Campania Actor Studio

Campania Actor Studio, ecco Alice La Meraviglia

In scena la prima del Campania Actor Studio

La prima della pièce teatrale del Campania Actor Studio si terrà mercoledì 30 novembre 2016 al Centro Commerciale Campania.

Campania Actor Studio

Una sceneggiatura sperimentale ideata sulle peculiarità degli spazi del Centro e sulle caratteristiche degli aspiranti attori protagonisti del progetto, per la regia di Michele Pagano.

Campania Actor Studio

Il Centro Commerciale Campania lo scorso aprile ha avviato il Campania Actor Studio, un percorso laboratoriale di recitazione di cui vi avevamo già parlato. Alle selezioni hanno partecipato oltre 200 persone ma solo 30 sono state selezionate per il progetto da una giuria composta da Francesco Paolantoni, Massimiliano Gallo e Lucio Caizzi. I 30 attori hanno seguito un percorso intensivo di formazione con inizio in aprile per potere girare una web serie e realizzare uno spettacolo teatrale.

L’idea nasce dalla volontà di far emergere le potenzialità del territorio attraverso l’incontro tra affermati professionisti del settore con giovani talenti, ma anche ispirare coloro i quali non si sono ancora avvicinati all’arte della recitazione e spingerli a ricercare il proprio potenziale espressivo, emozionarsi ed emozionare.

L’evento

Mercoledì 30 novembre dalle ore 22.00 questa idea prenderà forma in una Piazza Campania nella quale il pubblico non sarà solo spettatore ma parte integrante della rappresentazione in cui salteranno i canoni classici dalla tradizionale impostazione palcoscenico vs platea.

Alice La Meraviglia, liberamente ispirata alla celebre opera di Lewis Carrol, è una produzione del progetto Campania Actor Studio con la regia di Michele Pagano anima di Officina Teatro, una consolidata realtà della provincia di Caserta che si caratterizza per l’offerta di produzioni artistiche sperimentali di qualità e innovative.

Alice La Meraviglia

Se Lewis Carroll un giorno decide di prendere dei fogli di carta, una penna e di partorire Alice un motivo scatenante ci sarà stato. Alice diventerà poi un mito, un’immagine emblematica e poetica allo stesso tempo, che verrà contrassegnata, nell’immaginario collettivo, come quella ragazzina bionda e l’abito azzurro che, trascinata da un coniglio, riesce finalmente a vivere immaginando “ben sei cose impossibili al giorno”. Forse, l’intento di Carroll era proprio quello di spingere i propri lettori a chiudere gli occhi e a sognare senza remore e limitazioni.

E allora ispirandoci a lui si può ricercare la nostra meraviglia in un centro commerciale, fantasticando tra le scale mobili e gli ascensori, tra le vetrine dei negozi e i tavolini di un bar. . Una sceneggiatura sperimentale ideata sulle peculiarità degli spazi del Centro Commerciale Campania e sulle caratteristiche degli aspiranti attori protagonisti del progetto, per la regia di Michele Pagano.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

LaFede

LaFede: il mio Burro al Karitè

Federica Sportelli, LaFede, è un’artista milanese classe 1992. La musica e il canto sono stati, fin da piccola, le sue spinte interiori.

Annarè Persiano

Annarè Persiano, fra Gianna Nannini ed Elisa

Annarè Persiano, nel suo profilo Instagram, si descrive con queste parole: Sono una sognatrice, una scrittrice, un’ascoltatrice

Andrea Lombardi

Andrea Lombardi: sogno cinema e tv

Andrea Lombardi, giovane attore premiato dal "Premio Vincenzo Crocitti", inizia la sua carriera attoriale all'età di 9 anni.

Lascia un commento