Ricetta in quarantena di Paciullo
Ricetta in quarantena, di Paciullo

Ricetta in quarantena, di Paciullo

Paciullo è legatissimo al suo lavoro, al mondo della radio ed ha, da sempre, una sana voglia di regalare allegria, di girare il mondo, di portare il suo talento ovunque.

Lo incontriamo per parlare del libro che ha realizzato nel periodo legato al lockdown, “Ricetta in quarantena”, segno del suo voler donare calore a chi non aveva idea di come affrontare le difficoltà di quel momento.

Il libro è acquistabile di seguito:

Benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo, Paciullo. Come stai?

Sto bene, nonostante il periodo difficile che tutti noi ci ritroviamo ad affrontare.

Come affronti questa pandemia?

Affronto il tutto con la spensieratezza di sempre, cercando di realizzare cose che possano portare un sorriso al prossimo.

Quando ha avuto inizio la tua carriera artistica?

La mia carriera artistica ha avuto inizio all’età di cinque anni, regalando “spettacoli” ai miei parenti, ai vicini di casa. Improvvisavo le scenografie ed i costumi e li costringevo ad assistere, ad applaudirmi.

Attualmente sei in radio con “Vipiace”, insieme al collega Danilo Brugia. Che esperienza rappresenta per te questo programma e la radio in sé?

Sapere che potrò intervistare persone, ridere, interagire con chiunque per tre ore, mi rende davvero felice, appagato. La radio, da sempre, è il mio grande amore. Non ultimo, ho la fortuna e il piacere di lavorare con Danilo Brugia e questo mi rasserena. Danilo è un grande amico, una persona cara. “Vipiace” è un contenitore straordinario, pazzesco!

Parlaci di “Ricetta in quarantena”, il romanzo che hai realizzato durante il lockdown?

Questo libro nasce per caso, per puro gioco, nel periodo legato alla quarantena. Tra un Gentilini ed un caffè, ho cominciato ad interagire con tutti coloro che erano svegli, pensierosi, provando così ad intrattenerli, a regalare loro un sorriso. Il desiderio di realizzare il libro ha avuto vita poco dopo, in una maniera del tutto naturale, per i miei “amici della notte”.

E tu hai deciso dove viaggiare in sicurezza dopo il lockdown?

Booking.com

Chi è Paciullo nella vita di tutti i giorni?

Sono una persona normalissima, che di nome fa Patrizio, e che ha una semplice e forte voglia di vivere, di stare bene, di impegnarsi, senza buttare via nemmeno un attimo della propria vita.

Cosa prevede il tuo futuro artistico?

Il mio futuro artistico prevede tantissimi spettacoli teatrali, legati sia alla mia carriera di attore che al mio esserne autore. In futuro potrei anche prendere parte ad un film per il cinema. Girerò, inoltre, l’Italia per dedicarmi alla conduzione, ai tanti programmi che vi sono in porto. In futuro saprò dirvi di più.

Autore: Alessia Giallonardo

Nasco a Benevento, nel 1986. testarda a più non posso, perché Toro. Amo la fotografia sin da quando ero piccola e devo questa passione a mio padre. Stesso discorso per la scrittura, per ogni singola sfumatura di un racconto, di un vissuto, di uno storico incontro.

Potrebbe interessarti

Grandi a confronto. Il filo invisibile delle idee, di Agostino Russo

Grandi a confronto, di Agostino Russo

Incontriamo oggi Agostino Russo, appassionato di filosofia che ci racconta il libro: "Grandi a confronto. Il filo invisibile delle idee".

Una famiglia allargata cane compreso, di Marianna Scagliola

Una famiglia allargata cane compreso, di Marianna Scagliola

Parliamo del primo romanzo intitolato: "Una famiglia allargata, cane compreso" della scrittrice Marianna Scagliola, edito da Graus.

Simona Bianchera con il suo Riflessioni per nascere

Riflessioni per rinascere, di Simona Bianchera

Ospite la scrittrice chiavarese Simona Bianchera, che ci presenta il suo ultimo libro, dal titolo: "Riflessioni per rinascere"

Lascia un commento