Pintus - Ormai sono una milf

Pintus, Ormai sono una milf: il sold-out di Napoli

Pintus in sold out per il suo show

Il tour di Angelo Pintus ha avuto il suo debutto a Napoli, al Teatro Diana che ha registrato il sold out per 4 serate di fila: Ormai sono una milf un nome particolare che racchiude una serie di racconti di vita vissuta ma narrati in chiave comica ed esilarante con morale inclusa.

Pintus - Ormai sono una milf

Ho avuto il piacere di assistere alla prima serata, quella del 3 Novembre, durante la quale, oltre aver riso fino alle lacrime, si è potuto evincere non solo un bravo artista dalla battuta pronta e dall’improvvisazione che lascia spiazzati, ma anche e soprattutto una persona molto disponibile, che cerca di inviare un messaggio attraverso le sue gag e monologhi, un messaggio che esorta alla riflessione pur essendo “inviato” in maniera allegra e briosa… ecco allora raccontare di quando a 17 anni fu costretto a “sturare un bagno”, rivivendo il ricordo come se fosse accaduto “solo ieri, raccontare e condividere la quotidianità della sua convivenza con la bellissima Micky a cui ha chiesto di diventare sua moglie davanti al pubblico dell’Arena di Verona, scelta che su facebook come sempre scatena polemiche e divide i fan, non ultime anche quelle rivolte a Gianni Morandi, “reo” di aver fatto la spesa di Domenica.

Un torrente in piena, estemporaneo, spontaneo che intrattiene per due ore consecutive senza un attimo di esitazione, pur confessando di avere un leggio davanti a sé, dove ogni tanto sbircia per ricordarsi la scaletta, ammettendolo pubblicamente ed aggiungendo che nella vita quello che principalmente conta è l’onestà e che “onestamente”, per l’appunto, riconosce di non “ricordare” il suo spettacolo.

Si ritiene fortunato di poter fare il lavoro che ha sempre amato e sognato, che se tornasse indietro rifarebbe tutto, rivivendo anche le esperienze più particolari, perché ogni storia vissuta gli ha insegnato qualcosa. Ha, quindi, ringraziato “Napoli” ed i napoletani che lo hanno accolto in maniera affettuosa, regalandogli dei taralli che sono poi diventati il tormentone della serata, insieme al nome di Higuain, che risuonava a mo’ di derisione, tanto che ha voluto girare un video per la diretta di Facebook, dove invitava il pubblico a nominare in coro il nome del calciatore ex “azzurro”.

Anche la sua scelta alimentare è stata menzionata tra i numerosi argomenti trattati, una scelta che non voleva essere un sermone ma che ha sottolineato l’importanza di una sana nutrizione, in rispetto anche della vita animale, ovviamente il tutto sempre raccontato tra risate, battute ed amarcord sulla sua adolescenza, quando ragazzo inconsapevole faceva “stragi” di panini e patatine di un famoso fast food.

La serata si è conclusa con tenerezza, permettendo di “sfogliare” un album di famiglia, le cui foto scorrevano su di un mega telo srotolato dall’alto, su cui erano impresse immagini della sua infanzia e gioventù, scatti insieme ai suoi genitori o da solo, o quelli di uno zio a cui era legatissimo, titolare di un bar presso cui un giovane Pintus andava a scroccare gelati per se stesso e per i suoi amici. Ha voluto anche condividere le foto dei suoi amati cane e gatto, presenze importanti nella sua vita, che amerebbe tanto poter rivedere.

Dopo lo spettacolo, carinamente Angelo Pintus si è incontrato con bimbi ed adolescenti, scattando con loro selfie ed a cui ha rivolto un’esortazione, ovvero quella di vivere emozioni e viaggiare, perché la vita è un soffio e non bisognerebbe avere rimpianti…ma in particolare ha chiesto di non essere chiamato “signore” e di dargli del “tu”, sottolineando anche di come spesso siano molto più educati e rispettosi i fanciulli piuttosto che gli adulti, i quali talvolta si prendono confidenze in maniera invadente.

Uno show portato avanti da un unico artista che è riuscito a coinvolgere, far sorridere, ridere e commuovere, un talento che ha saputo grazie a passione e sacrifici a farsi apprezzare ed amare e nonostante ciò, nonostante successo e popolarità sia riuscito a rimanere umile e disponibile, delle qualità che possono solo conferire un ulteriore merito alla sua persona.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Ettore Nicoletti

Ettore Nicoletti: parto con Dreamscapes

Ettore Nicoletti, attore di cinema e teatro, ci racconta dell'uscita nel prossimo settembre di DreamScapes, il podcast.

Teatro Bracco - Stagione Teatrale 2022-23

Teatro Bracco: stagione teatrale 2022/23

Caterina De Santis sul Teatro Bracco: "torniamo a ridere insieme!" Ecco la stagione teatrale 2022/23 con gli spettacoli.

Giorgio Lupano. Foto di Alessandro Rabboni

Giorgio Lupano: ho ancora voglia di mettermi alla prova

Un attore di spessore, Giorgio Lupano, che negli anni abbiamo visto avvicendarsi in ruoli sempre diversi e che si racconta a noi.

Lascia un commento