Francesco Baccini. Foto di Alessandro Pagano
Francesco Baccini. Foto di Alessandro Pagano

Festival del Cinema di Salerno, arriva Francesco Baccini

Torna per la 73a edizione il Festival del Cinema di Salerno ed ecco che arriva come ospite il cantautore genovese, Francesco Baccini.

Francesco Baccini. Foto di Alessandro Pagano
Francesco Baccini. Foto di Alessandro Pagano

Classe 1960, sabato 16 novembre è tra gli ospiti della Serata di Gala che si svolge al Cineteatro Augusteo.

Tra i più eclettici del panorama musicale nazionale, Francesco Baccini propone i successi che hanno costellato la sua carriera trentennale che oggi lo vede impegnato anche al cinema, sia come compositore di colonne sonore sia nelle vesti di attore. Proprio di Baccini la colonna sonora del cortometraggio “Usura” (del regista Vincenzo Procida) protagonista dell’Open Forum dedicato al tema del “Lavoro” tema centrale della 73° edizione del Festival Internazionale del Cinema di Salerno svoltosi durante la kermesse.

L’album d’esordio “Cartoons”, risale al 1989, premiato come rivelazione a Saint Vincent e vincitore della Targa Tenco come migliore opera prima; nello stesso anno vince Un disco per l’estate con “Figlio unico”, canzone tratta da questo album. Nel secondo album, “Il pianoforte non è il mio forte” è contenuto il singolo “Le donne di Modena” e la presenza del duetto “Genova blues” con Fabrizio De André (suo amico, conosciuto proprio alla presentazione del suo primo album a Milano e del quale era sempre stato grande ammiratore), segna l’inizio di una serie di collaborazioni con altri artisti. Infatti, nel 1990, vince il Festivalbar con il brano “Sotto questo sole”, in coppia con Paolo Belli e i “Ladri di Biciclette”.

È poi con l’album “Nomi e cognomi” del 1992 che ottiene il maggiore successo commerciale, affermandosi definitivamente come erede della tradizione dei cantautori liguri. A seguire Baccini pubblicherà altri 11 album (incluso due raccolte), compreso il prezioso lavoro “Baccini canta Tenco” nel 2011, fino ad arrivare all’ultimo “Chewingum Blues” in coppia con Sergio Caputo (2017).

Francesco Baccini ha debuttato nelle vesti di attore nel 2008 nel film “Zoé” ed ha partecipato a diversi cortometraggi. Di recente ha recitato nel film “Credo in un solo padre” di Luca Guardabascio, curandone anche la colonna sonora. La pellicola affronta il delicato tema della violenza sulle donne.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il borgo di Castelfalfi

Castelfalfi: la poesia in un borgo sotto le stelle

Una notte piena di stelle a Castelfalfi, dove unendo arte e vino arriva la nuova edizione di Calici di Stelle, con Elisabetta Rogai.

La coppa del mondo per i Mondiali Qatar 2022. Foto dal Web unspash

Mondiali Qatar 2022: tutto quello che c’è da sapere

Le nazionali di Australia e Costa Rica sono due Paesi agli antipodi ma hanno una cosa in comune: accedere ai Mondiali di Qatar 2022.

Pop Orchestra Fantasy presenta Orchestra Artemus

Pop Orchestra Fantasy sbarca a Pompei

L’Orchestra Artemus con Pop Orchestra Fantasy sabato 6 Agosto farà un excursus nella musica pop a cominciare dagli anni ‘60.

Lascia un commento