I Jalisse insieme al duo degli Atmosfera Blu
I Jalisse insieme al duo degli Atmosfera Blu

Atmosfera Blu: il nostro omaggio a Sanremo

Incontriamo gli Atmosfera Blu, artefici del duetto con i Jalisse, per il brano, “La magia di Sanremo”. Giuseppe Santamaria ed Anna Lanza sono disponibili, pronti a svelarci ogni piccolo particolare legato a questa idea, alla loro unione musicale, ai loro progetti futuri.

Ben trovati su La Gazzetta dello Spettacolo, Giuseppe e Anna… o meglio: Atmosfera Blu. Come state?

Giuseppe: Stiamo bene, specie in questo momento. Il nostro vissuto procede come tutto il resto. Vivendo di musica e per la musica, abbiamo di certo qualcosa in più da dire e, mai come ora, sentiamo la necessità di parlare ancora più del dovuto.

Cosa vi ha spinto ad intraprendere questo percorso in musica, a suo tempo?

Anna: Di certo, l’amore per la musica. Risposta forse scontata ma doverosa. Sono stata scoperta da Giuseppe. Una scoperta bellissima, un sogno che si avvera.

Giuseppe: I miei inizi li devo a mio padre, che a soli sei anni mi insegnò a suonare la fisarmonica.

Cosa vi ha spinto a dar vita a questo singolo, “La magia di Sanremo”?

Giuseppe: Mi sveglio la mattina e dico “dobbiamo scrivere la sigla per il nostro spettacolo, Sanremo è sempre Sanremo”, dedicato proprio all’amore che nutriamo per il Festival. Sento un amico autore, Renato, e gli chiedo di scriverne il testo. Il chiudere gli occhi, pensando al Sanremo che conosciamo, ha fatto sì che nascesse tutto ciò.

Voi, purtroppo, non avete ancora avuto modo di prendere parte come concorrenti alla nota kermesse sanremese. Vi è mai capitato di essere ad un passo dal Festival?

Giuseppe: No, purtroppo non vi è stato modo di potervi prendere parte.

Anna: Abbiamo sfiorato la partecipazione al Festival, nel 2010, con un brano scritto da Enrico Ruggeri e Schiavone, “Ti ricordi il mare”. Eravamo quasi con un piede sul palco, ma siamo dovuti scendere. Non vi era più spazio per noi.

A cosa dovete la scelta di duettare con due artisti come i Jalisse?

Giuseppe: Non li abbiamo voluti perché il pezzo riguarda Sanremo. Si è trattato di un caso. Abbiamo pensato alla collaborazione con loro, anche grazie a Marco Vito, anche per la casualità di essere, come loro, coppia nella vita e sul palco. Il tutto nasce da questo, semplicemente. Quando si parla di Sanremo, tra l’altro, i Jalisse sono sempre inclusi in quel contesto. Hanno realizzato una bellissima pagina a riguardo.

Anna: Con loro, sin da subito, si è realizzata una bellissima intesa. Una vera e propria magia. Ci auguriamo di poter realizzare altro, in futuro.

Possiamo aspettarci dei nuovi singoli prossimamente?

Giuseppe: Abbiamo un progetto in cantiere. Qualcosa di particolare che avrà la sua presentazione ad aprile, a Catania. Un forte messaggio sociale che, purtroppo, racconta il dramma di una bambina che non c’è più. Speriamo di potervene parlare a dovere prossimamente.

Cosa prevede il vostro futuro artistico?

Giuseppe: Ci aspetta un tour estivo e la nostra quarta tournée a Montreal. Si parla di un quasi sold out. Siamo felici di questo.

Autore: Alessia Giallonardo

Nasco a Benevento, nel 1986. testarda a più non posso, perché Toro. Amo la fotografia sin da quando ero piccola e devo questa passione a mio padre. Stesso discorso per la scrittura, per ogni singola sfumatura di un racconto, di un vissuto, di uno storico incontro.

Potrebbe interessarti

Carlo Alberto Pasin

Carlo Alberto Pasin, vorrei vivere di musica

A tu per tu con il giovane cantautore Carlo Alberto Pasin, che ha pubblicato il suo primo album dal titolo: "Io", che ci racconta.

Corpoceleste

Corpoceleste, il cantautore dalla “capigliatura musicale”

Corpoceleste, cantautore che colpisce - non solo per il suo talento musicale - ma per la sua simpatica capigliatura che lo differenzia.

Febe

Febe, la cantautrice con le ali d’angelo

Febe, una giovane cantautrice dalla voce suadente: "delicatamente energica". Dolce, dalla melodia vera e sincera.

Lascia un commento