Max Gazzè al PlautoTeatroStudio

Live a Caserta il concerto di Max Gazzè

Una serata con Max Gazzè all’insegna del musica d’autore, con un particolare allestimento ritmico ed acustico, ma anche della modernità e della tecnologia: il sito teatrale, che si fregerà dell’acronimo “UP” (Unusual Performance), proprio perchè orientato nel suo futuro prossimo ad una programmazione contemporanea e non ordinaria, offrirà al pubblico una speciale fruizione sonora, che trasformerà lo spettacolo – già originale e al suo primo sipario – in una vera e propria esperienza acustica.

La “data zero” di Max Gazzè, che vedrà il suo primo allestimento proprio al PlautoTeatroStudio di San Nicola La Strada (Ce), porterà già dall’1 novembre il popolare cantautore a vivere il territorio casertano: in programma un incontro con studenti universitari, una speciale sessione di “prove aperte” ed una iniziativa sociale, che rinsalderanno il legame dell’artista con una realtà che lo ha sempre apprezzato e sostenuto.

“Non potevamo immaginare un inizio migliore” commenta il Direttore Artistico del teatro, Casimiro Lieto “per dare un segno chiaro di quello che vorremmo diventasse il PlautoTeatroStudio per San Nicola La Strada, Caserta, la provincia, la regione: un luogo dove intercettare il contemporaneo e la tendenza, dove ritrovarsi per vivere esperienze e dove il principale attore possa essere il pubblico, con la sua voglia di appartenere al proprio tempo, in ogni forma e dimensione d’arte e di partecipazione. La struttura, particolarmente votata all’accoglienza, si orienterà – con la stagione in programma da gennaio a maggio – verso linee monotematiche settimanali, che proveranno a riunire sotto lo slogan del teatro ‘Enjoy Show, Stay Up’ tanti pubblici diversi con lo scopo di farne una comunità sempre aperta ed accessibile”.

Emozionato anche il Sindaco di San Nicola La Strada, Pasquale Delli Paoli, che, a pochi giorni dall’evento, non nasconde la sua convinta speranza che col PlautoTeatroStudio possa avviarsi per la città un nuovo processo di crescita culturale e di sviluppo: “Puntare su questa operazione, difenderla e sostenerla ha significato e significherà per tutta la Città uno stimolo a conquistarsi una ribalta regionale di grande visibilità. Siamo veramente fieri che, dopo tante difficoltà, si riesca a vedere l’avvio di una attività, che porterà cultura, spettacolo, formazione, ma più ancora indotto e sviluppo.

È questo l’impegno che abbiamo chiesto con forza al Gestore, la Foyer s.r.l,, e sarà questo il traguardo al quale punteremo. Mi sembra che le premesse per fare un buon lavoro, visto anche l’evento in programma il prossimo 6 novembre, ci siano tutte: starà a chi gestisce, ma anche alla Città, a chi la vive e a chi la governa, tenere alta l’asticella di questo rapporto con una Struttura attraverso la quale passerà, senza tema di smentite, parte del futuro della nostra Collettività”.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Nino D'Angelo - Il poeta che non sa parlare

Nino D’Angelo: ecco le date del tour 2023

Il Poeta che non sa parlare – Tour 2023 di Nino D’Angelo riparte con una serie di date. Ecco il calendario dei concerti dell'artista.

Claudio Baglioni live

Claudio Baglioni raddoppia a Caserta

Claudio Baglioni sarà alla Reggia di Caserta per un doppio esilarante concerto che racconterà i 50 anni della sua straordinaria carriera.

Atmosferico 2022 live Subsonica

Atmosferico 2022: il tour commemorativo dei Subsonica

La prima volta che ho assistito ad un live del Subsonica era il 2002, e con questo si celebrano i i live dei 20 anni da Amorematico.

Lascia un commento