Pulizia del viso - Come usare l'acqua micellare

Pulizia del viso: come usare l’acqua micellare nel modo corretto

L’acqua micellare è un prodotto di cosmesi, ideato alla fine degli anni Ottanta per rendere più veloce il cambio make-up delle modelle durante le sfilate di moda.

Da allora è diventata uno dei più comuni e più utilizzati prodotti di cosmesi. Come dice la stessa parola, è una sostanza costituita da una soluzione acquosa e da micelle, piccole molecole di tensioattivi di forma sferica che inglobano al loro interno le impurità della pelle.

Le acque micellari sono, inoltre, costituite da ulteriori estratti naturali e minerali, funzionali per una azione idratante, lenitiva e detergente. Le acque micellari sono un prodotto dall’elevata tollerabilità, tanto che possono essere utilizzate su ogni tipo di pelle, anche su quelle sensibili, poiché la sua azione è delicata ed emolliente, non provocando irritazioni né alterando il PH della pelle.

Come effettuare una pulizia del viso con l’acqua micellare

L’acqua micellare viene principalmente impiegata per detergere il viso, eliminando il sebo in eccesso, le impurità da smog o i residui di trucco. L’impiego è facilissimo: si applica usando un dischetto o un batuffolo di cotone, che viene imbevuto della soluzione acquosa dopo averla agitata bene, e viene poi passato sul viso delicatamente, evitando di strofinare. L’ideale routine di bellezza per prendersi cura della propria pelle prevede, infatti, un accurato démaquillage serale, che possa liberare i pori da ogni strato di trucco e di lasciarlo riposare durante tutta la notte, in modo da risultare più fresco e tonico al mattino, pronto a un nuovo trattamento di make-up quotidiano.

Una corretta pulizia viso prevede l’uso di particolari prodotti, ognuno con una specifica azione mirata sull’epidermide. Infatti, oltre all’acqua micellare per la detersione, è bene avere sempre a portata di mano un efficiente esfoliante, l’olio lenitivo e un tonico per riequilibrare il PH della pelle a fine trattamento.

Dove trovare l’acqua micellare e quale scegliere

L’acqua micellare è ormai prodotta da moltissimi marchi di cosmesi e di igiene personale. Sebbene la soluzione di cui è composta sia sostanzialmente simile, alcuni prodotti risultano migliori di altri per qualità, profumazione ed efficienza. Esistono poi delle specifiche acque micellari per pelli estremamente sensibili, così come ci sono in commercio le acque micellari studiate per le pelli grasse. Prima di acquistare l’acqua micellare, dunque, è bene tenere a mente il tipo di pelle su cui verrà utilizzata, nonché l’effetto che si vuole ottenere tramite essa.

Alcune acque micellari, infatti, uniscono alla principale funzione detergente, anche quella lenitiva; altre hanno un effetto idratante; altri prodotti ancora sono funzionali a un’azione tonificante. Le acque micellari possono essere acquistate in tutti i negozi di profumeria, igiene personale e finanche nei supermercati.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze per Cinedecameron

Cinedecameron: il cinema per ricordare Boccaccio

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze grazie a Cinedecameron rivisitano, in un inedito cortometraggio Boccaccio.

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti. Foto dal Web

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti

La digitalizzazione è un fenomeno che sta coinvolgendo ormai tutte le sfere lavorative: ecco i lavori che uniscono arte e digitale.

Anna Mazzamauro e Paolo Villaggio in una scena di Fantozzi.

Anna Mazzamauro: i miei premi a Paolo Villaggio

Incontriamo Anna Mazzamauro, la nota attrice di teatro e cinema che riceve il Premio Penisola Sorrentina e ci racconta di Paolo Villaggio.

Lascia un commento