parrucchiera” e che poi è diventata nota per aver preso parte a Gomorra 2 La Serie. E proprio la Brancati è stata protagonista di una accesissima polemica, che è andata in scena durante la prima serata, sul palco di Miss Trans Europa. La Brancati, impegnata da anni sul fronte dell’impegno sociale avendo fatto anche battaglie per il rispetto dei diritti della comunità LGBT, dal palco della kermesse, come opinionista, ha risposto in maniera abbastanza piccata su alcuni passaggi dell’intervista alla trans in concorso, Guendalina Rodriguez.

Alla naturalezza con la quale l’aspirante Miss ha fatto capire di svolgere a Milano la professione e di ritenerla senza alcun problema “l’unico lavoro che una trans può fare, in una società come quella italiana che non offre purtroppo altre soluzioni” la Brancati ha ribattuto in maniera piccata, spiegando alla Rodriguez che dicendo queste cose in maniera così candida e naturale, si da il cattivo esempio alle giovani generazioni. ”Sono poche le donne del mondo dello spettacolo che conosco che si innamorano e sposano un muratore, un elettricista o un panettiere ma, guarda caso, sempre un regista o un produttore e nella peggiore delle ipotesi di un grosso imprenditore.

Non bisognerebbe – ha detto la Brancati – andare fieri di questo lavoro e sorvolare sul fatto che tantissimi ragazzini e ragazzine seguono gli esempi dei personaggi pubblici”. Un ulteriore momento di attrito fra l’attrice e la trans si è avuto sul fatto che la Rodriguez avesse fatto in pubblico nomi e cognomi dei suoi facoltosi clienti, soprattutto famosi calciatori e imprenditori. “Mi sono imbestialita – ha ammesso a microfoni spenti la Brancati – perché non c’è stato rispetto della privacy. Ritengo infatti che non c’è bisogno di spiattellare ai quattro venti i nomi del clienti”. A sua difesa, la Rodriguez, ha ribadito che “non c’è niente di male e che molti uomini sposati o fidanzati e con famiglie e figli mi cercano e vengono a letto con me e pagano. E comunque, non essendo facile per noi trans trovare un altro lavoro, fare la professione è l’unico modo per sopravvivere ma anche per pagare continui e costosi trattamenti e cure”.

Potrebbe interessarti

Anna Brancati mascherata a Venezia76

Anna Brancati, la maschera provocatrice di Venezia76

Una donna in abito blu mascherata. Che abbia frainteso il noto Carnevale di Venezia con …

Angelo Sanzio, ospite di Miss Trans Europa 2019

Miss Trans Europa, tutto pronto a Napoli

Tutto pronto per la nuova edizione di Miss Trans Europa, il concorso di bellezza e …

Anna Brancati. Foto da Ufficio Stampa

Anna Brancati in campo contro il bullismo

L’avevamo incontrata in una lunga intervista sul suo lavoro da attrice e torniamo a parlare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.