Protesta femminista Chanel

Make Chanel, not War!

Make Chanel, not War! è uno dei tanti dirompenti slogan esibiti, sui vari cartelloni femministi, dalle modelle durante la sfilata Primavera/Estate 2015 della maison francese Chanel che ha chiuso lo spettacolo ricreando una manifestazione in stile sessantottino presso il Grand Palais, uno dei luoghi più chic ed esclusivi della capitale parigina.

Protesta femminista Chanel. Foto dal web.
Protesta femminista Chanel. Foto dal web.

L’obiettivo del ” corteo-sfilata ” voleva esprimere il concetto in base al quale le donne possono essere di carattere e ricoprire ruoli di potere, all’interno della società, pur mantenendo la loro femminilità, provando così a limitare il potere gerarchico che l’uomo ha creato nei secoli. Il guru dell’alta moda nonchè curatore, da anni, della maison Chanel, Karl Lagerfeld, ha raccolto la provocazione inscenando una vera e propria manifestazione di protesta con tanto di messaggi provocatori scritti nei cartelloni dai caratteri colorati portati con orgoglio da modelle del calibro di: Cara Delenvigne che era a capo della “rivolta” e Giselle Bundchen.

Lagerfeld ha fatto ricostruire, all’interno del Grand Palais, una tipica strada parigina, con i palazzi alti 25 metri, in una prospettiva in 3D. La sfilata assume i contorni di una passeggiata avvenuta in una comune giornata di Primavera nella quale delle ragazze camminano disinvolte per la capitale.

La disinvoltura è messa in evidenza dallo stile semplice e raffinato degli abiti che indossano le modelle e che richiamano il tema centrale della sfilata che si focalizza sulla prossima stagione Primavera/Estate 2015. Queste bellissime e spumeggianti donne di classe amano portare ai piedi: scarpe basse multicolor, sandali piatti dorati o stringati e tailleur pantalone con giacca lunga e maschile o in tweed (tessuto caro alla maison) con le maniche corte o amano vestirsi in gessato effetto vernice. Inoltre, si notano maglie abbinate a gonne ampie e soprabiti con fiori stampati colorati simili a tele dipinte. In contrapposizione al look da giorno, la sera, le donne Chanel indossano capi dai colori sobri (bianco o nero) e a camice classiche abbinano gonne corte e svasate o pantaloni affusolati. Fra i must della sfilata, compare una clutch dalla forte personalità che porta la scritta ” Ladies first”, omaggio alle donne, creature speciali.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Alessandro Verdolini - Il più Bello d'Italia 2022

Alessandro Verdolini è Il più Bello d’Italia 2022

E’ Alessandro Verdolini il vincitore del concorso nazionale di bellezza maschile “Il più Bello d'Italia” del 2022.

4 consigli per scegliere la gonna perfetta

4 consigli per scegliere la gonna perfetta

Ecco 4 consigli, uno per ogni tipo di ragazza che sta solo aspettando di scoprire quale gonna valorizza la sua identità e il suo corpo.

Geomatria - Milano Fashion Week 2022

Geomatria alla Milano Fashion Week

Torna l’appuntamento con la Milano Fashion Week dedicata alla moda femminile ed oggi parliamo di "Geomatria".