Alberto Angela riceve la cittadinanza onoraria dal sindaco Luigi De Magistris. Foto di Fabiana Privitera
Alberto Angela riceve la cittadinanza onoraria dal sindaco Luigi De Magistris. Foto di Fabiana Privitera

Alberto Angela e la cittadinanza napoletana

Che sia uno degli uomini di cultura più ambito nelle ospitate cittadine, è certo. Parliamo oggi di Alberto Angela e dell’evento che l’ha visto diventare cittadino onorario della città di Napoli.

La concentrazione di Alberto Angela. Foto di Fabiana Privitera
La concentrazione di Alberto Angela. Foto di Fabiana Privitera

In una cerimonia avvenuta nella Sala dei Baroni al Maschio Angioino del capoluogo partenopeo, tanti sono stati i cittadini, gli appassionati e (soprattutto) le Angelers, il gruppo di fan dello scienziato e divulgatore televisivo.

Presenze istituzionali immancabili, il Sindaco Luigi de Magistris, il suo secondo, Vice Sindaco Raffaele Del Giudice e l’Assessore alla Cultura, Nino Daniele.

La cittadinanza onoraria per Alberto Angela – come sottolinea il Sindaco – non è dovuta al fatto che sia stato a parlare bene di Napoli, ma semplicemente perché grazie alla sua sensibilità culturale, ha compreso e fatto comprendere attraverso i suoi racconti, la vera entità di Napoli.

La Delibera che ufficializza la cittadinanza onoraria di Alberto Angela è la n. 198 del 17 maggio 2018.

Alberto Angela riceve la cittadinanza onoraria dal sindaco Luigi De Magistris. Foto di Fabiana Privitera
Alberto Angela riceve la cittadinanza onoraria dal sindaco Luigi De Magistris. Foto di Fabiana Privitera

L’accoglienza per lo scienziato e divulgatore, figlio di Piero Angela è stata come quella di una star. Autografi e selfie, sono stati all’ordine del giorno per un uomo di Cultura dell’Italia che piace ai giovani ed anche ai meno giovani. Angela non perde occasione di parlare di Napoli e di alcuni monumenti che dichiara tra quelli che hanno segnato epoche di storia importanti come il Cristo Velato, la Farmacia degli Incurabili, oppure le esposizioni del MANN.

I saluti di Alberto Angela riescono a toccare il cuore dei napoletani, quando racconta di Ulisse e della sirena Partenope, concludendo il tutto con un dialetto improvvisato e la frase ” ‘o core nun se comanda”.

Lieta la città di accogliere Alberto tra i propri concittadini, in attesa di un prossimo grande evento televisivo con il conduttore che tiene incollati ancora i giovani alla TV della Cultura.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Heldin durante un gioco di illusionismo. Foto da Facebook

Heldin racconta le sue illusioni

La Magia è una cosa seria. Lo sa bene Heldin, Egidio Russo, che ha trasformato la passione per la prestidigitazione in un lavoro.

Matilde Brandi

Matilde Brandi: lo spettacolo dal vivo merita sempre di essere sostenuto

La show-girl romana Matilde Brandi si mette a disposizione dell'imprenditoria e accetta di fare la consulente artistica del Mamì Bistrot.

Anbeta Toromani ed Alessandro Macario a Benevento. Foto di Ezio Bevere

Chopin a Benevento tra musica e danza

Al di là di guerre, pandemia e siccità c’è nella gente il desiderio di tornare alla normalità e lo vediamo a Benevento.

Lascia un commento