Fatima Trotta. Foto da Facebook
Fatima Trotta. Foto da Facebook

Fatima Trotta: ecco la mia fabbrica da sogno

Un viaggio nel mondo dei sogni passando per gli occhi, questo è il mood della mostra “La fabbrica di un sogno” di Fatima Trotta, curata con l’artista di Torino, Gianni Moramarco.

Con l’apertura tenutasi alla Saccone Art Gallery di Caserta il 9 Aprile (la mostra chiuderà i battenti il 30 aprile), l’attrice e showgirl napoletana, insieme all’artista torinese che ha avuto grande successo in tutta Italia e non solo, lanciano questo modo di comunicare l’arte dedicata a tutti gli appassionati.

Gianni Moramarco e Fatima Trotta durante il vernissage di Caserta
Gianni Moramarco e Fatima Trotta durante il vernissage di Caserta

L’intervista

Fatima Trotta racconta ai nostri microfoni: “Oggi apro il mio primissimo vernissage La fabbrica di un sogno nato dalla collaborazione con l’artista Gianni Moramarco […] Il nostro incontro risale a quando ero a Milano per motivi lavorativi, e per caso mi ritrovai in una galleria, innamorandomi a prima vista di una sua opera d’arte, così decisi di contattarlo privatamente e lui mi invitò a Biella ad una sua mostra personale. Da quell’incontro è nata la nostra conoscenza mettendolo anche al corrente del mio passato d’artista (mi sono laureata all’Accademia delle Belle Arti con indirizzo scenografia). Da questo primo incontro abbiamo deciso di collaborare e di realizzare un lavoro a quattro mani. Dall’estate scorsa ad oggi abbiamo iniziato a lavorare a quest’idea, prendendo spunto, in realtà, dal musical che ho portato in scena insieme a Sal Da Vinci “La fabbrica dei sogni” e dal personaggio che interpretavo nel musical: la dottoressa Paura che era molto simile a una delle protagoniste di Gianni Monamarco nelle sue opere cioè Harley Quinn che rappresentano dei personaggi “particolari” dalla doppia personalità con un viso angelico ma donne di grande carattere, che alla fine entrambe i personaggi mi assomigliano, mi rappresentano e così partendo da quest’idea abbiamo sviluppato questo lavoro a quattro mani realizzando delle serigrafie autografate da me e da Gianni. Mi auguro naturalmente che piacciano al pubblico“.

La fabbrica di un sogno realizzata in occasione della mostra “Un viaggio in fondo ai tuoi occhi” contiene una grafica a tiratura limitata realizzata a quattro mani da Gianni Moramarco e Fatima Trotta in cento esemplari così numerati: da 1 / 100 a 100 / 100 in numeri arabi.

Ogni grafica firmata dagli autori riporta interventi manuali che rendono ogni esemplare un originale multiplo d’artista.

Autore: Francesco Russo

Giornalista ed Imprenditore Digitale. CEO dell'agenzia di Digital Marketing FREVARCOM. Direttore responsabile ed editoriale del quotidiano La Gazzetta dello Spettacolo e coordinatore Editoriale di Oggi Quotidiano. Fondatore di magazine come Mangiamm, Vivo di Lusso, I Like Night e Prenotami.

Potrebbe interessarti

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze per Cinedecameron

Cinedecameron: il cinema per ricordare Boccaccio

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze grazie a Cinedecameron rivisitano, in un inedito cortometraggio Boccaccio.

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti. Foto dal Web

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti

La digitalizzazione è un fenomeno che sta coinvolgendo ormai tutte le sfere lavorative: ecco i lavori che uniscono arte e digitale.

Anna Mazzamauro e Paolo Villaggio in una scena di Fantozzi.

Anna Mazzamauro: i miei premi a Paolo Villaggio

Incontriamo Anna Mazzamauro, la nota attrice di teatro e cinema che riceve il Premio Penisola Sorrentina e ci racconta di Paolo Villaggio.

Lascia un commento