Teatro Manzoni di Roma, la della stagione teatrale 2023-24
Teatro Manzoni di Roma, la della stagione teatrale 2023-24

Teatro Manzoni, stagione teatrale 2023/24

Presentata la nuova stagione del Teatro Manzoni di Roma, diretto da Pietro Longhi che per il 2023/24 ha scelto in particolare protagoniste e protagonisti della drammaturgia contemporanea italiana, creando un cartellone innovativo e di grande qualità, arricchito dalle ormai consuete proposte culturali.

Dallo scorso anno il pubblico è tornato a riempire la sala del Teatro Manzoni e gli abbonati sono in crescita, anche se ancora non si raggiungono i numeri precedenti il 2020 – ha detto Pietro Longhi – ma il Teatro ha resistito. E con tenacia ha rilanciato con programmazioni di ampio respiro all’insegna dell’intrattenimento intelligente e impreziosendo l’offerta di prosa con gli appuntamenti di libri, musica, cinema e filosofia di Scrittori In Scena, Manzoni Idee, Manzoni Eventi, Manzoni Danza, Manzoni Da Favola.

Il Teatro Manzoni è diventato così un punto di riferimento non solo per gli amanti delle rappresentazioni teatrali, ma anche per autori, lettori, studenti e appassionati di cultura in generale.
Dotato di moderne tecnologie e aggiornato nell’immagine e nella comunicazione, il Teatro Manzoni conferma la voglia di aprire il sipario a contenuti sempre diversi, di essere un luogo di incontro e aggregazione per il pubblico che riscopre un modo diverso di stare insieme.

Gli spettacoli della stagione 2023/24 del Teatro Manzoni

Dal 5 al 22 ottobre 2023
C’É UN CADAVERE IN GIARDINO
di Norm Foster | con Sergio Muniz, Miriam Mesturino | regia di Silvio Giordani

Aggrappati alla loro esile fama, falsamente conquistata, una coppia di attori teatrali si ritrova a gestire tradimenti e cadaveri, poliziotti e giornalisti ed una cameriera completamente fuori di testa. Un turbine di risate e qualche punzecchiatina in punta di coltello nel linguaggio ironico, colto e beffardo del geniale commediografo canadese Norm Foster.

Dal 2 al 19 novembre 2023
MOIRA, CASA, FAMIGLIA E SPIRITI
di Ottavia Bianchi | con Ottavia Bianchi, Patrizia Ciabatta, Beatrice Gattai e Giulia Santilli
regia di Giorgio Latini

Moira vive in un appartamento sotto sfratto che divide con una famiglia di fantasmi, tra cui il suo defunto padre Alfredo. Mario, l’ufficiale giudiziario assegnato al caso, s’innamora di lei. Lasciando l’appartamento, Moira e gli spiriti potrebbero liberarsi finalmente del passato per iniziare, ognuno a modo suo, una nuova vita. Divisa tra l’amore per i vivi e quello per i morti, Moira non sa cosa scegliere. Un susseguirsi di comici accadimenti porterà ad una soluzione paradossale, con un colpo di scena inaspettato.

Dal 23 novembre al 10 dicembre 2023
FINO ALLE STELLE
di e con Agnese Fallongo, Tiziano Caputo | regia di Raffaele Latagliata

Una commedia musicale romantica, commovente e al contempo esilarante, dal sapore tipicamente nostrano. Tonino e Maria, piombati casualmente l’uno nella vita dell’altra, legati da un’intesa artistica impossibile da ignorare, decidono di intraprendere un viaggio, lungo la penisola attraverso regioni, dialetti e leggende, ma anche dentro loro stessi. Un’occasione per cambiare vita che forse non arriverà mai? O forse sì, magari non proprio come se l’erano immaginata…

Dal 30 dicembre 2023 al 28 gennaio 2024
TRE UOMINI E UNA CULLA
di Coline Serreau | con Giorgio Lupano, Gabriele Pignotta, Attilio Fontana
regia di Gabriele Pignotta

Chi non ricorda i dolci sorrisi che la piccola Marie rivolge dalla culla ai suoi tre papà “improvvisati” nella pellicola francese degli Anni 80? La bimba, piombata improvvisamente nella routine libertina dei tre scapoli incalliti, finirà per conquistarne l’affetto e rivoluzionarne la vita. Adattamento teatrale firmato dalla stessa autrice del film Coline Serreau e Samuel Tasinaje, lo spettacolo tratta con lievità e brio il ruolo dei padri e i nuovi modelli di famiglia.

Dal 1 al 18 febbraio 2024
MONTAGNE RUSSE
di Eric Assous | con Edy Angelillo, Pietro Longhi | regia di Enrico Maria Lamanna

Un uomo maturo e affascinante, con moglie e figlio in vacanza, incontra casualmente in un bar una donna decisamente attraente. Un invito a salire da lui sembra essere il preludio di una serata molto intrigante. Ma non tutto va come previsto, in una storia ricca di colpi di scena che diventa sempre più misteriosa e inaspettata. Una divertente commedia dello sceneggiatore, drammaturgo e regista francese Eric Assous, che ha debuttato in Francia nel 2004 con protagonisti Alain Delon e Astrid Veillon. Una pungente riflessione sul tema dei legami familiari e sul valore dei rapporti umani in un testo brillante e imprevedibile. Un ritmo incalzante con continue sorprese e cambi d’identità in un vorticoso salire e scendere, come sulle montagne russe.

Dal 29 febbraio al 24 marzo 2024
FORBICI & FOLLIA
di Paul Portner | con Max Pisu, Nino Formicola, Giancarlo Ratti | regia di Marco Rampoldi

Un salone da coiffeur, di una città italiana. Il racconto di un giorno come tutti gli altri, in cui la tranquilla vita di pettegolezzi che scorre allegramente fra le avances del parrucchiere a tutti i clienti e i piccoli sogni della sua aiutante viene interrotta dall’assassinio della vecchia pianista che vive al piano di sopra. Tutti i presenti hanno un movente. Uno spettacolo con due nature contrapposte che si rafforzano a vicenda: quella del racconto giallo e quella della comicità che scaturisce dal gioco di interazione col pubblico, che si appassiona progressivamente fino a diventare l’unico possibile giudice.

Dal 4 al 21 aprile 2024
CHI L’HA VISTA
con Paola Tiziana Cruciani, Enzo Casertano | scritto e diretto da Paola Tiziana Cruciani

Quella di Isa e Ugo è una famiglia quasi perfetta, che si regge grazie alla dedizione di Isa che si occupa sempre di tutto e di tutti. Improvvisamente però, una sera, Isa scompare. E il perfetto ingranaggio familiare comincia a scricchiolare. Ma Isa è veramente sparita? Giallo rosa o giallo paranormale? O semplicemente giallo comico, anzi comicissimo?

Dal 25 aprile al 12 maggio 2024
DONNACCE
di Gianni Clementi | con Fioretta Mari, Patrizia Pellegrino, Blas Roca Rey | regia di Luca Pizzurro

Dall’autore Gianni Clementi, una pièce irriverente dalle battute fulminanti ma anche ricca di suspense e di umanità che ha come protagoniste due “donnacce”, ovvero Tullia, detta Sofia Loren, e Tindara, detta Occhibeddi: due signore di mezza età che hanno dedicato la loro vita alla professione più antica del mondo. Il mercato, è ormai inflazionato da rampanti ragazze dell’est, procaci sudamericane e richiestissimi trans brasiliani ed è per loro arrivato il tempo di andare in pensione, a partire da una meritata vacanza in una località esotica. Ma la sera prima del viaggio piomba nel loro appartamento un uomo misterioso che chiede aiuto in cambio di una grossa cifra di danaro. Da lì tutto cambierà in modo inaspettato e definitivo.

Dal 16 maggio al 2 giugno 2024
TUTTO PER LOLA
di Roberta Skerl | con Paola Gassman, Mirella Mazzeranghi | regia di Silvio Giordani

Ironia, umanità ed horror in una commedia tragicomica che racconta le vicende di quattro ex prostitute coinvolte in un giallo per salvare una giovane “collega” nigeriana. Caratteri diversi, quattro vite difficili alle spalle ma grandi cuori. Ironico e profondo, un bel giallo-rosa accompagnato dalle note di successi degli anni 60.

Stagioni teatrali a cura del quotidiano La Gazzetta dello Spettacolo
Segui le stagioni teatrali italiane a cura del quotidiano La Gazzetta dello Spettacolo

Su Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il padre della sposa

Il Padre della Sposa al Bracco

Il padre della sposa è una divertente comedy piena di gag coinvolgenti con alcune situazioni tenere e divertenti al Bracco.

I saluti in scena dello spettacolo Vico Sirene di Fortunato Calvino

Vico Sirene: la recensione

La recensione dello spettacolo teatrale "Vico Sirene" di Fortunato Calvino sui femminielli, con protagonisti il duo comico Gigi e Ross.

Gigi e Ross in Vico Sirene. Foto di Vincenzo Papa

Teatro Bracco in scena “Vico Sirene”

Vi abbiamo già parlato qualche tempo fa dello spettacolo Vico Sirene di Fortunato Calvino in scena al Teatro Bracco di Napoli.

Lascia un commento