Fiorello - L'ora del Rosario

L’ora del Rosario, Fiorello in TV

Dopo il successo a teatro, L’ora del Rosario sbarca sul piccolo schermo

“Ci ho pensato molto nel corso dell’estate ma ho bisogno di nuovo stimoli. Ora ho voglia di fare il varietà, la gente me lo chiede da anni”. Con queste parole, Fiorello, uno tra gli show man più amati dagli italiani, dice arrivederci alla seguitissima Edicola Fiore su Sky e parla de L’ora del Rosario (come lo spettacolo teatrale). 

L'ora del Rosario - Fiorello

Nel suo prossimo futuro Fiorello ha intenzione di dedicarsi ad una nuova trasmissione Radio Social su Facebook ed Instagram ma soprattutto è intenzionato a ritornare in televisione con un nuovo show, non in prima serata ma bensì in seconda.

Quella di chiudere Edicola Fiore non è stata una scelta facile, dopo 7 anni di trasmissione, tanti premi e tante soddisfazioni a partire dall’ascesa che l’ha vista presente prima su web, poi su Radio 1, Radio 2 fino ad arrivare a Sky.

Intanto in attesa che si concretizzino tutti i nuovi progetti e arrivi L’ora del Rosario, Rosario Fiorello si prepara a ricevere il prossimo 16 Settembre a Forte dei Marmi il Premio Satira alla Carriera.

L’artista siciliano ha intrapreso la sua ricca carriera artistica grazie al suo talento innato ed alla sua bravura, si può dire che tutto ha avuto inizio quando spontaneamente durante il lavoro di animatore nei villaggi turistici prese di sua iniziativa il microfono intonando “Moonlight Serenade” ed ottenendo un grande consenso tra i presenti e facendosi notare anche dai superiori.

Nonostante il  grande successo, Fiore, ha sempre mantenuto un atteggiamento garbato e mai sostenuto verso i suoi fan, anzi nelle gag ha spesso coinvolto persone “comuni” e non appartenenti al mondo dello spettacolo senza crear loro nessun tipo di imbarazzo. Anche agli esordi della carriera ha sempre rispettato il pubblico come lo si può denotare da una sua frase: “…Non trattare male la gente, a non fare facili battute sulle signore anziane o sui signori sovrappeso. Ho sempre pensato, mi piacerebbe se al posto di quella signora ci fosse mia madre? No. Le battute è meglio farle sui potenti, su chi si può difendere”.

Una curiosità è legata ad un aneddoto che forse non tutti sanno: il Super Pippo nazionale, alias Pippo Baudo, decise di bocciare la candidatura di Fiorello dopo avergli  fatto fare un provino per “Fantastico”.  Come motivazione gli fu detto che era bravo ma troppo lungo nel parlare, e che avrebbe potuto presentare “Fantastico”, ma il presentatore già c’era ed era per  l’appunto lui, Pippo Baudo che così decise di “scartarlo“…una scelta di cui ammise la “leggerezza”:  “Proprio io che mi vanto di averne scoperti tanti ho preso una toppata gigantesca”.

Con la trasmissione Karaoke su Italia 1 nel 1992, Fiorello inizia a farsi conoscere ed amare dal pubblico, da questo momento in poi, nonostante dei periodi un po’ bui, inizia la sua ascesa professionale che lo vedrà protagonista di premi e riconoscimenti, mattatore e conduttore in moltissime trasmissioni di successo, ospite atteso ed acclamato in altre programmazioni, ovazioni ovunque si presentasse le stesse che auguriamo possa continuare a ricevere, auspicando anche il suo ritorno in TV in tempi brevi.

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Il teatro Ariston pronto per Sanremo 2023. Foto da Google

Sanremo 2023: chi vince secondo Google?

È già Festival di Sanremo 2023 mania ed impazza su Google la ricerca del vincitore di questa edizione: ecco i candidati.

Gianpiero Rotoli

Gianpiero Rotoli: amo poter conoscere nuovi luoghi e persone

Incontriamo l'attore Gianpiero Rotoli, lo conosciamo per aver preso parte, sin dalla prima serie, a "Le indagini di Lolita Lobosco"

Cosetta Turco

Cosetta Turco: tornerei volentieri in televisione

Una carriera felice nell'ambito dello spettacolo, per Cosetta Turco, ed un figlio ed un marito e tanti nuovi progetti.

Lascia un commento