One Photo One Day di Luca Abete compie 9 anni.

Il progetto One Photo One Day di Luca Abete compie 9 anni con 3286 selfie realizzati fino ad oggi dall’inviato di Striscia la Notizia.

One Photo One Day nasce da un’idea di Luca Abete che, dal 1 dicembre del 2010 , decide di scattarsi una foto al giorno per raccontare un attimo di gioia, di stupore, per conservare un momento della sua vita professionale o personale.

Oggi, nell’era del digitale, l’autoritratto o il cosiddetto “selfie” è alla portata di tutti i possessori di uno smartphone ma, quando Luca ha iniziato a scattarsi foto con una piccola macchina fotografica compatta, era un gesto molto innovativo e sicuramente inusuale.

Precursore inconsapevole di una tendenza Luca, dopo una prima fase sperimentale, ci prende gusto e decide di proseguire. Non si considera un fotografo professionista, cerca solo di creare un ricordo da conservare.

Un’appassionante sfida a suon di selfie estemporanei che vive di contesti sempre nuovi, di puntualità, costanza ed un folle amore per l’immagine. Una foto al giorno per raccontare un momento della sua vita da reporter o di quella personale, per sorprendere e riflettere, ironizzare e veicolare messaggi sociali. Allungando semplicemente un braccio e mirando verso se stesso l’obiettivo, nasce un reportage fotografico in grado di restituire, giorno dopo giorno, foto dopo foto, la vita di uno dei personaggi più amati del TG satirico di Canale 5, Striscia la Notizia.

In giro per le strade del mondo, Luca gioca e sperimenta, provoca e si mette alla prova dando vita ad un avvincente viaggio che, nato per gioco, è riuscito ad entusiasmare curiosi e appassionati di fotografia, incantando anche gli addetti ai lavori che hanno già consegnato a Luca il ruolo di testimonial nazionale del movimento, sempre più nutrito e considerato dai produttori, dei “Non Fotografi”.

Molti organi di informazione settoriale hanno dedicato spazio all’idea e intervistato il protagonista. Loredana De Pace, autrice del libro “Tutto per una ragione” ha dedicato un capitolo del suo lavoro al progetto fotografico One Photo One Day.

Il progetto ha visto nel corso degli anni l’interessamento della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e di brand importanti del settore. Nel dicembre del 2014, in occasione del quarto compleanno del progetto, Luca incontra i ragazzi dell’Accademia di Belle Arti di Napoli per parlare di fotografia, arte e comunicazione. Foto simbolo e momento culminante del progetto è il selfie con Papa Francesco (nella foto sotto), scattato a Roma durante l’udienza in Vaticano, dove Luca è stato invitato a parlare agli oltre 7000 volontari del servizio Civile Nazionale.

Luca Abete intervistato da Francesco Russo. Alle spalle la foto con Papa Francesco
Luca Abete intervistato da Francesco Russo. Alle spalle la foto con Papa Francesco. Foto di Roberto Jandoli

Sono inoltre numerosi i personaggi incontrati da Luca in questi anni e divenuti a loro volta protagonisti di selfie che hanno arricchito il progetto.

Ricordiamo tra gli altri il Presidente del Senato Grasso, Eros Ramazzotti, Roberto Vecchioni, Antonio Ricci, i colleghi di Striscia Brumotti, Petyx, Staffelli, Laudadio, Militello, Pinuccio, le Veline, Pif, Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti, Cecchi Paone, Eleonora Daniele, Leo Gullotta, Claudia Cardinale, Alba Parietti, Maria Falcone, Salvatore Esposito, Diana Del Bufalo, Gerry Scotti, Michelle Hunziker, Paolo Genovese, Cristiano Malgioglio, Veronica Maya, John Turturro e tanti altri.

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Francesca Ghezzani

Fatti e storie da raccontare, torna Francesca Ghezzani

Giunta alla sua quarta edizione, è ripartita la trasmissione "Fatti e storie da raccontare". Ne parliamo con Francesca Ghezzani.

Psicofarmaci e solitudine. Foto dal Web

Psicofarmaci: perché è importante ridurre lo stigma

La salute mentale sta a poco a poco diventando un argomento di cui si parla più apertamente: un focus sulle terapie da seguire.

Casino di Sanremo. Foto di Sailko da Wikipedia - Opera propria

Casino italiani più famosi: i luoghi

La tradizione italiana con i casino è lunga oltre 300 anni. Ecco i luoghi più famosi e storici d'Italia dove nasce questa attrazione.

Lascia un commento