Alda D'Eusanio. Foto da Facebook
Alda D'Eusanio. Foto da Facebook

Alda D’Eusanio: violenza sulle donne e giornaliste da difendere

Alda D’Eusanio in un’intervista recente, ha tenuto a sottolineare due temi fondamentali: quello della violenza sulle donne, e le “chiacchiere social” di questi giorni sulla giornalista Giovanna Botteri, ma andiamo per gradi.

Alda D’Eusanio. Foto da Facebook

Alda D’Eusanio racconta: “La violenza domestica è una piaga di questo Paese, civile e culturale. Io vengo da un piccolo paese agricolo dove la violenza domestica era un fatto accettato come lo era il delitto d’onore. Da quando i media se ne sono occupati qualcosa è stato fatto, ma non è stato fatto quello che andava fatto veramente […] Io me ne sono occupata nei miei programmi – racconta – e sono stata sotto scorta una settimana, perchè minacciata dal marito di una signora che io avevo denunciato pubblicamente”. Le procedure per la denuncia sono lunghissime: “in un periodo come questo le donne violentate e picchiate non avevano nemmeno il tempo che consentiva loro di chiedere aiuto al telefono. Io faccio appello anche ai condomini: se sentite rumori, se vedete la vostra vicina con l’occhio nero, denunciate voi se non ha il coraggio lei di farlo. La violenza domestica è una violenza che riguarda anche il vicinato“.

L'inviata Rai, Giovanna Botteri
L’inviata Rai, Giovanna Botteri

Come anticipato, la giornalista interviene anche sulla vicenda della collega inviata della Rai, Giovanna Botteri, protagonista di un servizio del TG satirico “Striscia la Notizia“: “quando è scoppiata la guerra in Afghanistan – ricorda Alda D’Eusanio – le due inviate erano Lilli Gruber e Giovanna Botteri. Lilli bravissima professionista si collegava con Vespa sempre truccata e in ordine, dall’altra il Tg3 aveva Giovanna Botteri che si collegava spesso scarmigliata e impolverata. Delle due giornaliste chi ha dato per prima le notizie e le immagini dell’attacco è stata proprio Giovanna Botteri. La polvere addosso e la capigliatura dimostravano che lei usciva la mattina di corsa dall’albergo e andava in giro, cercando notizie, senza nulla togliere a Lilli. Due grandi professioniste – sottolinea – ma sulla Botteri ci metterei la firma e non è il capello che fa la professionista, è quello che c’è sotto, cioè dentro la testa e nel cuore. Giovanna Botteri in quanto a cronista d’inchiesta, a giornalista con la “G” maiuscola, ha molto da insegnare“.

Alla domanda de “La Notifica”, se il mezzo televisivo ha saputo affiancare gli italiani in questa difficile fase Alda D’Eusanio ha risposto: “è mancato qualcosa al mezzo televisivo in questo periodo. C’è stata una buona informazione, ma è stata eccessiva. E’ stata una quarantena veramente angosciante. Io ho guardato la televisione ma ho letto anche molto. Finito il lockdown andrò dentro la Feltrinelli a comprarmi tutti i libri possibili e immaginabili, riprenderò possesso delle strade e delle piazze gremite ma soprattutto riabbraccerò gli amici. Io vivo sola con il pappagallo e il mio cane ma non mi sono sentita sola, mi sono sentita isolata – ammette – mi è mancato il contatto fisico. L’essere umano è un animale sociale e ha bisogno del contatto e del calore umano“.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti. Foto dal Web

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti

La digitalizzazione è un fenomeno che sta coinvolgendo ormai tutte le sfere lavorative: ecco i lavori che uniscono arte e digitale.

Anna Mazzamauro e Paolo Villaggio in una scena di Fantozzi.

Anna Mazzamauro: i miei premi a Paolo Villaggio

Incontriamo Anna Mazzamauro, la nota attrice di teatro e cinema che riceve il Premio Penisola Sorrentina e ci racconta di Paolo Villaggio.

Il calendario delle spose 2023 presentato a Naoli

Presentati Calendario Spose e Studentesse 2023

Presentati ufficialmente il Calendario delle Spose e il Calendario delle Studentesse annualità 2023, e noi non potevamo mancare.

Lascia un commento