Don’t Worry di John Callahan, dal film al libro

Arriva in sala Don’t Worry, il film di Gus Van Sant con Joaquin Phoenix, Jonah Hill, Rooney Mara e Jack Black, tratto dall’omonimo libro di John Callahan.

Don’t Worry

Si può fare umorismo – scorretto e irresistibile – sulla storia di un disegnatore di trentotto anni alcolizzato e costretto su una sedia a rotelle?

Ed è poi possibile scriverci un libro capace di far ridere e commuovere? La risposta è sì, se il protagonista è John Callahan e se a raccontare la sua storia fatta di arte, dipendenze, amore e disabilità è lui in persona. A soli ventun anni John è infatti vittima di un incidente stradale causato dall’alcol, e perde totalmente l’uso delle gambe.

Don't Worry di John Callahan

Riesce però a rendere questa tragedia l’occasione per un’incredibile trasformazione personale: tra improbabili assistenti a domicilio nullafacenti e tossicodipendenti, degenze in ospedali con infermiere molto disinibite e istituti di riabilitazione con suore severissime, dopo una lunga terapia che gli permette di tornare a impugnare una matita decide una volta per tutte di smettere di bere e inizia a disegnare.

E così tutto il suo mondo fuori dagli schemi e popolato di personaggi ai margini della società diventa protagonista di vignette taglienti e scorrette come mai si erano viste prima, e faranno di lui uno dei più famosi, amati e discussi disegnatori al mondo.

Il film è in uscita nelle sale italiane il 29 agosto, mentre il libro arriverà per Garzanti in libreria il 30 agosto 2018.

Potrebbe interessarti

Scopri Film su Facebook Film

Facebook Film, il cinema social arriva in Italia

Una rivoluzione dedicata agli amanti del cinema, legati al mondo dei social… parliamo di Facebook …

Le proiezioni a Cinecittà World

Cinecittà World, due anteprime per la Giornata mondiale della Terra

Oggi vi parliamo della stagione delle grandi anteprime che si apre a Cinecittà World. Sono …

Ciak

Napoli e Campania, un set per sette

Il cinema e la televisione continuano a scegliere Napoli e la Campania come scenario ideale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.