Le Eccellenze dei Sensi: l’udito

Le Eccellenze dei Sensi dell’Associazione Terronian ha dato appuntamento presso la struttura di Villa Signorini per il secondo incontro che aveva come tema il senso dell’udito.

 

Lorenza Licenziati intervista Shara e Salvatore Di Matteo
Lorenza Licenziati intervista Shara e Salvatore Di Matteo. Foto di Giancarlo Cantone.

Il padrone di casa, Corrado Sorbo, ha accolto gli ospiti con il suo professionale staff e con gli ideatori ed organizzatori dell’evento ovvero la brava cantante-cantautrice Sarah Ancarola, in arte Shara, ed il Maestro Pizzaiolo Salvatore Di Matteo. La serata è stata condotta in maniera professionale e briosa dalla presentatrice Lorenza Licenziati.

Le Eccellenze dei Sensi si prefigge lo scopo di mettere in risalto le eccellenze del territorio proprio attraverso i sensi. Protagonista di questa serata l’udito che ha ovviamente ispirato il titolo dell’evento stesso che, anche in quest’occasione, è stato un hashtag: #INSTASUONO.

Come nel precedente appuntamento anche in quest’ultimo c’è stato il momento social dedicato al premio #Instasuono per il quale è stata messa in palio una mini cassa per cellulare con collegamento bluetooth della Sony.

Le eccellenze dei sensi
Un momento di spettacolo a Le eccellenze dei sensi. Foto di Giancarlo Cantone.

L’iniziativa è dovuta alla passione ed alla tenacia della cantautrice Shara e di Salvatore Di Matteo che, con la loro Associazione Terronian, coinvolgono vari settori del sociale per la valorizzazione delle eccellenze del territorio.

Parlando dei sensi, ed in questo caso di udito, non poteva mancare una interessante dimostrazione della “Audio Medical “ di Angelo Matrone & Figli, che ha portata a conoscenza dei numerosi astanti le ultime e meravigliose protesi per audiolesi. Con loro Chiara Trematerra, la giovane testimonial del progetto “RITORNA a sentire la vita: la storia di Chiara” ideato dal Dott. Giovanni Matrone, che ha raccontato la sua esperienza nel percorso di cura contro l’ipoacusia. Al Dott. Giovanni Matrone è andato un riconoscimento per l’impegno profuso nella sensibilizzazione alla cura contro l’ipoacusia.

L’aspetto gastronomico dell’evento, curato ancora una volta in maniera eccellente da Salvatore Di Matteo, ha visto il coinvolgimento del Resident Chef della Villa Vincenzo Borriello. La serata si è aperta con un entrée, come sempre gustoso ed accattivante, di pizze firmate Salvatore Di Matteo, la Marinara e la Margherita, andate letteralmente a ruba.

La cena è stata egregiamente curata dal giovane Chef Resident Vincenzo Borriello e prevedeva: Aperitivo di benvenuto seguito da uno squisito finger di ricotta e granella di nocciola di Avella, arrotolato “ Torre del Lago “  con rucola, prosciutto “ Conte di Laceno “ e pomodorini, nodini di mozzarella di bufola “ Torre del Lago “, sfingione palermitano e tortino di spinaci. Il primo prevedeva casarecce con pomodorini gialli, pomodorini rossi e caciotta del Cilento. Parfait all’arancia con spiedini di frutta. Cuori di sfogliatelle di Vincenzo Ferrieri. Caffè Izzo. Acqua minerale Ferrarelle e Natia. Prosecco Casa di Sant’Orsola. Birra Nastro Azzurro Prime non filtrata.

Deliziosa e soave la voce di Shara, chiara e dai toni squillanti, che ha aperto la serata con un brano tratto dal suo primo album Pranava Rainbow ed un omaggio al noto cantautore scomparso 3 anni fa, Pino Daniele.

Il secondo intermezzo musicale è stato rappresentato  dai bravissimi Flamenco Tango Neapolis con il loro progetto artistico che unisce il flamenco, il tango argentino e la tradizione musicale napoletana ai quali è stata conferita una targa di riconoscimento per il talento e la creatività. Alla serata hanno preso parte tre degli otto componenti del gruppo: Marco Pescosolido, Salvo Russo e Gianni Migliaccio.

Altro ospite d’eccezione il noto Maestro delle Tammorre, interprete di musica popolare campana, Romeo Barbaro, il quale ha deliziato i presenti con il “battito” delle sue tammorre e l’esecuzione di una inimitabile tammorriata tratta dal suo ricco repertorio. Al Maestro Barbaro è stata conferita una targa per il talento e l’impegno mostrato nel portare avanti la tradizione legata alle antiche sonorità campane.

Un intermezzo interessante quello di Marco Tramutola, inventore di un dispositivo rivelatosi di supporto per gli audiolesi. A questo giovane imprenditore è stato conferito un riconoscimento per l’ingegnosità mostrata in campo tecnologico.

Presenti i giornalisti Silvana De Dominicis, Carmine Bonanni, Mario Carillo, Harry Di Prisco, Eduardo Cagnazzo, Elio Guerriero, l’editore Francesco Russo ed il blogger, Gennaro D’Aria.

La voce di Shara, accompagnata dal pianista Tony Guido, dal chitarrista Gianluigi Capasso e dal batterista e percussionista Francesco Varchetta, ha conclusa la bella serata con l’annuncio della settima edizione del PREMIO ECCELLENZE DEL SUD che si terrà il prossimo 20 luglio sempre nella cornice fantastica di Villa Signorini.

Si ringraziano La Fiammante, Nastro Azzurro, Azienda vinicola Vigna Villae, Caseificio Tenuta del Lago,  Caffè Izzo, Cargomar, Pastificio De Cecco, Ferrarelle, Cuori di Sfogliatella, Salumificio Reggiano, The Story Parrucchieri, MV Forni, La Gazzetta dello Spettacolo, Vesuviolive ed EATammece per il supporto fornito all’iniziativa.

Potrebbe interessarti

Shara per il Premio Eccellenze del Sud 2018

Eccellenze del Sud, successo per la VII edizione

Anche la settima edizione del Premio Eccellenze del Sud ha avuto il suo epilogo con un successo …

Premio Eccellenze del Sud 2018

Al via Premio Eccellenze del Sud 7a edizione

Si accendono nuovamente i riflettori sul Premio Eccellenze del Sud giunto quest’anno alla sua settima …

Salvatore di Matteo sul lungomare di Napoli. Foto da Ufficio Stampa

Salvatore Di Matteo Le Gourmet a Roma

Parliamo oggi di Salvatore Di Matteo: la voglia di affermare il proprio talento nel mondo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.