Il piacere è tutto mio, ecco Barbara Foria

Il piacere è tutto mio scritto da Barbara Foria, Max Orfei, Luciano Recano e Stefano Vigilante, per la regia di Gianluca Ansanelli è uno spettacolo divertente ed ironico dedicato alle donne ma con una bella strizzatina d’occhio per gli uomini.

Il piacere è tutto mio, con Barbara Foria

Ed è ovviamente egregiamente portato in scena dalla simpatica e frizzante “dottoressa”, mancato avvocato, Barbara Foria la cui verve è ben nota ed apprezzata non solo grazie alle risate dispensate dal palco di Colorado, ma anche per la sua ricca carriera professionale che nel tempo le ha conferito conferme e gratificazioni.

C’è a chi piace soffrire e a chi piace il soffritto, a chi piace lavorare dietro le quinte e chi preferisce stare davanti alle quarte. C’è a chi piace raccontare bugie alla gente, e per questo prende anche un sacco di voti, e a chi piacciono i bambini, e per questo prende semplicemente i voti. C’è a chi piace guardare e chi muore dalla voglia di farsi spiare, chi adora farsi frustare e chi riesce a fare l’amore soltanto davanti al computer. C’è a chi piace il Grande Fratello, chi legge solo fumetti e chi sogna di fare un viaggio sulla luna, sperando che non sia piena, altrimenti non si trova posto in albergo. Comunque la mettiate, la ricerca del piacere è il vero motore che fa girare il mondo. Perciò, come diceva Oscar Wilde, che della materia era maestro, “il piacere è l’unica cosa su cui valga la pena avere una teoria”.

Ed ecco allora la teoria di Barbara Foria, pensieri e osservazioni sulla nostra quotidianità, sulle nostre abitudini ma anche sulle nostre frenesie, capricci e, perchè no, desideri inconfessabili. Valutazioni divertenti e realiste sull’idea del piacere nella sua totalità.

Il pubblico durante Il piacere è tutto mio non solo è parte integrante attraverso partecipazioni attive, ma è anche giudice. Lo spettacolo, infatti, viene organizzato come se fosse una seduta di laurea e giudicando la laureanda attrice alla fine ci si analizza anche un po’ in se stessi, ovviamente il tutto è condito dalle numerose battute e risate che più di ogni altra cosa servono ad esorcizzare situazioni e “spettri nell’armadio”.

Il piacere è tutto mio sarà in scena al Teatro Sala Umberto a Roma dal 29 Maggio al 3 Giugno.

Potrebbe interessarti

Uno spettacolo di Polvere di Stelle

Polvere di Stelle, la rassegna alla XII edizione

Polvere di stelle arriva alla XII edizione per una rassegna teatrale realizzata dell’Accademia Vesuviana del …

Troiane figlie di un Dio minore

Al Domus Ars arriva: Troiane figlie di un Dio minore?

Nell’appuntamento con il teatro di oggi, vi parliamo di Troiane, figlie di un Dio minore? …

William Ansaldi in La virtù di Checchina

La virtù di Checchina con William Ansaldi

Un piccolo e prezioso gioiello nascosto della scrittrice napoletana Matilde Serao, La virtù di Checchina …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.