Smac 2014 tra moda cultura e sostenibilità

PREMIO-VINCITRICE SMAC 2014-TOMMASINA CONFORTO (1)

È Tommasina Conforto la vincitrice della quinta edizione del premio SMAC Fashion, evento organizzato da Pasquale Salsano, rivolto ai giovani talenti della moda che candida la città di Saleno a diventare capitale della moda nel sud e del Mediterraneo.

La  stilista, con la collezione “Modern skin”, ha presentato una donna moderna, minimal chic, ma che non rinuncia alla femminilità. Sul podio, al secondo posto, Gabriella Santelli, con “GAME ON” porta in passerella una collezione sporty chic. Antonio Mazza, terzo classificato, sperimenta le contaminazioni della moda.tra realtà e finzione con “Identity”. La giuria, presieduta da  Xu Yue Juan, stilista del brand italiano “Delves J-K”, imprenditrice del Made in Italy, era composta da: Elena Presti, attrice e show girl, Franca Trozzo,  titolare dell’Accademia New Style, Mariella Valdiserri, esperta docente di moda, Valeria Mangani, Universo Femminile e precedentemente Vice Presidente di Alta Roma, Ida Catapano, responsabile Accademia del Lusso, Clay Calzolari, New Model Today, Franco Colavito, dell’agenzia Startime, lo stilista Valentino De Santis, Franco della Posta, regista cinematografico. A sfilare, nel salone dei Marmi in palazzo di città a Salerno, le creazioni dei 19 stilisti in concorso e quelle degli stilisti Luigi Gaglione, Xu Yue Juan e Franco Francesca, che ha portato in passerella la collezione “zoomorfic”. Hanno presenziato l’assessore Franco Picarone, che ha aperto l’evento salutando il nutrito pubblico pronto ad assistere all’evento; il presidente di Casartigiani Dott. Mario Andresano, il Dott. Paolo Gattola referente distrettuale Lions per il progetto “Cani Guida”, Antonio Sorgente di Sposi ma non solo, Domenico Pizzicara presidente Salernitana calcio femminile Serie A. La serata si è conclusa con un party al Me Geisha e con l’appuntamento per il mattino seguente in Camera del Commercio, per il convegno conclusivo della kermesse. Premiati tutti gli stilisti partecipanti con una targa ricordo, alla vincitrice un’opera d’arte dell’artista Maria Pellegrino che in dicembre esporrà una collezione denominata CONFRONTI (nell’Aula Magna della Scuola Vicinanza di Salerno dal 9 al 17 dicembre 2014) condivisa con Giorgio Della Monica il quale offrirà al vincitore del concorso una sua pregiata tela. I primi tre classificati del concorso saranno anche ospiti – con una collezione di 10 capi – il 24 gennaio 2015 alla 21^ edizione di “Sposi, ma non solo”.

A conferma del desiderio di continuare a valorizzare la moda green ed etica, ai primi tre classificati sarà offerta anche la possibilità di passare alcuni giorni al fianco di Franco Francesca, con una specifica attenzione alla sua collezione “Zoomorfic”. Proprio l’eco-designer campano ha aperto il convegno con un focus su concetti come: ethical fashion, eco fashion, recupero dell’artigianato, ricordando che le proprie creazioni sono realizzate con la manodopera di artigiani locali. Ha continuato quindi esortando i giovani a partire dal proprio territorio per realizzare il “Made in Italy” amato e venduto in Italia e, soprattutto, all’estero. Ad approfondire la tematica il presidente di Casartigiani Mario Andresano, che ha parlato delle difficoltà che incontrano i giovani ad affrontare una realtà, quella di una collezione o di un nuovo brand, che è soprattutto economica, il presidente ha poi dato dei suggerimenti ai giovani per avviare la propria realtà in una situazione che non è idilliaca, concludendo il suo intervento che ha visto una platea attenta ed entusiasta, che ha spesso sottolineato con applausi la propria approvazione. Valeria Mangani ha poi analizzato la realtà internazionale del fashion, individuando mercati interessati al Made in Italy, ha poi analizzato le migliori vetrine che l’Italia offre ai giovani Fashion Designer, e raccontato, grazie alla sua esperienza da Vice Presidente, come e quando uno stilista può presentarsi ad Alta Roma, delucidando i giovani stilisti sull’importante figura del “buyer”. Mariella Valdiserri ha poi presentato una grande opportunità per i giovani stilisti: quella di poter assistere alla preparazione di una sfilata all’interno di Alta Roma, sottolineando l’importanza dell’esperienza reale di un fashion designer nel settore “moda”. La sfilata in questione è la prossima sfilata in calendario ad Alta Roma di Xu Yue Juan, stilista cinese che da più di vent’anni lavora in Italia ed è una vera e propria “ambasciatrice dell’alta moda italiana”, proprio per questo denominata la “Lady del Made in Italy”. La stilista ha poi portato la sua testimonianza raccontando il suo percorso formativo in Italia. Hanno concluso il convegno gli interventi Franco Della Posta, regista cinematografico, che ha parlato del rapporto tra moda e cinema, sottolineando l’importanza della figura del costumista, e Donatella Pompadour, attrice italiana, che ha raccontato il suo rapporto con la moda e con gli stilisti da attrice sul set fotografico e fuori dal set, ha raccontato come sceglie cosa indossare e a quali stilisti affidarsi.

 

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Pauline Ducruet sceglie le scarpe Daniele Giovani Design per la sfilata ad Amber Lounge

Alla Montecarlo Fashion Week si celebra il rinomato evento Amber Lounge Charity Fashion Show e in passerella Daniele Giovani Design

Pochette uomo

Tutto quello che c’è da sapere sulla pochette uomo

Simbolo di eleganza e charme, la pochette uomo conferisce uno stile formale e raffinato adatto in ogni occasione. Come usarla?

Anelli da uomo

Anelli da uomo: dimmi come li indossi e ti dirò chi sei

Gli anelli da uomo con precisi significati, che vengono indossati spesso dagli uomini più sexy e affascinanti dello spettacolo.

Lascia un commento