Eva Bolognesi: condividerò l’invito a vaccinarsi

Una chiacchierata con Eva Bolognesi, influencer che ci ha raccontato come questi fatti di cronaca stiano modificando il pensiero comune degli esperti del web.

Eva Bolognesi

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo ad Eva Bolognesi, è iniziato il periodo dei saldi, anche le grandi griffe, di solito ostili agli sconti, quest’anno hanno ceduto al prezzo al ribasso. Come mai questa scelta?

Grazie a voi per ospitarmi. A causa dell’attuale emergenza sanitaria abbiamo avuto un impatto devastante senza precedenti dal punto di vista economico. Pare che i saldi del 2021 (molti avevano già capi in saldo dal mese di dicembre) dovrebbero rappresentare un supporto per una ripresa economica anche se l’inizio dei saldi invernali è coinciso con un forte calo delle spese di ogni famiglia e con la chiusura di moltissime attività commerciali.

Il periodo molto prolungato di chiusure obbligate e limitazioni a zone non ha risparmiato certo le grandi griffe, pertanto vi è la necessità di ripensare e riconsiderare le strategie di vendita. Ho notato che ci sono stati forti saldi su alcuni siti online di brand importanti, un trend, che ha coinvolto anche i siti di alcuni shop online monobrand, del settore Luxury. Sempre più se da un lato i negozi fisici soffrono, le vendite sul web continuano ad andare molto bene complici i ribassi che arrivano fino al 60%, uniti al Lockdown a intermittenza e alle norme di distanziamento sociale.

Eva Bolognesi

Esiste il rischio che questa Pandemia inginocchiando l’economia possa essere un problema anche per il lavoro degli influencer?

Il coronavirus ha già messo in ginocchio il settore moda, così come il settore dell’entertainment. Il ruolo dell’influencer è un po’ cambiato com’è cambiato il “mondo” in questi mesi, il rischio più grande quando avviene un cambiamento è quello di non riuscire ad adattarsi e rimodulare i propri contenuti. Sicuramente coloro che puntavano tutto su eventi, ospitate o sul settore travel hanno per forza di cose annullato tutte le loro attività e di conseguenza il cachet.

Gli influencer che sono stati in grado di fornire informazioni e consigli sui comportamenti da tenere per affrontare le criticità del momento hanno fatto sì che i loro follower si interessassero maggiormente alle loro attività svolte online. Attività divertenti, d’intrattenimento ma anche divulgative sono state particolarmente apprezzate e fonti di ispirazione. Non è uno switch semplice anche perché chiaramente questo modus operandi non si traduce nell’immediato in valore economico ma in credibilità, che nel futuro sarà molto utile.

Secondo Eva Bolognesi ci saranno dei blogger famosi che consiglieranno ai propri fan di fare il vaccino per il Covid-19? E tu lo farai?

Pochi giorni fa leggevo che secondo una ricerca svolta dal World Economic Forum il 34% degli italiani intervistati è contrario al vaccino. A causa di questo scetticismo negli Stati Uniti Obama, Clinton e Bush si sono vaccinati in diretta tv. Ritengo fermamente che un aspetto importante della popolarità sia la condivisione e non solo della parte più luccicante della vita ma anche di quella reale.

In questo momento più che mai persone di tutte le età, Paesi ed estrazioni sociali si trovano a fare i conti con le paure e la disinformazione, pertanto lo scopo è quello di rassicurare i follower, dando il buon esempio e “pubblicizzando” la scelta di vaccinarsi per il bene di tutti. Farò sicuramente questo vaccino appena sarà possibile, perché sono convinta che sia necessario dal momento che solo quando una importante percentuale della popolazione sarà vaccinata, usciremo da questo incubo.

Potrebbe interessarti

Alice Basso - Cover Una mamma imperfetta

Alice Basso: l’influencer racconta “la mamma imperfetta”

Una mamma, una influencer, una donna: ecco che arriva il racconto di Alice Basso come …

Giulia Penna

Giulia Penna torna con “Sparisci Please”

Torna con un atteso singolo Giulia Penna, che con Sparisci Please (distribuzione Artist First) sarà …

Spero

Spero: quando la musica diventa speranza

Parliamo di Spero, una iniziativa che nasce dalla volontà di dare un segnale di speranza …

Lascia un commento