Come conciliare il sonno durante l’inverno

Con l’arrivo delle basse temperature è molto bello restare nel letto al calduccio sotto le coperte. Spesso però, l’inverno è anche la stagione nella quale si soffre maggiormente di insonnia. Per combattere questo fastidioso disturbo, è molto importante favorire al corpo il massimo relax, creando un giaciglio caldo e confortevole.

Ecco qualche consiglio utile per conciliare il sonno e per godere di un riposo ristoratore:

Ragazza che dorme
Ragazza che dorme. Foto dal Web

1 – Non patire il freddo

Quando ci si infila sotto le coperte, non c’è niente di peggio che battere i denti per il freddo finché la temperatura corporea non si stabilizza. Onde evitare ciò, optate per un buono scaldaletto o per un piumone con uno spessore adeguato a riscaldare il corpo nell’immediato e a isolarlo termicamente.
Anche il pigiama gioca un ruolo molto importante, infatti il tessuto deve essere confortevole sulla pelle e non deve irritarla durante i movimenti nel letto.
Tutti questi elementi sono fondamentali per far sì che si creino le condizioni di tepore ideali che consentono al fisico di rilassarsi.

2 – Spegnere il riscaldamento durante le ore notturne

Se per dormire bene non bisogna soffrire il freddo, è altresì importante non patire il calore eccessivo. I termosifoni o i termoconvettori presenti nella stanza in cui si dorme, devono essere spenti durante le ore di riposo.
Questo perché si verrebbe a creare un microclima troppo secco, che potrebbe provocare irritazioni alla gola e problemi di respirazione. Inoltre i consumi salirebbero alle stelle e potreste trovare delle brutte sorprese in bolletta.
Tuttavia, per non patire il freddo di mattina, potreste programmare l’accensione automatica del riscaldamento, al fine di non gelare una volta usciti dalle coperte.

3 – Aerare il locale durante il giorno

Durante le ore notturne, in camera da letto, vengono emesse grandi quantità di anidride carbonica, pertanto l’aria diventa viziata. A tal proposito è indispensabile ricordarsi di arieggiare la stanza ogni mattina (minimo per mezz’ora), in modo da favorire il ricambio d’aria e il ripristino dell’ossigeno.
Una stanza ben areata e con il giusto livello di umidità è indispensabile se si vuole riposare bene.

4 – Coricarsi presto

Sicuramente per rigenerare al meglio il proprio organismo con una bella dormita, è consigliabile andare a letto presto. In questo modo è possibile acquisire dei bioritmi ottimali, che vi permetteranno di sfruttare appieno le vostre energie durante l’arco della giornata.
Una volta intrapresa la giusta routine, dormirete più serenamente e non avrete problemi di insonnia. Pertanto, durante la settimana, specialmente in inverno, cercate di andare a letto sempre allo stesso orario, in modo da non alterare il vostro orologio biologico e da consentire all’organismo di rilassarsi quanto più possibile.
Ricordate che riposare bene, aiuta anche a rafforzare le difese immunitarie del corpo.

5 – Cenare in modo leggero e bere poca caffeina

Durante la stagione fredda e in particolar modo durante le festività, le abitudini alimentari cambiano notevolmente; infatti in questo periodo si è portati a consumare più cibi calorici e più zuccheri piuttosto che frutta e verdura fresca.
Se volete riposare bene, evitate di consumare alimenti troppo grassi ed elaborati, che risultano difficili da digerire, specialmente la sera, quando il corpo brucia meno calorie, perché si prepara ad andare a letto.
Una cattiva digestione, il più delle volte causa anche un cattivo sonno e il giorno seguente l’organismo risente del mancato riposo. Cercate di evitare il caffè già dal pomeriggio e la sera preparatevi una tisana rilassante, senza eccedere con lo zucchero. Sicuramente concilierete il vostro relax e la mattina dopo vi sentirete in ottima forma.

6 – Dormire comodi

Disporre di un giaciglio comodo e confortevole è essenziale per dormire bene. Accertatevi che il vostro materasso sia della giusta consistenza e qualora questo non lo fosse, cercate un’alternativa equilibrata tra rigidità e morbidezza, al fine di consentire alla colonna vertebrale di riposare correttamente.
Anche lo spessore del cuscino è molto importante, in quanto deve contribuire all’allineamento della schiena durante le ore di riposo. Cercate di dormire sempre sui fianchi (preferibilmente con un cuscino in mezzo alle gambe), in quanto è il modo migliore per consentire alla colonna vertebrale di rilassarsi.

7 – Conciliare il sonno con i profumi

Per conciliare il riposo mettete qualche goccia di olio essenziale alla lavanda o alla camomilla sul vostro cuscino. L’intenso profumo di questi fiori contribuirà a donarvi un sonno più profondo e sereno.

8 – Un pediluvio prima di andare a letto

Infilarsi sotto le coperte con i piedi freddi, non è una cosa gradevole e sicuramente non aiuta a prendere sonno. Per questo motivo vi suggeriamo di fare un bel pediluvio caldo prima di andare a nanna, così eviterete di indossare i calzini di lana, che possono dare fastidio durante la notte.

Potrebbe interessarti

Francesca Giuliano di Avanti un altro contro il Body Shaming. Foto da Facebook

Body Shaming: quando la popolarità è un pericolo

Arriva alla ribalta dei TG nazionali, la questione “Body Shaming” nel mondo dello Spettacolo, dopo …

La dieta della camminata

Tenersi in forma con La dieta della camminata, lo raccontano Laura Avalle e Sara Cordara

Ha pochi giorni di vita e si intitola “La dieta della camminata” il libro di …

Francesco Paolantoni e Emanuela Rossi in Qui Pro Quo

Francesco Paolantoni e Emanuela Rossi: arriva Qui Pro Quo

Qui Pro Quo è la web sitcom con Francesco Paolantoni e Emanuela Rossi per abbattere …

Lascia un commento