Mesa: la consapevolezza senza colpe

Oggi incontriamo Mesa, che lancia il suo inedito Colpevole senza colpe, una canzone in cui il futuro parla al passato per aiutarlo a trovare la forza di rialzarsi, soprattutto nei momenti difficili, momenti che sono capaci di forgiare il carattere di ognuno.

Mesa

Benvenuto Mesa. Ci puoi parlare del gruppo “Made in Italy”? Com’è nato?

Certo, allora il gruppo è nato al programma Ti lascio una canzone, senza saperlo, ma super contento per aver conosciuti i tre miei compagni di viaggio Antonio Enzio, Marco Lacerenza, Edoardo Perrone.

C’è un genere in particolare che influenza i tuoi pezzi?

Il genere musicale è il pop indie cantautorato.

Quali sono i tuoi interessi oltre alla musica?

sono pochi perché la mia vita gira solo intorno alla musica , forse l’unica un po’ il calcio.

Soprattutto durante la tua adolescenza, c’è stata una persona che ti ha spronato ad intraprendere questo percorso?

Si la mia famiglia c’è sempre stata, in particolare mio Padre.