Troppo Napoletano, cosa succede a teatro?

Le diversità sociali di Troppo Napoletano in scena

L’adattamento teatrale di Troppo Napoletano va in scena al Teatro Augusteo di Napoli per la prima volta, ed è subito sold-out al botteghino, vuoi per curiosità, vuoi per la popolarità dei personaggi, e noi siamo andati a vederlo per voi per raccontarvi quello che succede a teatro.

Troppo Napoletano - Cast ringraziamenti

La storia è molto vicina al successo cinematografico in riproposizione teatrale, questo perché l’aiuto scenografico racchiuso nella magia di un libro che sembra raccontare con delle video-proiezioni i momenti “non riproducibili”, rende il contesto narrativo senza discrepanze (come spesso succede nelle riproposizioni).

Ma procediamo per gradi. Testo già noto a chi l’aveva visto al cinema, preferiamo parlare oggi del vero punto di forza di questo musical: il cast.

Gigi e Ross, in gran forma, tornano al loro primo amore, ovvero il teatro e la prosa, il che li rende oltre che brillanti come è solito vederli sui palcoscenici del cabaret, anche da un certo punto di vista più sereni e a proprio agio. Gestiti artisticamente con tutti gli aspetti che possono accompagnarli dalla recitazione al canto, sono non una sorpresa, bensì, una conferma per i fans e per chi non li conosce sotto tutti i punti di vista.

Gennaro Guazzo, conferma il suo essere un baby Siani con i suoi atteggiamenti e le battute scritte ad hoc, che gli permettono di essere protagonista assoluto della parte comica dello spettacolo, affiancato da Giorgia Agata che perfetta spalla asseconda in chiave armoniosa le scena da vera “posillipina”.

Nota a parte per la protagonista femminile, Nicoletta D’Addio. Vedere lo spettacolo da lontano, significa non rendersi conto della sostituzione in scena di Serena Rossi, protagonista del film, non solo per i tratti fisici, ma anche per l’attento studio degli atteggiamenti del personaggio, molto simili a quello cinematografico, e soprattutto nell’impegno vocale messo dalla giovanissima artista. Voto quindi sopra la media per lei, ma aspettiamo con ansia in futuro di vederla anche in vesti diverse per approfondire la sua verve artistica in un ruolo tutto suo.

Troppo Napoletano - Guazzo, D'Addio, Esposito
Nella foto una scena con Gennaro Guazzo, Nicoletta D’Addio e Gigi Esposito

Conferma per Loredana Simioli che risulta essere ad oggi una delle attrici più “nel ruolo” della scena teatrale partenopea, dimostrando sicurezza e soprattutto forza del palcoscenico. Sorpresa graditissima la partecipazione di Valentina Stella che oltre al suo essere una bravissima interprete (nota particolare va alla scena dove è accompagnata alla chitarra da Gianpaolo Ferrigno), risulta essere la “narrazione sognante” di Troppo Napoletano.

Quelli che sono stati i compagni di viaggio a Made in Sud dei protagonisti Gigi e Ross, in Troppo Napoletano risultano dare quello spunto di comicità vincente. Ivan e Cristiano, nei panni delle Forze dell’Ordine, sembrano essere nati così sul palcoscenico, dando vita a due personaggi completamente nelle loro corde per tipologia di comicità e scena, e lo stesso Alessandro Bolide come vicino di casa, aumenta di una buona percentuale la dose di comicità dello spettacolo.

Conferme anche per Gigi Attrice, pilastro fondamentale di questa teatrale insieme a Gennaro Di Biase e Mirko Corpo, mentre novità dello show sono un Ciro Villano che ha collaborato anche ai testi con Gianluca Ansanelli ed Ester Gatta.

Commedia sociale? Punti di vista su Napoli? Sicuramente tanto divertimento con un buon cast per passare un paio d’ore in armonia, come anticipano proprio Gigi e Ross nell’intervista che segue in maniera ironica, uno show da cui non aspettarsi qualcosa di “troppo diverso” da quanto già visto, ma che vuole semplicemente accompagnare gli spettatori a fare un sorriso in più.

Ci piace vedere con questi riscontri questa produzione della Best Live che ha scelto un percorso interessante da seguire con gli artisti napoletani, e di cui nei prossimi giorni vi terremo informati a partire dal MilleVoci di Francesco Cicchella, fino a Il dottor Futuro di Pasquale Palma.

Noi vi lasciamo con una video intervista realizzata con i protagonisti prima dello show:

Potrebbe interessarti

La sala del Teatro Augusteo di Napoli e alcuni spettacoli della stagione 2021-22. Foto dal Web

Teatro Augusteo: stagione teatrale 2021-22

Torna per la nuova stagione il Teatro Augusteo di Napoli, che ha pubblicato le date degli spettacoli della stagione 2021/2022.

Premio Charlot 2021

Premio Charlot 2021: il programma

Tutto pronto per l’edizione 2021 del Premio Charlot, kermesse dedicata al più grande attore di tutti i tempi, giunta alla XXXIII edizione.

Al Bano in platea al Premio Amici di Ischia 2021

Premio Amici di Ischia, successo per la XI edizione

Al Premio Amici di Ischia 2021, un segno di rinascita dopo la pandemia. Ed è …