Irama a Sanremo Giovani 2016 con “Cosa resterà”

Irama

Omonimo album per Irama che quest’anno sarà a Sanremo giovani

Venerdì 12 febbraio esce “IRAMA” (etichetta DA 10 PRODUCTION/distribuzione Warner Music Italy), il disco d’esordio di IRAMA, in gara alla 66^ edizione del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte con il brano “Cosa resterà”.

«Mi piace pensare che il mio disco si divida in tre mondi – racconta Irama – Il primo è fatto di ritornelli molto pop, freschi e melodie dolci, nel secondo le strofe sono caratterizzate dalle metriche serrate del rap che immagino come un pugno nello stomaco,come qualcosa che racconta la verità in modo crudo e diretto, mentre il terzo mondo è fatto di quella ricercatezza e di metafore proprie della sfera del cantautorato italiano. Insieme a Giulio ho cercato di dare al progetto una nostra identità, farne un prodotto personale con cui spero di creare e comunicare un mio genere. Il disco è omonimo,senza un titolo specifico o definito, perché voglio far entrare nel mio mondo chi mi ascolta, voglio raccontare le mie storie lasciando spazio alle interpretazioni con il desiderio che ognuno faccia proprie le mie parole. Insomma, il mio disco sono io ma siete un po’ anche tutti voi.»

“IRAMA” è composto da 9 tracce, i testi sono scritti da Irama e le musiche e arrangiamenti (esclusa “Cosa resterà” che è composta e arrangiata interamente da Giulio Nenna) sono curati da Giulio Nenna e Andrea De Bernardi, produttori artistici del disco. L’album è prodotto da DA 10 PRODUCTION, etichetta indipendente fondata e diretta da Giuseppe Coccimiglio che si occupa del talent scouting, partecipa all’attività di produzione artistica e guida le scelte strategiche. La missione di DA 10 PRODUCTION è quella di scoprire ed implementare realtà artistiche di eccellenza, mantenendo un profilo internazionale.

Un disco autobiografico, diretto e sincero, in cui Irama si racconta senza maschere, lascia entrare il pubblico nel suo vissuto, con emozioni, esperienze e sensazioni che possano essere condivise da tutti. Un progetto molto personale e particolare in cui le musiche si fondono con parole e storie in cui diventa possibile immedesimarsi per la loro autenticità e per la capacità di Irama di spogliare le sue canzoni da luoghi comuni o frasi fatte. “IRAMA” è il risultato di una perfetta sinergia tra l’artista e Giulio Nenna; insieme hanno dato vita a questi 9 brani in cui si fondono ritornelli pop, strofe crude dal grande impatto e metafore che appartengono al mondo dei cantautori italiani.

Questa la tracklist di “IRAMA”: Cosa resterà, Tornerai da me, Non ho fatto l’università, Rolex, Per un poco di cash, Colpa tua, 2 ore, Semplice, Cosa resterà (acoustic version).

Irama

IRAMA, all’anagrafe Filippo Maria Fanti, è un giovane artista monzese di grande talento che ha scoperto la passione per la musica da piccolissimo. Il suo nome d’arte, Irama, deriva da una parola malese che significa ritmo, un elemento che gli appartiene e lo accompagna fin dalla nascita. Inizia qualche anno fa ad esibirsi con gli amici in competizioni di free style dietro il cinema Capitol di Monza. La passione per i cantautori italiani, come Guccini e De Andrè, gli è stata trasmessa fin dai suoi primi anni di vita, infatti il primo brano l’ha scritto a sette anni e poi non ha più smesso iniziando con il rap e l’hip hop, anche se la vera svolta è arrivata quando ha incontrato Giulio Nenna, direttore artistico e autore delle musiche dei suoi brani.

Potrebbe interessarti

Irama vince Amici 2018. Foto da Web.

Irama vincitore di Amici 2018

Irama è il vincitore di Amici che ha chiuso il sipario con la finale tenutasi il …

Irama

Irama: dopo Sanremo giovani il disco

Irama: ecco il nuovo disco

Irama: fra i protagonisti di Sanremo Giovani 2016

Irama è uno degli otto giovani che si esibiranno sul palco del Teatro Ariston di …