Fabrizio Luongo: Camere di Commercio e CoronaVirus

In periodo di emergenza Covid19 la nostra attenzione sta spaziando in diversi argomenti, cercando di dare voce e di puntare l’attenzione sulle difficoltà e sulle necessità che inevitabilmente si stanno palesando.

Fabrizio Luongo, Vice Presidente Vicario della Camera di Commercio di Napoli
Fabrizio Luongo, Vice Presidente Vicario della Camera di Commercio di Napoli

Abbiamo incontrato ( sempre rispettando le norme vigenti) il Dottor Fabrizio Luongo , Vice Presidente Vicario della Camera di Commercio di Napoli, il quale ha accettato di rilasciare un’intervista per far luce su alcuni punti che interessano i settori dell’artigianato e delle imprese.

Benvenuto al Dottor Fabrizio Luongo , vuol darci la sua opinione sul come affrontare questa terribile crisi economica che attualmente sta vivendo Napoli e l’Italia tutta?

Con grande senso di Responsabiltà e buonsenso. Non sfuggirà ai più attenti che il ritorno alla normalità sarà nella primavera 2021, quindi lo Stato non potendosi permettere il prolungamento della chiusura del Paese dovrà accompagnarci alla convivenza con il virus che in maniera più subdola continuerà a essere tra noi, pertanto non dovremo farci ingannare dall’apparente normalità e ripresa delle attività, questo periodo è servito per strutturarci meglio, da 4.800 terapie intensive siamo arrivati in tre mesi a circa 8.000 comunque ben lontane dalle 30mila tedesche.

In che modo le Camere di Commercio italiane potranno portare il loro contributo e sostenere i vari settori ad esse legati?

La Camera di Napoli ha stanziato 40MLN ma prima di decidere su quali Azioni intervenire (abbattimento tasso di interesse, contributo sui DPI, sostegno all’occupazione etc) abbiamo avviato una Campagna di ascolto delle imprese, affinchè siano chiari danni e soprattutto i fabbisogni per rispondere alle vere esigenze delle categorie

Cosa si intende essere Impresa in tempo di Covid?

“Capitani coraggiosi” oggi chi fa impresa non deve essere aiutato, deve essere materialmente portato in braccio, vanno stesi tappeti rossi. Molte pmi soprattutto quelle Artigiane che per DNA hanno posto particolare nel mio cuore sono guidate da persone che amano il loro lavoro, che mettono passione e competenza e contribuiscono a fare grande il nostro Paese. La burocrazia avvilisce spesso l’impresa, il mio compito in questo frangente della mia vita che mi vede occupare questo ruolo ancora per 4 anni deve essere proprio in questo senso, volto a cambiare le cose dall’interno, con tanto impegni e altrettanta pazienza ci stiamo riuscendo, non sono certo completare la mia missione ma sicuramente non avrò rimorsi poiché avrò dato tutto me stesso con il massimo impegno.

Quali sono state le azioni da voi intraprese da quando si è insediata la Giunta Camerale con la Presidenza di Ciro Fiola , e quindi prima della comparsa del coronavirus?​

Avevamo varato un bando per favorire la partecipazione delle imprese alle fiere nazionali ed estere riconoscendo il 50% delle spese; abbiamo erogato un contributo fino a 15mila euro per investimenti sulla digitalizazione, attiviato il progetto alternanza scuola-lavoro, promosso e valorizzato i beni artistici chiusi nel palazzo della Borsa, fatto rientrare l’Archivio storico a Napoli nel Palazzo della Camera dopo più di 7 anni che era in deposito a Padova restituendo la nostra cultura e storia al territorio, abbiamo valorizzato l’Agro- alimentare sostenendo iniziative del comparto con mercatini locali ma anche fiere nazionali, promosso B2B e incontrato gli Ambasciatori di Svizzera, Egitto, Regno Unito, Stati Uniti d’Amercia, Mexico, Princpato di Monaco ed altri ancora con rispettive delegazioni commerciali per la stipula di accordi e incontri commerciali, Abbiamo un confronto serrato con le Forze dell’Ordine con il tavolo dell’Ordine e la Sicurezza Pubblica, abbiamo sostenuto attività promozionale per il natale 2019 nel 92 comuni della provincia, certifichiamo vini ed oli con il nostro Laboratori Chimico Merceologico, abbiamo accompagnato le imprese al Vinitaly, potenziato la Stazione Sperimentale delle Pelli, e molto altro ancora, sebbene tanto altro ce da fare, poiché le imprese sono 340mila divise nei macro comparti del Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura, a cui si aggiungono il Turismo, i Trasporti, la Cooperazione, le professioni.

Cosa ne pensa delle ordinanze emesse dal Governo in merito alla riapertura di centri estetici e parrucchieri non prima del 1 giugno?

E’ una scelta a mio dire discrimniatoria e ingiustificata, sono le attività per eccellenza più sicure anti covid 19, assurdo aprire di lunedi (storico e abituale giorno di riposo) per poi richiudere il 2 giugno per la festa della Repubblica, vanno aperti massimo i 18, ma anor prima il Governo deve chiarire i DPI a cui dovranno attenersi, non possono provvedere 5 gg. Prima, occorre avere e dimostrare certezze, abbiamo bisogno di avere persono che diano sicurezza nelle azioni che assumono, il cambi dei Decreti correttivi, integrativi, i lasciapassare cambiati più volte spaventano e denotano un navigare a vista che non fa bene all’economia.

Per concludere, ringraziandola del tempo dedicato, Le chiedo di aggiornarci sui futuri obiettivi che vi siete prefissi in questo periodo di grave emergenza , con la speranza che tutto passi quanto prima.

L’Azienda Speciale Unica della CCIAA SI IMPRESA ha creato i propri social per dialogare con le imprese, creando anche un videogiornale settimanale per annunciare e rendicontare le azioni e le opportunità, spero sia uno strumento possa essere diffuso e utile a chi fa impresa.

Avevamo varato un bando per favorire la partecipazione delle imprese alle fiere nazionali ed estere riconoscendo il 50% delle spese; abbiamo erogato un contributo fino a 15mila euro per investimenti sulla digitalizazione, attiviato il progetto alternanza scuola-lavoro, promosso e valorizzato i beni artistici chiusi nel palazzo della Borsa, fatto rientrare l’Archivio storico a Napoli nel Palazzo della Camera dopo più di 7 anni che era in deposito a Padova restituendo la nostra cultura e storia al territorio, abbiamo valorizzato l’Agro- alimentare sostenendo iniziative del comparto con mercatini locali ma anche fiere nazionali, promosso B2B e incontrato gli Ambasciatori di Svizzera, Egitto, Regno Unito, Stati Uniti d’America, Mexico, Principato di Monaco ed altri ancora con rispettive delegazioni commerciali per la stipula di accordi e incontri commerciali, Abbiamo un confronto serrato con le Forze dell’Ordine con il tavolo dell’Ordine e la Sicurezza Pubblica, abbiamo sostenuto attività promozionale per il natale 2019 nel 92 comuni della provincia, certifichiamo vini ed oli con il nostro Laboratori Chimico Merceologico, abbiamo accompagnato le imprese al Vinitaly, potenziato la Stazione Sperimentale delle Pelli, e molto altro ancora, sebbene tanto altro ce da fare, poiché le imprese sono 340mila divise nei macro comparti del Commercio, Industria, Artigianato, Agricoltura, a cui si aggiungono il Turismo, i Trasporti, la Cooperazione, le professioni. Cosa ne pensa delle ordinanze emesse dal Governo in merito alla riapertura di centri estetici e parrucchieri non prima del 1 giugno?

E’ una scelta a mio dire discrimniatoria e ingiustificata, sono le attività per eccellenza più sicure anti covid 19, assurdo aprire di lunedi (storico e abituale giorno di riposo) per poi richiudere il 2 giugno per la festa della Repubblica, vanno aperti massimo i 18, ma anor prima il Governo deve chiarire i DPI a cui dovranno attenersi, non possono provvedere 5 gg. Prima, occorre avere e dimostrare certezze, abbiamo bisogno di avere persono che diano sicurezza nelle azioni che assumono, il cambi dei Decreti correttivi, integrativi, i lasciapassare cambiati più volte spaventano e denotano un navigare a vista che non fa bene all’economia. Per concludere, ringraziandola del tempo dedicato, Le chiedo di aggiornarci sui futuri obiettivi che vi siete prefissi in questo periodo di grave emergenza , con la speranza che tutto passi quanto prima. L’Azienda Speciale Unica della CCIAA SI IMPRESA ha creato i propri social per dialogare con le imprese, creando anche un videogiornale settimanale per annunciare e rendicontare le azioni e le opportunità, spero sia uno strumento possa essere diffuso e utile a chi fa impresa.

Potrebbe interessarti

It's time to

It’s time to: i protagonisti dello spettacolo per dire NO alla violenza sulle donne

It’s time to è una campagna social promossa dall’Osservatorio sul Fenomeno della Violenza sulle Donne …

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

Le innovazioni tecnologiche dietro al successo dei casinò live

La rivoluzione digitale che ha investito il mondo contemporaneo, ormai venticinque anni fa, è in …

Spiaggia 2020 - Istruzioni per l'uso

Estate 2020 in spiaggia: le regole da seguire

Sembra avvicinarsi il momento tanto atteso, che potrebbe farti tornare a passare l’estate 2020 in …

Lascia un commento