Serena Rossi e Marco Mario De Notaris in La tristezza ha il sonno leggero
Serena Rossi e Marco Mario De Notaris in La tristezza ha il sonno leggero

La tristezza ha il sonno leggero: un cast d’eccezione per il film di De Notaris

Esordio alla regia per Marco Mario De Notaris, che andrà in sala a partire dal 12 Novembre 2020 con “La tristezza ha il sonno leggero“.

Serena Rossi e Marco Mario De Notaris in La tristezza ha il sonno leggero
Serena Rossi e Marco Mario De Notaris in La tristezza ha il sonno leggero

Il film, una commedia diretta e interpretata dallo stesso De Notaris e distribuita da No.Mad Entertainment, vede nel cast attori del calibro di Stefania Sandrelli, Serena Rossi, Ciro Priello, Eugenia Costantini, Gina Amarante, Roberto Caccioppoli, Gioia Spaziani, Tonino Taiuti e con la partecipazione straordinaria di Marzio Honorato.

La tristezza ha il sonno leggero

Il film è ambientato a Napoli, il 9 novembre 1989, durante la notte della caduta del Muro di Berlino. Il timido Erri Gargiulo, quarantenne senza ambizioni, vedrà cadere, a poco a poco nell’arco di una sera, pregiudizi, imposizioni, traumi familiari e costrizioni, e anche il suo muro…

Prodotto da Luciano Stella, Maria Carolina Terzi e Carlo Macchitella per Mad Entertainment e Madeleine con RAI Cinema è liberamente ispirato al romanzo omonimo di Lorenzo Marone, ha una durata di 92 minuti.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Steven Spielberg sul set di The Fabelmans

Steven Spielberg: trionfo ai Golden Globe

Parliamo del regista Steven Spielberg, che in questo inizio anno trionfa ai Golden Globe con il film The Fabelmans.

Il cast di Tre di Troppo. Foto di Loris Zambelli per Photomovie

Tre di Troppo sbanca il box office

Tre di Troppo arriva al cinema e sbanca il box office nel weekend dell’Epifania, tra gli italiani più visti. Ecco i numeri del successo.

Gianni Franco

Gianni Franco: sogno un ruolo da Babbo Natale

Gianni Franco ci parla dei suoi trascorsi attoriali e di ciò che gli porterà il futuro a livello lavorativo fino al film con Carlo Verdone.

Lascia un commento