Teatro di San Carlo: il nuovo anno apre con Muti e De Angelis

Il Teatro di San Carlo di Napoli si prepara ad ospitare la grande opera per il nuovo anno e lo fa con due nomi d’eccezione: Riccardo Muti ed Edoardo De Angelis.

E sarà proprio il Teatro di San Carlo ad ospitare la prima data del tour italiano di Riccardo Muti con la Chicago Symphony Orchestra.

Riccardo Muti con la Chicago Symphony Orchestra. Foto di Todd Rosenberg
10/16/17 11:32:57 PM Chicago Symphony Orchestra Riccardo Muti, Music Director Concert in Costa Mesa 22’ SCHUBERT: Symphony No. 8 in B Minor, D. 759 (Unfinished) © Todd Rosenberg 2017

L’appuntamento con questo evento sarà per domenica 19 gennaio 2020 alle ore 19.00. In programma la Suite da Romeo e Giulietta di Sergej Prokof’ev e la Sinfonia n. 9 in mi minore “Dal Nuovo Mondo” di Antonín Dvořák.

Un legame importante quello di Riccardo Muti con la Chicago, prestigiosa compagine di cui è Direttore Musicale dal settembre del 2010. In questi anni, con il suo impegno costante di condivisione della musica, il Maestro Muti ha aperto le prove a studenti, lavoratori e anziani, costruendo un legame forte tra l’orchestra e tutta la città, portando la musica anche nelle prigioni giovanili. Il suo primo concerto gratuito come direttore musicale al Millennium Park ha attirato più di 25.000 persone. L’Orchestra di Chicago mancava dai cartelloni del San Carlo dall’Aprile 2012.

Il secondo appuntamento previsto invece dal 22 al 29 gennaio 2020 sarà con la Tosca di Giacomo Puccini, con la prima regia lirica di Edoardo De Angelis. Quest’ultima al Teatro di San Carlo è una nuova produzione molto attesa perché porterà la firma per la regia di De Angelis, regista cinematografico che affronta per la prima volta il palcoscenico lirico.

Tosca - Bozzetto Paladino
Tosca – Bozzetto Paladino

Diretta dalla mano sicura e maestra di Donato Renzetti, questa produzione originale del dramma pucciniano avrà un’altra firma di prestigio, quella di Mimmo Paladino per le scene.

Il regista sull’opera racconta: “Tosca è un’eroina, combatte e nonostante muoia vince su tutto e su tutti, è una donna senza tempo ed epoche, un essere umano eterno. Spesso si parla di Puccini come di un compositore cinematografico, ma io penso che al contrario, essendo uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi, in realtà sono stati molti i cineasti che si sono ispirati a lui. Per me Tosca non ha nulla a che vedere con il linguaggio cinematografico, è un’opera straordinaria e ha un linguaggio operistico. Ed è questa la mia sfida, confrontarmi proprio con un linguaggio artistico a me nuovo. Sia Mimmo Paladino che io, abbiamo lavorato in quest’ottica, trovare per la nostra Tosca un segno nuovo“.

Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo. Maestro del Coro Gea Garatti Ansini. Coro di Voci Bianche del San Carlo istruito da Stefania Rinaldi. I costumi sono di Massimo Cantini Parrini, firma le Luci Cesare Accetta.

Cast di altissimo rango con Carmen Giannattasio che si alterna con Monica Zanettin nei panni di Floria Tosca, Fabio Sartori e Arsen Soghomonyan saranno Mario Cavaradossi Enkhbat Amartuvshin e George Gagnidze i due Barone Scarpia, Renzo Ran Cesare Angelotti Matteo Peirone il Sagrestano, Francesco Pittari Spoletta.

Potrebbe interessarti

Tosca. Prove di Insieme. Foto di Mario Wurzburger

La Tosca diretta da De Angelis al San Carlo di Napoli

Sarà la Tosca di Giacomo Puccini al Teatro di San Carlo con la prima regia …

Lo Schiaccianoci al Teatro di San Carlo

Teatro di San Carlo: Che Natale sarebbe senza Lo Schiaccianoci?

Da molti anni il Teatro di San Carlo, come tutti i teatri più importanti del …

Pina Turco per La Gazzetta dello Spettacolo

Pina Turco: la solitudine, la mia ispirazione

Una giornata con Pina Turco, è sicuramente qualcosa di piacevole se ti piace avere a …

Lascia un commento