7 ore per farti innamorare: dal libro al film, il nostro punto di vista

Dalla carta allo schermo, ecco che il romanzo “7 ore per farti innamorare” di Giampaolo Morelli, diventa film e compare in un periodo in cui i cinema sono chiusi, e a proporci questo titolo di comicità, sono le piattaforme di streaming a noleggio, come Chili.

Massimiliano Gallo, Diana Del Bufalo, Giampaolo Morelli e Serena Rossi. Foto da Ufficio Stampa

L’esordio alla regia di Giampaolo Morelli, lo vede impegnato anche come attore protagonista, nelle vesti di un giornalista di economia di un noto quotidiano di Napoli che ha tutti i requisiti del bravo ragazzo: educato, serio sul lavoro e… volenteroso di “donare amore”.

La sua storia, sceneggiata da Gianluca Ansanelli, è basata su una delusione amorosa con Giorgia (interpretata da Diana Del Bufalo), che si porta dietro come un ciclone cataclismi anche lavorativi, lo vedono costretto a cambiare lavoro e soprattutto, impegnato a “formarsi” per riconquistare la propria ex grazie a dei “corsi particolari di seduzione” organizzati da Valeria (interpretata da Serena Rossi) e che stravolgeranno la sua vita.

Gianpaolo Morelli e Serena Rossi in 7 ore per farti innamorare. Foto da Ufficio Stampa
Giampaolo Morelli e Serena Rossi in 7 ore per farti innamorare. Foto da Ufficio Stampa

Un film che scorre leggero nella sua ora e mezza, e che probabilmente può ritenersi soddisfatto dell’uscita nel periodo attuale di reclusione da CoronaVirus, in quanto legato a quella tipologia di prodotto che funziona molto bene in televisione, anche se l’affluenza cinematografica, probabilmente ci sarebbe stata grazie al cast coinvolto, molto popolare soprattutto in Campania.

Per molti, ricorda la falsa riga della commedia romantica americana (anche il titolo è stato equiparato dai più al film “Come farsi lasciare in dieci giorni“).

Serena Rossi in 7 ore per farti innamorare. Foto da Ufficio Stampa
Serena Rossi in 7 ore per farti innamorare. Foto da Ufficio Stampa

Ma veniamo proprio a questi ultimi. Partendo dai protagonisti di 7 ore per farti innamorare, non a caso, Giampaolo Morelli è completamente calato nella parte, un ruolo dedicato che caratterizza le sue performance cinematografiche in duplice veste di “micio e macho” e che siamo abituati a riconoscere, soprattutto in pieno feeling con la co-protagonista Serena Rossi, per una chimica già vissuta in “Ammore e Malavita” dei Manetti Bros.

La Rossi in veste di ammaliatrice ha il suo punto di forza attoriale nello sguardo, a prescindere dall’interpretazione di un ruolo molto suo, le inquadrature sugli occhi dell’attrice comunicano più dei dialoghi che scorrono veloci in situazioni prevedibili. Dall’altro lato c’è Diana Del Bufalo, attrice che siamo abituati a vedere in una veste diversa, più “distratta” e che in questo caso, vediamo impegnata in un ruolo un po’ distante, forse più marginale, che però sottolinea la versatilità di quest’ultima e l’apertura totale ai ruoli nella commedia italiana.

Passiamo poi a Massimiliano Gallo, il “capo cattivo”, che non delude nell’interpretazione degli atteggiamenti, e soprattutto, riesce a farsi “odiare sanamente” (nel senso buono) dallo spettatore che fa il tifo per il protagonista. Da sottolineare la presenza di un vulcanico Vincenzo Salemme, che sa prendere la scena nei film, anche quando non è protagonista, e lo dimostra con le poche incursioni che gli sono concesse, spesso accanto ad un cameo cinematografico in insolita veste che è Raiz.

Tra gli altri interpreti che evidenziano i tratti comici di 7 ore per farti innamorare, una performance assolutamente nelle righe della comicità, quella di Fabio Balsamo, membro dei TheJackal, ma che tra teatro e cinema si sta facendo spazio e gradimento. Il suo ruolo di “Balsamo” viene comicizzato anche da Marika Costabile, che interpreta uno dei (tanti) sogni di conquista dell’impacciato fotografo.

Fabio Balsamo e Serena Rossi. Foto da Ufficio Stampa

Tra gli altri nomi troviamo un altro cameo di Diletta Leotta, sogno di Gianni Ferreri, impacciato conquistatore che mette la firma sugli atteggiamenti comici di cui ha bisogno il film per sottolineare comicità in alcune scene, Andrea Di Maria (che dall’esordio con i Casa Surace fino a Gomorra, anch’egli si sta facendo strada nel cinema italiano), Antonia Truppo e Salvatore Misticone.

Un film simpatico, per passare una serata in casa e per sorridere guardando una commedia romantica che ti permette di ammirare come scenografia del tutto, la magia di Napoli.

Potrebbe interessarti

Gino Sorbillo, Egidio Cerrone e Vincenzo Falcone nel film Alessandra

Cinema e cibo si incontrano in Alessandra

Già lo scorso anno vi abbiamo raccontato le anticipazioni sul film “Alessandra” con il concerto …

Greenland

Greenland: il disaster movie sul grande schermo

Greenland, il disaster movie che narra di vicende familiari in un’atmosfera apocalittica, è uscito ufficialmente …

Eleonora Fani in una scena di Creators - The Past. Foto da ufficio stampa

Creators – The Past arriva sul grande schermo

L’attesa è finita! Arriva nelle sale cinematografiche italiane il primo colosso italiano: Creators – The …

Lascia un commento