La 22esima edizione di Napoli Film Festival all’Istituto Francese

Tutto pronto per la 22esima edizione di Napoli Film Festival con venti opere selezionate in SchermoNapoli Corti e il Vesuvio Award al miglior regista.

Tra gli ospiti il regista polacco Jerzy Skolimowski, il regista francese Stéphane Brizé con “Un autre monde” in Concorso a Venezia 78 e l’attrice Sabina Guzzanti. Pre-apertura con “Benvenuti in casa Esposito” il 20 settembre.

Il Napoli Film Festival riparte nel segno delle anteprime internazionali con la ventiduesima edizione che si terrà dal 22 al 26 settembre presso l’Istituto Francese di Napoli (via Crispi 86), con la direzione artistica di Mario Violini in collaborazione con Giuseppe Borrone.

Il Vesuvio Award del Napoli Film Festival
Il Vesuvio Award del Napoli Film Festival

In programma cinque giorni di proiezioni e incontri con gli autori. «Dopo un anno di stop per la pandemia – così il direttore Violini – torniamo con una edizione di transizione in attesa del pieno ritorno alla normalità, proponendo però un calendario di opere interessanti e dalle tematiche attuali che strizzano l’occhio ad un pubblico che ama il cinema di qualità».

Confermato il concorso SchermoNapoli Corti, riservato a 20 cortometraggi realizzati da giovani autori campani o realizzati nel territorio della regione. Tra le opere selezionate molti gli attori noti tra cui Rosaria De Cicco, Andy Luotto, Ludovica Nasti, Gigi Savoia, Antonella Stefanucci e tanti altri. La giuria, composta dal giornalista Antonio Fiore, dalla filmaker Maria Di Razza e dal regista Francesco Prisco, assegnerà il Vesuvio Award al regista del miglior corto e una targa per la migliore interpretazione maschile e femminile. Tutte le opere in concorso verranno proiettate dalle 16,30 nella Sala Dumas dell’Istituto Francese di Napoli.

Tra gli ospiti più attesi Jerzy Skolimowski, a cui viene dedicata una retrospettiva di tre film: “Il vergine”, Orso d’oro a Berlino nel 1967 (23 settembre ore 18,30), “Essential killing” (26 settembre ore 16,30) e l’inedito “11 minuti” (25 settembre ore 18,30). Il grande regista polacco racconterà la sua idea di cinema, in un incontro con il pubblico napoletano in programma sabato 25 settembre, alle ore 11,30.

Cinema francese protagonista nella serata di apertura, quando verrà proiettato “Un autre monde” con Vincent Lindon e Sandrine Kiberlain, alla presenza del regista Stéphane Brizé, in concorso all’ultima Mostra di Venezia. L’evento è organizzato in collaborazione con la rassegna Venezia a Napoli, prevista dal 19 al 24 ottobre.

Completano le anteprime internazionali, il film argentino “Piazzolla, la rivoluzione del tango”, di Daniel Rosenfeld (25 settembre ore 20,30) e “Dovlatov – I libri invisibili”, di Aleksey German Jr., Orso d’Argento al Festival di Berlino (23 settembre ore 20,30).


Inoltre sarà presentato in anteprima, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, la versione restaurata in 4K del capolavoro – manifesto della Nouvelle Vague, “A bout de Souffle” di Jean-Luc Godard, con il compianto Jean-Paul Belmondo e Jean Seberg (24 settembre ore 20,30).

Evento di chiusura al termine della premiazione dei vincitori del Concorso dei corti sarà sempre un film francese in anteprima, “Sotto le stelle di Parigi”, di Claus Drexel con Catherine Frot che racconta di un incontro indelebile tra una senzatetto e un bambino extracomunitario che si è perso nelle strade di Parigi (26 settembre ore 18,30), e la proiezione del documentario “Spin Time – Che fatica la democrazia” presentato dall’autrice Sabina Guzzanti (26 settembre ore 20,30).

In collaborazione con il Comicon, Festival Internazionale della Cultura Pop, sarà presentato il film “Metamoebius” di Damian Pettigrew (22 settembre), evento speciale della mostra Inside Moebius, organizzata presso l’Istituto Francese da Paola Damiano, collegata alla mostra in corso al MANN (Moebius – Alla ricerca del Tempo).

Omaggio alla Campania è la prima assoluta del documentario “Terra viva” diretto da Nilo Sciarrone (24 settembre ore 18,30), una storia on the road su Luigi Libra alla ricerca dell’ispirazione per il suo nuovo album omonimo. Il film è interpretato, tra gli altri, da Peppino Di Capri, Gianni Parisi, Patrizio Rispo e altri artisti del panorama napoletano.
Nella mattinata di sabato 25, alle ore 10, nell’ambito dell’evento Porte Aperte – Institut Français Naples, sarà proiettato il film di animazione “Josep” realizzato dal disegnatore e regista francese Aurel, dedicato alla memoria di Josep Bartoli, fuggito dalla Spagna all’epoca del franchismo.

Pre-apertura del festival con l’anteprima del film “Benvenuti in Casa Esposito” di Gianluca Ansanelli con Giovanni Esposito, Antonia Truppo e Francesco Di Leva, alla presenza del regista e del cast, lunedì 20 settembre alle 21 al Metropolitan, e poi al cinema dal 23 settembre con Vision Distribution.

Potrebbe interessarti

Mario Violini e Gigi Savoia al Napoli Film Festival 2021

Napoli Film Festival: vittoria per “Una Coppia”

Si intitola "Una coppia" la miglior opera in concorso nella sezione SchermoNapoli Corti del Napoli Film Festival 2021.

Napoli Film Festival 2019

Napoli Film Festival: le Videoclip Sessions

Torna al Napoli Film Festival per il secondo anno il concorso Videoclip Sessions a cura di …

Napoli Film Festival 2019

Napoli Film Festival, pioggia di ospiti per la XXI edizione

Una pioggia di ospiti per la XXI edizione del Napoli Film Festival, che si terrà …