Conferenza di presentazione de La notte dei Calendari 2019
Conferenza di presentazione de La notte dei Calendari 2019

Moda in Castel Dell’Ovo, arriva La Notte dei Calendari

Presentato presso la Confederazione Casartigiani in Piazza Garibaldi a Napoli, l’evento Moda in Castel Dell’Ovo – La Notte dei Calendari.

Conferenza di presentazione de La notte dei Calendari 2019
Conferenza di presentazione de La notte dei Calendari 2019

Una serata di grande impatto che racchiuderà Il Calendario delle Studentesse e Il Calendario Delle Spose il prossimo 28 dicembre per l’appunto, nello spettacolare Castel Dell’Ovo.

Alla presentazione, oltre i tanti brand, fotografi ed organi di stampa, erano presenti: Luigi Aprea (organizzatore evento e titolare dei calendari), Bruno Gaipa Direttore Artistico di Radio Punto Nuovo (Radio Ufficiale Calendari per tutto il 2020), Gaetano Gaudiero in veste di il presentatore ufficiale dell’evento del 28 dicembre ma anche degli altri 22 che seguiranno, presenti anche il Vice Presidente Vicario della Camera di Commercio Dottor Fabrizio Luongo ed il Dottor Luciano Luongo  Presidente Associazione Casartigiani Napoli ai quali è stato affidato il saluto di benvenuto.

Il Dottori Fabrizio Luongo ha sottolineato l’importanza dell’evento che si ripresenta con una cadenza puntuale, un lato positivo che crea attesa, programmazione e collaborazione. Una testimonianza di un lavoro che si esprime in ricerca.

Lo scorso anno la manifestazione ebbe luogo nel bellissimo salone della Camera di Commercio (Patrocinio Morale dell’evento), quest’anno, per non smentire la classe e l’eleganza della location, un’altra scelta ricercata e di gran stile come, per l’appunto, Il Castel Dell’Ovo.

Il Dottor Luciano Luongo ha salutato elogiando la frase riportata sui calendario ovvero “L’uomo nobilita il lavoro”… in quanto l’artigianato, il lavoro manuale non fanno altro che impreziosire i lavori e tutti gli oggetti e le idee che ne discendono. Importante faro è stato puntato sui giovani, il cui entusiasmo anima maggiormente gli impieghi e le responsabilità, motivi in più per affiancare l’iniziativa che si avvale di tanta passione rendendola valida e pregevole.

Luigi Aprea, organizzatore evento e titolare dei calendari, si è mostrato pieno di entusiasmo anche perché la presentazione, con non pochi sacrifici, avverrà proprio a pochi giorni dall’arrivo del nuovo anno e per fare accadere ciò c’è stato un grande lavoro di squadra ed un grande impegno, una corsa contro il tempo che hanno vinto rispettando scadenze e limiti prefissati.

Il Calendario delle Spose è giunto alla terza edizione e coinvolge 13 location e molteplici atelier, fotografi, truccatori e parrucchieri.

C’era una sposa è il tema del Il Calendario delle Spose, ovvero La Favola.

Il Calendario delle Studentesse è alla sua dodicesima edizione ed è sempre abbinato ad un messaggio etico, infatti anche per questo 2020 la morale è rivolta all’ambiente con un tema che ha per titolo Eco.Fashion, una vera e propria campagna di sensibilizzazione contro la plastica che sta tristemente e pericolosamente collaborando alla distruzione del pianeta.

Un grande evento quello di Moda in Castel Dell’Ovo – La Notte dei Calendari, che ci aspetta il prossimo 28 dicembre, e dove le vere protagoniste saranno in assoluto le future spose e le bellissime studentesse.

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze per Cinedecameron

Cinedecameron: il cinema per ricordare Boccaccio

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze grazie a Cinedecameron rivisitano, in un inedito cortometraggio Boccaccio.

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti. Foto dal Web

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti

La digitalizzazione è un fenomeno che sta coinvolgendo ormai tutte le sfere lavorative: ecco i lavori che uniscono arte e digitale.

Anna Mazzamauro e Paolo Villaggio in una scena di Fantozzi.

Anna Mazzamauro: i miei premi a Paolo Villaggio

Incontriamo Anna Mazzamauro, la nota attrice di teatro e cinema che riceve il Premio Penisola Sorrentina e ci racconta di Paolo Villaggio.

Lascia un commento