Napoli Teatro Festival 2016

Isabella Ferrari ospite al Napoli Teatro Festival

Due grandi artisti per il Napoli Teatro Festival Italia

Il museo MADRE di Napoli, dal 6 al 15 luglio 2016, ospiterà alcuni appuntamenti del Napoli Teatro Festival Italia: un ciclo di letture, eventi live e il concerto conclusivo della manifestazione. Nell’ambito del ciclo di letture UNA FAVOLA DI CAMPANIA, progetto a cura di Marco Balsamo, con la regia di Fabrizio Arcuri, si terranno al MADRE due importanti appuntamenti con due fra i più noti attori italiani. Inizio alle ore 19:00 . UNA FAVOLA DI CAMPANIA (fiabe, miti, leggende e cronache della Campania)  è un progetto di letture sceniche, in continuità con il ciclo ospitato a Castel Sant’Elmo nell’edizione 2015 del Napoli Teatro Festival Italia.

Un’antologia di racconti che evocano un itinerario immaginario (che parte da Napoli e giunge fino al confine della Basilicata, toccando l’incanto di alcune città costiere della Campania) componendo una geografia emotiva proposta per scoprire o riscoprire luoghi ricchi di storia, cultura e tradizione. La scelta dei testi, come tessuto connettivo per queste serate, è il Decamerone campano raccolto da alcuni studiosi antropologi e etnologi, a cura di  Roberto De Simone: trascrizione di 99 storie tra fiabe, leggende, favole e racconti della tradizione orale che costituiscono un preziosissimo bagaglio narrativo che permette di conoscere gli usi e costumi della cultura campana. Mercoledì 6 e giovedì 7 luglio (ore 19:00, Cortile), in particolare, Isabella Ferrari leggerà Il Re Penna in Culo, La Mamma Draga, La Bella del Mondo. Musiche dal vivo eseguite dall’orchestrina Musica da Ripostiglio composta da Luca Pirozzi (chitarra e voce), Luca Giacomelli (chitarre), Raffaele Toninelli (contrabbasso) e Emanuele Pellegrini (batteria & percussioni).

Il filo rosso che attraversa le fiabe lette dalla Ferrari, interprete intensa ed eclettica, è l’amore, il desiderio e la gelosia: una principessa schifiltosa rifiuta tutti i mariti che le vengono proposti e si accende di passione per un giovane merciaio di giarrettiere (Il Re Penna in Culo), la figliastra maltrattata dalla matrigna ha un incontro magico con un orco gentile (La Mamma Draga), una figlia troppo bella è odiata dalla madre (La Bella del Mondo).  Nel Cortile d’onore del MADRE, inoltre, si terranno anche gli appuntamenti live del Napoli Teatro Festival Italia nelle serate del 6 e 7 luglio, del 13 e 14 luglio, nonché il concerto conclusivo del 15 luglio 2016: il pubblico potrà prendere parte ai concerti dal vivo e assistere a performance introdotte da dj set.

Durante tutto il “dopo festival” il museo MADRE osserverà l’apertura serale gratuita per consentire ai visitatori di ammirare la mostra in corso di Mimmo Jodice Attesa. 1960-2016 (terzo piano, fino alle ore 22:00) e Per_formare una collezione, il progetto di costituizione progressiva della collezione museale (secondo piano, fino alle ore 22:00), nonché la collezione site specific al primo piano (fino alle ore 24:00).

Potrebbe interessarti

Napoli Teatro Festival italia 2020. Immagine di Mimmo Paladino

Pronto Napoli Teatro Festival Italia 2020

Riparte per la tredicesima edizione del Napoli Teatro Festival Italia, la quarta diretta da Ruggero …

Maurizio Capone e BungtBangt per Plastica d'A-mare

Capone e BungtBangt, il concerto per Plastica d’A-mare

Dopo il lancio del nuovo singolo anti-razzista dal titolo “WhiteBlack” e il tour nelle carceri …

Franco Battiato per Napoli Teatro Festival 2017

Napoli Teatro Festival 2017

Franco Battiato infiamma Piazza del Plebiscito Franco Battiato, artista senza tempo, grande amante di Napoli …

Lascia un commento