Al Teatro Umberto, ironia con Il Prestito

Il Prestito

Dopo il successo ottenuto in coppia con Se devi dire una bugia dilla ancora più grossa, Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti sono tornati sul palcoscenico con Il Prestito. Dal 2 al 14 dicembre alla Sala Umberto di Roma, Il Prestito è una commedia di Jordi Galceran, per la regia di Giampiero Solari che analizza con occhio sprezzante ed ironico la crisi economica mondiale e i suoi effetti sulle singole persone. Reduce da grandi consensi e notevoli incassi ai botteghini ottenuti in Spagna.

Il Prestito narra la storia di un uomo che alle prese con una situazione finanziaria difficile decide di chiedere un prestito alla filiale di una banca. Ricevuto un secco rifiuto dal funzionario a cui si era rivolto il protagonista pensa bene di “ricattarlo” minacciandolo di portarsi a letto sua moglie. Ne scaturirà una serie di gags e di imprevedibili conseguenze che porteranno ad un finale che il pubblico non si aspetta. Tra gli ospiti vip presenti alla prima erano attesi tra gli altri Annalisa Favetti, Paolo Conticini, Ettore Bassi, Blas Roca Rey e Pippo Baudo.

Un’ennesima prova di grande versatilità e talento per Antonio Catania, visto tra gli altri in Mediterraneo di Gabriele Salvatores e in tante commedie di Aldo, Giovanni e Giacomo e per Gianluca Ramazzotti, divenuto noto nella compagnia de Il Bagaglino e interprete di tanti film e fiction, tra le quali Il Papa Buono, Distretto di Polizia e la soap opera Un posto al sole.

Potrebbe interessarti

Se devi dire una bugia dilla grossa in scena

Se devi dire una bugia dilla grossa, parte la tournèe

Tutto pronto per il ritorno in scena della commedia “Se devi dire una bugia dilla …

Il cast del film Resilenza

Resilienza: terminate le riprese ischitane per Centomani

Arriva a tre settimane dal primo “ciack”, la conclusione sull’isola d’Ischia, delle riprese del nuovo …

L'operazione

Catania, Mattioli e Vaporidis in L’Operazione

Al Teatro Roma arriva L’Operazione L’Operazione è uno spettacolo teatrale diretto e scritto da Stefano Reali  con un …