Save the Noize

Save the Noize: un progetto benefico per i musicisti colpiti dalla pandemia

Save the Noize nasce da un’idea di Jesper Lindgren dei Velvet Insane la glam rock band svedese più famosa in Europa e di Rasmus Harnesk Wiklund (Hårdrock – För Fan! -Podcast, Veritas).

Save the Noize

I due musicisti hanno unito le forze per questo progetto a scopo benefico. I proventi delle vendite del singolo omonimo, infatti, andranno interamente devoluti ai musicisti più bisognosi che in pandemia hanno vissuto un momento particolarmente difficile essendo stati impossibilitati a suonare dal vivo e essendo rimasti per questo senza mezzi di sostentamento. Abbiamo fatto due parole in merito con Jesper.

Come nasce il progetto Save the Noize?

E’ partito tutto da una conversazione che ho avuto con Martin Sweet dei Crashdiet, abbiamo parlato della pandemia e abbiamo deciso che era il caso di fare qualcosa. A quel punto Martin se n’è venuto fuori con il nome Save the Noize ed io ho cominciato ad occuparmi di convocare un po’ di musicisti che potevano unirsi a noi per questo progetto. In seguito mi sono rivolto a Rasmus Harnesk Wiklund e gli ho chiesto se gli avesse fatto piacere di coordinare il tutto insieme a me. Dietro il nostro progetto c’è davvero un gran team: Johan “Blarre” Hargeby ai Sound Pollution, Roger Bergsten ai Nevo Studios, Gustav Kronfelt, Peter Johansson at Rocknytt/The Maloik, Erik Modin at Wildness e via dicendo…

E’ stato difficile mettere insieme la squadra dei musicisti che hanno partecipato a Save the Noize?

Ce n’erano alcuni ai quali potevo chiederlo senza alcun problema, dei cari amici, Rasmus anche aveva una sua lista personale dalla quale attingere e così in poco tempo abbiamo avuto un intero staff al completo. A proposito in estate registreremo una seconda versione del pezzo che includerà ancora più musicisti

E la prima versione del brano quando lo avete inciso?

Lo abbiamo completato alla fine di dicembre e poi abbiamo iniziato le registrazioni che sono terminate lo scorso febbraio. Ognuno ha fatto la sua parte separatamente poi

Roger Bergsten ai Nevo Studios ha messo tutto insieme. Successivamente Thomas “Plec” Johansson ha masterizzato la canzone e Gustav Kronfelt ha cominciato a lavorare sul video.

Cosa ci puoi dire del brano in questione?

Save the Noize è un moderno pezzo di hard rock, socialmente rilevante. Ha un ritornello azzeccato, melodioso e potente. Rappresenta in pieno il feeling dei musicisti e di quelli che fanno cultura in Svezia e nel resto del mondo che si uniscono per una causa comune per sostenersi e aiutarsi l’un l’altro.

In che modo la pandemia ha danneggiato i Velveti Insane?

Abbiamo dovuto cancellare un sacco di date, altre le abbiamo dovute posporre e metterci a lavorare su del nuovo materiale in studio. Comunque posso dire che abbiamo fatto del nostro meglio per continuare a tenerci occupati nonostante tutto. Per fortuna prima che tutto si fermasse siamo riusciti a fare degli shows con Dregen come band di supporto e quella è stata davvero una gran cosa.

Autore: Susanna Marinelli

Giornalista pubblicista, ha scritto tra le altre per le riviste Cioè, Debby, Ragazza Moderna, Vip, Eva 3000, Grand Hotel, Gossip, Tutto, Nuovissimo...Ha partecipato come ospite a varie trasmissioni tv tra cui La Vita in Diretta e in radio per Radio2Rai.

Potrebbe interessarti

Kicco Careddu

Kicco Careddu: la musica è la mia strada

Un percorso in musica, per il batterista Kicco Careddu, che ha avuto ancora più luce tra i banchi del programma Amici di Maria De Filippi

Pierangelo Bertoli - Due voci intorno a un fuoco

Vent’anni senza Pierangelo Bertoli

Bertoli, vent’anni di carriera, poi oltre. Il 7 ottobre 2002 Pierangelo Bertoli muore a causa di un cancro a poco meno di sessant’anni. 

Ivan Francesco Ballerini

Ivan Francesco Ballerini: il poeta che scrive con la chitarra

Ivan Francesco Ballerini presenta "Racconti di mare - La via delle spezie", l'ultimo album targato Long Digital Palying

Lascia un commento