La mascherina: Covid-19, glamour e non solo…

Oggi parliamo della mascherina, che negli States è l’accessorio rappresentativo dell’estate. Ma attenzione, si parla delle mascherine classiche, che non sono quelle chirurgiche, ma per ragioni legate alla moda, nella fase di convivenza con il virus, c’è chi fa sfoggio di outfit coordinati con mascherina e pochette.

Dottor Simone Napoli. Foto di Mariano Marcetti
Dottor Simone Napoli. Foto di Mariano Marcetti

Negli USA hipster, star e influencer sono state le prime categorie a sperimentare e così la mascherina è diventata così l’accessorio più iconico e rappresentativo dell’estate 2020.

Ma perchè veramente indossiamo le mascherine? Dopo il lockdown donne e uomini di New York hanno preso d’assalto gli studi di chirurghi estetici. E noi, chiediamo un commento al dottor Simone Napoli, specialista in chirurgia estetica plastica e ricostruttiva, con studi a Firenze, Roma, Cagliari e Prato.

Benvenuto al Dottor Simone Napoli su La Gazzetta dello Spettacolo. Quali sono i ritocchi più richiesti a New York e in Italia?

Grazie a voi. A New York ma anche in Italia… i ritocchi più richiesti sono la blefaroplastica e la rinoplastica, perché l’uso della mascherina e il distanziamento sociale permettono un ricovero discreto, senza farsi vedere in pubblico. La rinoplastica, in particolare, è attualmente tra le procedure più richieste. I pazienti richiedono inoltre interventi supplementari, approfittando di essere già sotto anestesia, anche la correzione delle palpebre cadenti, la blefaroplastica, il paziente ha dunque la possibilità di avere lunghi periodi di privacy per il ricovero nascondendo il volto dietro la mascherina dopo l’intervento.

Esempi di blefaroplastica. Foto di Mariano Marcetti
Esempi di blefaroplastica. Foto di Mariano Marcetti

I motivi per i quali si ricorre ad interventi di blefaroplastica e di rinoplastica, il più delle volte, è per ragioni meramente estetiche, infatti l’intervento di rinoplastica prevede un rimodellamento della forma e delle dimensioni del naso rispettando la fisionomia del paziente nella sua unicità. E’ anche importante dove si presentano problematiche di tipo funzionale legate a difficoltà respiratorie per deviazione del setto nasale del paziente e all’intervento di rinoplastica può essere associata una settoplastica funzionale.

L’intervento è generalmente effettuato in regime di day hospital e il tipo di anestesia può essere locale con sedazione o generale sulla base del singolo caso clinico e della tecnica utilizzata. Le cicatrici sono ben nascoste all’interno delle narici e il dolore post operatorio è facilmente controllabile con analgesici di uso comune.

Per la blefaroplastica si interviene quando l’occhio appare stanco e lo sguardo affaticato, dando l’immagine alla figura di essere visibilmente invecchiata e il paziente che non si abitua a questo cambiamento rivolgendosi al chirurgo. Altre volte è lo stesso campo visivo che viene in qualche modo compromesso creando problemi alla guida o durante la lettura.

Esempi di blefaroplastica. Foto di Mariano Marcetti
Esempi di blefaroplastica. Foto di Mariano Marcetti

Gli interventi chirurgici alle palpebre sono quasi sempre effettuati in day hospital con sedazione locale. Il ritorno alla vita sociale è pressoché immediato anche se la completa guarigione avviene di solito in una settimana nella quale si consiglia l’utilizzo di occhiali da sole per proteggersi e l’osservanza di alcune norme igienico-sanitarie per scongiurare il pericolo di infezioni. I lividi dovuti al trauma postoperatorio possono essere tranquillamente coperti col make-up. Le cicatrici non sono mai visibili in quanto le incisioni vengono effettuate nelle pieghe naturali delle palpebre sia inferiori che superiori mentre nel caso di blefaroplastica transcongiuntivale l’incisione avviene all’interno della palpebra inferiore. I risultati sono soddisfacenti e duraturi e non è previsto un limite di età per sottoporsi al trattamento.

Ora, con le mascherine e le restrizioni del Covid, le persone cercano di approfittare del loro tempo libero e realizzano un desiderio o necessità da tempo pensato, chi ha sempre voluto una rinoplastica questo è il momento perfetto per farla e potersi riprendere senza dire niente a nessuno. Infine, con diversi chirurghi che, come me, diventano sempre più specializzati in interventi specifici come la rinoplastica, i risultati non sono più standardizzati, ma al contrario possono essere personalizzati per ogni paziente.

Potrebbe interessarti

Actual - Fregene 37.1

Actual: arriva la webserie Fregene 37.1

Oggi vi raccontiamo di Fregene 37.1, la nuova avventura su Facebook del duo comico romano …

Giada Lepore - Dal balcone di casa mia

Giada Lepore: un disco della voce che ha incantato il lockdown

E’ stato presentato questa mattina a Napoli “Dal balcone di casa mia“, il disco della …

Nemmeno il tempo di un abbraccio, di Mimmo Parisi

Nemmeno il tempo di un abbraccio, letteratura e CoronaVirus

Nemmeno il tempo di un abbraccio (PlanetEdizioni pag. 235) è il titolo dell’ultimo straordinario romanzo …

Lascia un commento