Salotto Paolantoni al Teatro San Carluccio

Ritorna Francesco Paolantoni con Salotto Paolantoni

Riassumere la carriera di Francesco Paolantoni, è un’impresa non facile essendo un personaggio eclettico, con un bagaglio artistico molto consistente.

Francesco Paolantoni in Salotto Paolantoni

Le sue esperienze spaziano dal teatro al cinema ma anche dalla TV e radio. I suoi personaggi tra cui Robertino, Ruggero De Lollis, il nonno multimediale, Gino Ramaglia, il pizzaiolo puteolano Ciro “Ciairo” Boccia, il Mago Spacca, Gianluco Lippi (il nipote di Claudio Lippi) ed il nipote di Galliani che imita Benny Hill, sono rimasti nella storia della comicità e sono sempre di grande attualità e soprattutto molto amati, tanto che alcuni di loro saranno i protagonisti dello spettacolo che l’artista partenopeo presenterà al Teatro San Carluccio di Napoli, che diventerà per l’occasione un vero e proprio salottino in cui accogliere il pubblico, ovvero i suoi ospiti, i quali faranno parte dello show dal titolo, per l’appunto, di Salotto Paolantoni.

Un’altra grande passione artistica di Francesco Paolantoni è quella dei mosaici con dadini di pane, che lui definisce essere una sorta di “nevrosi” ma anche di “anti-stress”. Una passione nata quasi per caso, un’ispirazione che ha preso il suo corso dopo aver visto sul tavolo alcuni dadini che sembravano assemblati per dare una forma ben specifica, quella di un cuore.

Potrebbe interessarti

Emanuela Tittocchia - Party 50 anni - Cover

Compleanno partenopeo per Emanuela Tittocchia

Frizzante, energica e con il sorriso sempre pronto, Emanuela Tittocchia festeggia i suoi primi 50 …

Nancy Coppola per La Gazzetta dello Spettacolo

Lo Spettacolo rimane a casa con te (Puntata 02)

Per la speciale puntata del weekend di “Restiamo a casa con te!“, ospiti di eccezione …

Un momento del Catwalk

Legora Family for Africa, quando la solidarietà passa per i colori dello spettacolo – Foto

La gallery delle foto e le interviste dell'evento Legora Family For Africa 2019: i momenti salienti dello spettacolo e quelli più commoventi

Lascia un commento