Breaking News
Home > Musica e Cantanti Italiani > Emiliana Cantone: “Parlo delle donne con la musica”

Emiliana Cantone: “Parlo delle donne con la musica”

Il nuovo album di Emiliana Cantone, artista napoletana che si fa sempre più spazio nel largo panorama nazionale, prende il titolo di “Non è sempre colpa delle donne”. L’album è un susseguirsi di sound melodici accompagnati dalla calda voce dell’artista, che come sempre, mette l’accento sulle doti canore e sull’interpretazione. Da apprezzare il brano completamente in italiano “Un’altra volta voglio te”, che da un respiro nazionale al disco.

Un album impegnato, con un chiaro segno di cambiamento da parte dell’artista quindi, e che viene presentato in una cornice particolare dei salotti partenopei, quello del Gambrinus.

Il nuovo album di Emiliana Cantone, artista napoletana che si fa sempre più spazio nel largo panorama nazionale, prende il titolo di "Non è sempre colpa delle donne".

Sulla scia del successo del primo singolo estratto “Quanto me fatto chiagnere”, che ha raggiunto il milione di visualizzazioni in pochissimo tempo, incontriamo l’artista (che è già stata ospite di La Gazzetta dello Spettacolo MAGAZINE un po’ di tempo fa), che ci racconta delle prossime novità.

Quanto c’è della Emiliana Cantone “Donna” in questo album?

C’è tutta la donna Emiliana. A partire da un lavoro personale fatto con i testi, quest’anno ci ho messo l’impegno e soprattutto la voglia di superare i limiti personali, in quanto non sempre è facile mettersi a nudo nelle canzoni. I testi di questo album sono a volte non facili, e quindi bisogna calarsi nelle storie che (per fortuna) non ti sono appartenute, ma che comunque vanno raccontate con la stessa passione.

Da cantautrice è più semplice cantare i pezzi che senti dentro: e per sentimenti e per racconti di modi di vivere degli altri.

Il titolo “Non è sempre colpa delle donne” è un po’ provocatorio e sembra richiamare ai tanti casi di femminicidio degli ultimi tempo. Come mai questa scelta?

Il titolo è provocatorio, ma è un chiaro atto del prendersi (in alcuni casi) anche delle colpe. Dire “Non è sempre colpa delle donne”, vuol dire che qualche volta lo è. L’immagine di copertina con il fiorellino sull’occhio, simboleggia proprio la colpevolezza e non. C’è poi un singolo all’interno che prende il titolo dall’album, e penso che sia questo il titolo che rappresenti un po’ tutto il progetto.

Bellissime foto a corredo del disco scattate da Giorgio Attanasio che fanno presagire un tour colorato. Cosa ci aspetta nei prossimi mesi?

Non abbiamo ancora deciso quale sarà il prossimo singolo in uscita (ride). Per me sono tutte tracce da singoli e quindi preferisco dedicarmi più al tour adesso, che si aprirà con tanto spazio ai centri commerciali dove farò firma-copie accompagnati dai live.

Poi ci saranno i concerti che popoleranno la mia estate. Ho già tante tappe programmate per i concerti di piazza, ma ovviamente sui social pubblicherò tutte le date man mano che verranno aggiornate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.