Jim Carrey e Will Smith. Foto dal Web
Jim Carrey e Will Smith. Foto dal Web

Jim Carrey: come ho visto la Notte degli Oscar

La Cerimonia degli Oscar è uno degli avvenimenti più attesi dalle star mondiali, e ci ha messo bocca Jim Carrey.

Un evento che richiede mesi e mesi di preparazione affinchè tutto possa funzionare in maniera capillare, che tutto possa rispecchiare il protocollo ineccepibile.

L’edizione di quest’anno sicuramente è balzata agli onori della cronaca rosa, principalmente per l’increscioso episodio che ha visto coinvolto il Premio Oscar Will Smith reo di aver schiaffeggiato pubblicamente il collega Chris Rock, a sua volta colpevole nell’aver fatto una battuta infelice sulla pettinatura della moglie di Smith affetta da alopecia.

Molti sono stati gli artisti rimasti letteralmente sorpresi dal gesto fin troppo instintivo; alcuni hanno appoggiato lo scatto “protettivo” del “Principe di Bel-Air” , in molti hanno condannato il gesto fin troppo eclatante.

Anche Jim Carrey ha voluto dire la sua nel corso di un’intervista rilasciata a CBS dichiarando senza mezzi termini il suo pensiero in merito al gesto di Will Smith:

Sono disgustato dalla standing ovation. – Ho provato la sensazione che Hollywood abbia perso in massa la spina dorsale. – Ho pensato fosse un chiaro segnale che non siamo più il club cool della situazione. – Avrebbe dovuto essere accompagnato fuori dalla sala. – Io avrei annunciato questa mattina che stavo facendo causa a Will Smith per 200 milioni di dollari. – Quel video esisterà per sempre. – Sarà ovunque. – Quell’insulto continuerà davvero a lungo. – Puoi urlare la tua disapprovazione dal pubblico, mostrare il tuo dissenso, dire qualcosa su Twitter… – Non hai il diritto di salire sul palco e prendere a sberle qualcuno in faccia perché ha pronunciato delle parole…- La reazione è venuta fuori dal nulla perché Will ha qualcosa dentro di sé che gli causa frustrazione e gli auguro il meglio, davvero. – Non ho nulla contro Will Smith, ma ha rovinato il momento scintillante di tutte le persone presenti l’altra sera. – Le persone lavorano duramente per arrivare in quel posto e avere quel momento sotto i riflettori per avere il premio per il lavoro che hanno compiuto così duramente. – Si deve affrontare molto quando si è nominati agli Oscar ed è stato davvero egoista rovinare quel momento a tutti…”

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Gianluca Magni

Gianluca Magni: ho lavorato con i grandi ai tempi della pellicola

Da sempre amante della recitazione, parla l'attore Gianluca Magni che, negli anni, ha preso parte a molte fiction e film di successo

Non escludo il ritorno. Film omaggio a Franco Califano

Franco Califano: arriva il film-omaggio

Non escludo il ritorno. Questo è il titolo del film tributo a Franco Califano, diretto da Stefano Calvagna e di cui vi parliamo.

Un frame di Gli Speciali

Supereroi made in Italy: ecco “Gli Speciali”

E' stato ufficialmente rilasciato il trailer del film con i supereroi Made in Italy, Gli Speciali, diretto dal regista Daniele Malavolta.

Lascia un commento